Il Cavallino Rampante debutta in passerella, con le top Boscono e Vodianova

Il Cavallino Rampante debutta in passerella, con le top Boscono e Vodianova

15/06/2021 00.52.00

Il Cavallino Rampante debutta in passerella, con le top Boscono e Vodianova

La collezione del direttore creativo Rocco Iannone trasferisce con coerenza il dna del brand dal settore auto alla moda e punta al mercato di alta gamma.

14 giugno 20212' di letturaL'obiettivo è ambizioso: contribuire per il 10 per cento della redditività complessiva di Ferrari. Il tempo per raggiungerlo dà l'idea di un respiro programmatico che solo i grandi gruppi possono permettersi: dai 7 ai 10 anni. Un orizzonte d'attesa ragionevole sia pur altamente performante come si conviene al più forte brand al mondo (secondo il ranking di Brand Finance). Il Cavallino Rampante, icona del made in Italy aspira ad aggiungere una quarta F alla triade del lusso del Paese: Fashion, Food, Furniture e Ferrari. A guidare la trasformazione in un brand di lifestyle a 360° del sogno di Enzo Ferrari, paradiso degli sportivi e dei collezionisti, traguardo unico nell'automotive, ci sono, da una parte, Nicola Boari, Chief Brand Diversification Officer e dall'altra, il direttore creativo Rocco Iannone. A lui, che approda a Maranello dopo la lunga esperienza da Armani e la direzione creativa di Pal Zileri, il compito di interpretare il saper fare manuale e industriale in chiave moda.

Serie A, il trofeo per il capocannoniere intitolato a Paolo Rossi Tokyo2020, Oro per la Vela. Ciclismo inseguimento a squadre uomini: è record mondiale italiano Le prime parole di Sirigu da portiere del Genoa

Rocco Iannone, direttore creativoIl debutto è stato domenica 13 giugno, alla presenza di un pubblico ristretto (fra gli altri, i piloti della Scuderia Ferrari, Charles Leclerc e Carlos Sainz, il presidente della Camera Moda Carlo Capasa, l'imprenditore Federico Marchetti, lo chef Massimo Bottura che gestirà il ristorante Cavallino a Maranello). Su una passerella lunghissima, montata lungo la linea di assemblaggio delle macchine da sogno, la convincente, equilibrata, intelligente collezione di Rocco Iannone si è aperta col passo deciso di Mariacarla Boscono e chiusa con Natalia Vodianova. Parka femminili e maschili con costruzioni sofisticate, vestiti in tweed di seta, borse over, scarpe. Colori dominanti il rosso e il giallo e le stampe tratte dall'archivio Ferrari e da copertine di magazine degli anni ’40, ’50 e ’60.

Loading...Mariacarla Boscono e Natalia VodianovaJohn Elkann con la moglie Lavinia, presenti al debutto in passerella, già indossavano un'anteprima delle camicie in seta: «Sostenere l'eccellenza e la migliore creatività italiana: la presentazione della collezione in fabbrica, l'apertura del negozio Ferrari e del ristorante Cavallino a Maranello sono il segno di un'Italia forte e ottimista pronta per crescere e rinnovarsi», ha dichiarato il presidente. Anche se la strategia di diversificazione non è stata salutata con entusiasmo in Borsa (il titolo è sceso anche dopo l'incertezza seguita alla nomina del nuovo Ceo), le premesse per un ingresso da protagonista nel lifestyle alto di gamma ci sono tutte. headtopics.com

Compresa la strategia dei nuovi flagship store, progettati dallo Studio Sybarite di Londra, con nuove forme e nuovi materiali, e un continuo richiamo alle curve dei circuiti di F1 e il modo delle auto in pista. Dopo Maranello, a settembre, in occasione della Fashion Week, inaugurerà Milano e successivamente Los Angeles e Miami.

Leggi di più: IlSole24ORE »

G8 di Genova, i tre giorni di caos che sconvolsero il mondo. VIDEO

Leggi su Sky TG24 l'articolo G8 di Genova, i tre giorni di caos che sconvolsero il mondo. VIDEO

😍💪🏼🔝

E il presidente gira ai lombardi il buco dell’autostrada Cremona-Mantova - Il Fatto QuotidianoLa nuova autostrada Cremona-Mantova ancora non c’è ma pare già valere oro. Mercoledì scorso il presidente lombardo Attilio Fontana ha annunciato l’intenzione della Regione di revocare l’affidamento alla concessionaria Stradivaria “compensandola per le spese sostenute”. La società mista, incaricata il 3 dicembre 2007 con un contratto di 46 anni, dovrebbe completare l’opera nel 2026 ma … E soprattutto, sotto ci mettiamo un po' di rifiuti tossici speciali? Già al sud ne abbiamo mandati abbastanza. Tipo sotto la Bre-Be-Mi... Isolati male eh, se no poi non vengono i tumori, le falde non si rovinano, ecc. Forza Pfas! Viva la mafia settentrionale!

Il futuro della ristorazione è digitale: 6 startup italiane stanno rivoluzionando il mercatoDurante la pandemia, ristoranti, bar e pizzerie hanno scoperto che gli strumenti smart fanno bene agli affari. A prescindere dall’emergenza Parola d'onore che mi mangio un transistor

L’archeologo che ha svelato il mistero dell’elamita: “Come sono diventato il nuovo Champollion”Il francese Francois Desset: «Sono stati 16 anni di duro lavoro per decifrare questa scrittura, ora finalmente abbiamo la chiave»

Il Fatto di Domani del 14 Giugno 2021 - Il Fatto QuotidianoPRIMARIE PD, IL FLOP E LA GRANDE PAURA. Undicimila voti in una città di quasi 900mila abitanti: dopo la chiamata torinese per pochi intimi (con un candidato vincitore, Stefano Lo Russo, che non sfonda quota 50 per cento e, anzi, si ferma al 38,6, con solo 400 preferenze in più del secondo), adesso nel Partito … Avete voluto ''Lettino'' . . . peperoni vostri...🍆🌶 Sarà un doppio flop, Roma e Torino. Bologna, poi, non è messa affatto bene... Speriamo di no. Magari con un bel dibattito, aperto e anche acceso, su una rete nazionale, le cittadine e i cittadini avrebbero una motivazione in più.

Il “comportamento anti-sindacale” di Edizioni Paoline - Il Fatto QuotidianoUn tratto di penna e per i magazzinieri della casa editrice cattolica Diffusione San Paolo è scomparso il contratto collettivo della Confcommercio, firmato con Cgil, Cisl e Uil, ed è apparso quello sottoscritto dalla Cisal, sindacato senza rappresentatività in azienda: un testo con condizioni peggiorative sul piano delle retribuzioni orarie e altri aspetti come ferie … Grave Coi trenta denari risparmiati compreranno un campo... è sempre lì quello del Vasaio? loro i libbbbbbri li vendono a milioni hanno scrittori seri. non quaqqqqqaraqa

Il Pio Albergo Trivulzio comprò i camici del cognato di Fontana - Il Fatto QuotidianoLa società Dama Spa, di proprietà di Roberta e Andrea Dini, moglie e cognato del governatore Attilio Fontana, ha ricevuto a maggio 2020 un pagamento da 48.312 euro dal Pio Albergo Trivulzio di Milano per la fornitura di 6.600 camici monouso. A dimostrarlo, la fattura numero 11.578 emessa dall’istituto in data 28 maggio 2020, a … Ma finitela di rompere e parlate dei soldi fatti spendere per le mascherine a prezzi alterati dal vostro fenomeno del bazooka che sponsorizzate o delle 15 milioni di mascherine date alla Cina da Di Maio quando l’Italia era senza e ne aveva bisogno invece di scrivere scemenze! marcotravaglio E quindi? Perché non indaghi su quanti miliardi Pechino sta dando ai 5stelle per farli diventare il loro rappresentante in italia? Durante il governo Conte 2020, il commissario Arcuri ha speso 1200,000,000€ per mascherine e banchi a rotelle, poi sono stati dati bonus per monopattini, tutto rigorosamente made in Cina, ma stranamente nessuno indaga, e voi che siete un giornale di merda state in silenzio.