Covid 19

Covid 19

«Il coronavirus continua a propagarsi nell'aria»: l'appello di 239 scienziati - VanityFair.it

L'appello di 239 scienziati #Covid19

07/07/2020 22.00.00

L'appello di 239 scienziati Covid19

Centinaia di studiosi stanno esortando l'Organizzazione Mondiale della Sanità a prendere sul serio la trasmissione aerea, affermando che non solo le goccioline d'acqua - i cosiddetti droplets - ma anche minuscole particelle possono contribuire a diffondere il coronavirus

In una lettera intitolata “È tempo di affrontare la trasmissione aerea del Covid-19“riportata dal New York Times, gli scienziati hanno esposto l’argomento che stanno ribadendo da mesi: il coronavirus non si diffonde solo attraverso grandi goccioline (droplets) e contatti diretti con persone infette, ma anche attraverso particelle microscopiche che indugiano nell’aria e infettano quelle vicine quando sono inalate all’interno dei polmoni.

Astrazeneca, Bersani a La7: 'Speranza ha accumulato errori? No, è il capitano della nave che ci ha portato fuori dalla tempesta' - Il Fatto Quotidiano Il Fatto di Domani del 15 Giugno 2021 - Il Fatto Quotidiano Bari, è gravissimo il quadro clinico del 54enne in Rianimazione: ischemia dopo il vaccino J&J - Il Fatto Quotidiano

Significa che ambienti interni affollati o scarsamente ventilati come bar, ristoranti, scuole e uffici sono particolarmente pericolosi e spiegherebbero una serie di incidenti di “super diffusione”, specialmente se gi avventori non indossano la mascherina e non rispettano le previste misure di distanziamento sociale.

La lettera, in attesa di essere pubblicata sulla rivista Clinical Infectious Diseases, è stata scritta da Lidia Morawska, esperta in trasmissioni per aerosol della Queensland University of Technology a Brisbane, e Donald Milton, docente di Salute Ambientale all’Università del Maryland, ed è stata approvata da 239 scienziati provenienti da 32 paesi. headtopics.com

Gli studiosi di tutto il mondo stanno tentando da mesi di lanciare l’allarme a proposito dei rischi della trasmissione aerea, ma agenzie di Sanità Pubblica come l’OMS non avrebbero dato il giusto peso alla cosa, costringendo gli scienziati a compiere l’insolito passo di pubblicare questa lettera.

Le linee guida attuali dell’OMS affermano che il COVID-19è diffuso principalmente da grandi goccioline respiratorie che cadono rapidamente a terra una volta espulse dai pazienti infetti attraverso la tosse e gli starnuti.Il consiglio dell’OMS di fermare la diffusione del coronavirus si è finora concentrato sulle misure di

distanziamento socialelavaggio regolare delle mani, manon si è ancora detto che le protezioni per il viso, come mascherine e visiere in plexiglass, dovrebbero essere obbligatorie in qualsiasi situazione.Intervistato dalla CNN, Milton si è detto molto preoccupato, soprattutto per quei luoghi degli Stati Uniti in cui le persone si affollano in ambienti scarsamente ventilati e conversano ad alta voce, aumentando la quantità di particelle diffuse da eventuali soggetti infetti. Primi fra tutti: gli edifici scolastici e i dormitori nei campus universitari, i bar e le chiese, dove le persone cantano e si riuniscono.

Non per nulla, la situzione ricontrata negli Stati Uniti sembrerebbe confermare le affermazioni contenute nella lettera. Nelle ultime settimane, quando gli Stati hanno riaperto uffici, bar e ristoranti, si è verificata un’ondata di casi in quasi tutti gli angoli del paese, con almeno 32 stati che continuano a segnalare un numero crescente di infezioni. Nonostante le silenziose celebrazioni del 4 luglio dello scorso fine settimana, domenica sono stati segnalati quasi 50.000 nuovi casi, con la California che ha registrato un record di 11.700 casi nell’arco di sole 24 ore. headtopics.com

In Edicola sul Fatto Quotidiano del 15 Giugno: Vaccini nel marasma e nessun dato su AZ. Ora parli Draghi - Il Fatto Quotidiano Covid, in Israele stop all'obbligo della mascherina al chiuso Vaticano a vescovi Usa: non negare comunione a Joe Biden Leggi di più: Vanity Fair Italia »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

I 239 scienziati all’Oms: “Il Covid viaggia nell’aria” - Il Fatto QuotidianoNon c’è più solo il droplet a minacciare di infettarci. Il Covid-19 è anche negli aerosol, le minuscole – nell’ordine dei micron, millesimi di millimetri – particelle di saliva che restano sospese nell’aria quando le espelliamo. Ne sono convinti i 239 scienziati di 32 Paesi che – in una lettera aperta anticipata dal New York … paolofrosina Cioè il virus starebbe nell’aria? paolofrosina Boooooo'..... marcotravaglio paolofrosina questo lo aveva documentato Paolo Barnard quattro mesi fà...lui E' un giornalista,voi solo imbrattacarte. ciao IDIOTI!

Coronavirus, lettera di 239 scienziati all’Oms: “Il Covid viaggia nell’aria più di quanto si pensava”Un gruppo di 239 scienziati di 32 Paesi ha scritto all'Organizzazione mondiale della sanità e ad altre agenzie, chiedendo loro di essere più chiare nello spiegare che il coronavirus può galleggiare nei droplet e si trasmette probabilmente in questo modo. Da mesi gli esperti sottolineano che il virus si trasmette a causa di stretto contatto in luoghi affollati con poca ventilazione, a causa dei droplet emessi dalle persone attraverso naso e bocca. Le agenzie, però, sembrano scettiche a parlare della trasmissione per via aerea del virus, afferma Donald Milton, uno dei firmatari e docente all'Università del Maryland, secondo Cnn. Le goccioline di dimensioni maggiori cadono velocemente sulle superfici e sono poi portate a occhi, naso e bocca attraverso le mani; quelle più piccole restano più a lungo nell'aria e possono essere inalate più profondamente nei polmoni. Oltre a usare le mascherine Ffp2 o a filtro maggiore, ci si può proteggere aumentando e migliorando la ventilazione dei locali, mantenendo le distanze. Ci avete ROTTO LE SCATOLE, avete voluto creare tutto questo è ora volete farci vivere come selvaggi in un mondo sovraffollatodove ciò non è possibile. Smettetela di pontificare imbottigliando fumo e facendo continue previsioni catastrofistiche. Lasciateci vivere in pace. Abbiamo visto che il virus non è letale in assoluto, cercate di non farne creare di nuovi continuando a manipolare sugli animali. ISOLATE METTETE IN LOCK- DOWN QUEL MALEDETTO PARSE CHE CHE È LA CINA FONTE DI TUTTI I FOCOLAI. Sarà di sicuro il danno economico minore. Per quanto già purtroppo già successo, lasciamo che la natura faccia il suo corso. Se il mondo perderà qualche miliardo di abitanti, sarà una giusta legge della natura che avrà equilibrato il suo status e chi resterà vivrà meglio in una nuova era. Se la “frittata” e fatta, ciao.

Cristina Fogazzi e Paolo Stella in vacanza con il «megatour» tra i borghi italiani - VanityFair.itL'Estetista Cinica e lo scrittore Paolo Stella fino al 15 luglio sono in viaggio con i loro nuovi libri per scoprire i borghi Bandiera Arancione: cosa vedremo, e perché (anche) grazie a loro impareremo un nuovo modo di viaggiare

Il fonico Enrico Belli: «Sono un ragazzo fortunato» - VanityFair.itQuando ha incontrato sua moglie ha subito messo in chiaro che, da fonico, non ci sarebbe stato quasi mai. Enrico Belli è un tipo pragmatico: e ora che ha visto svanire un anno di lavoro, non si dà per vinto. «È la vita», dice

È morto Ennio Morricone, il grande compositore aveva 91 anni - VanityFair.itIl grande musicista e compositore, autore delle più belle colonnne sonore del cinema, si è spento nella notte in una clinica romana per le conseguenze di una caduta. «Il maestro lucido fino alla fine», si legge in una nota della famiglia

Nave Talia, la foto simbolo della tragedia: il migrante in braccio al marinaio - VanityFair.itLe ogn mostrano questa e altre immagini dalla nave Talia, mercantile libanese che porta una cinquantina di migranti. Li hanno recuperato in condizioni estreme. Erano bloccati a pochi chilometri da Malta