I socialdemocratici spianano la strada alla presidenza Metsola

18/01/2022 00.16.00

I socialdemocratici avranno cinque vicepresidenti del Parlamento europeo e un questore. Potrebbero prendere anche la presidenza della Conferenza dei presidenti di Commissione e la guida di una commissione speciale sul Covid

Parlamento Europeo, Roberta Metsola

I socialdemocratici avranno cinque vicepresidenti del Parlamento europeo e un questore. Potrebbero prendere anche la presidenza della Conferenza dei presidenti di Commissione e la guida di una commissione speciale sul Covid

In cambio del via libera all'eurodeputata del Ppe i socialdemocratici avranno cinque vicepresidenti del Parlamento europeo e un questore. Potrebbero prendere anche la presidenza della Conferenza dei presidenti di Commissione e la guida di una commissione speciale sul Covid

- Roberta Metsola AGI - L'eurodeputata maltese del Ppe,Roberta Metsola, era la favorita per la presidenza del Parlamento europeo. Ora la sua elezione è praticamente certa.Il Gruppo dei Socialisti e democratici (S&d) le ha spianato la strada appoggiandola dopo un accordo che garantisce loro la "giusta rappresentanza" al Parlamento europeo. 

I socialdemocratici rispetteranno così, alla fine,l'accordo del 2019 che prevedeva la staffetta per la guida dell'Emiciclo tra S&d e Ppe a metà legislatura.I socialisti sembrano così arrendersi dopo un periodo in cui avevano provato a mettere sul tavolo una propria candidatura (si ipotizzava un Sassoli bis), forti del peso guadagnato con le elezioni vinte nei vari Stati Ue, in primis la Germania strappata proprio al Ppe.      

Leggi di più: Agi Agenzia Italia »

Estate 'pazza': al Nord nubifragi, al Sud giorni roventi - Italia

Allerta arancione in Lombardia e Veneto. In Sicilia e Calabria attese temperature record (ANSA) Leggi di più >>

Sassoli, la commemorazione a Strasburgo: 'Ha fatto la differenza'La presidente ad interim Metsola: era 'rispettato e apprezzato per il suo modo schietto, per la sua incrollabile determinazione a rendere questo Bla bla bla e ancora bla bla bla. Torno a ripetere: onore a Sassoli, persona molto perbene. Adesso però basta con le finte passerelle dei politucoli di bassa estrazione! È morto il re, viva il re 🤮🌈🚻

La maltese Roberta Metsola sarà il prossimo presidente del Parlamento europeo?Presidente ad interim dopo la morte di David Sassoli, dovrebbe essere eletta grazie all’accordo fra popolari, socialisti e liberali. Dubbi per le sue posizioni sull’aborto. In corsa anche ll’ex ministra svedese Alice Bah Kuhnke 🤮🤮🤮🤮🤮🤮🤮🤮

Chi sono i candidati alla presidenza dell'EuroparlamentoMartedì 18 gennaio gli eurodeputati eleggeranno il nuovo presidente del Parlamento europeo che guiderà l'emiciclo per la seconda metà della legislatura, fino al 2024 Altra guerra sotto i banchi in corso….

Taglia la strada al bus con lo scooter, poi scoppia la lite in stradaL'intervento della polizia in viale Mazzini a Prati

Sono quattro i candidati alla presidenza del Parlamento EuropeoSi tratta di Roberta Metsola (Ppe, Malta), Alice Kuhnke (Verdi/Ale, Svezia), Kosma Zlotowski (Ecr, Polonia) e Sira Rego(La Sinistra, Spagna)

Messina, il sindaco Cateno De Luca rassegna le dimissioni. E prosegue il presidio al portoLettera inviata al segretario generale e al presidente del Consiglio comunale. Vuole candidarsi alla presidenza della Regione siciliana Il genio del giorno! 🙄 Finalmente qualcuno che si decide a protestare contro il regime Questa è la sesta volta che annuncia dimissioni. Dimissioni che ha posticipato perché deve incontrare il Papa. Dimissioni che può ritirare, come ha sempre fatto, prima del 6 febbraio. Un clown di prima categoria supportato da fan più accaniti di quelli di IV.

© PATRICK HERTZOG / AFP  - Roberta Metsola  AGI - L'eurodeputata maltese del Ppe, Roberta Metsola, era la favorita per la presidenza del Parlamento europeo.Sassoli, la commemorazione a Strasburgo:"Ha fatto la differenza" 17 gennaio 2022 | 19.Con il tuo abbonamento puoi accedere soltanto su un dispositivo/browser per volta.17 gennaio 2022 L'Europarlamento AGI - Martedì 18 gennaio gli eurodeputati, riuniti in sessione plenaria (in formato ibrido a causa della pandemia), eleggeranno il nuovo presidente del Parlamento europeo che guiderà l’emiciclo per la seconda metà della legislatura, fino al 2024.

Ora la sua elezione è praticamente certa. Il Gruppo dei Socialisti e democratici (S&d) le ha spianato la strada appoggiandola dopo un accordo che garantisce loro la "giusta rappresentanza" al Parlamento europeo. Era"rispettato e apprezzato per il suo modo schietto, per la sua incrollabile determinazione a rendere questo mondo un posto migliore".  I socialdemocratici rispetteranno così, alla fine, l'accordo del 2019 che prevedeva la staffetta per la guida dell'Emiciclo tra S&d e Ppe a metà legislatura. I socialisti sembrano così arrendersi dopo un periodo in cui avevano provato a mettere sul tavolo una propria candidatura (si ipotizzava un Sassoli bis), forti del peso guadagnato con le elezioni vinte nei vari Stati Ue, in primis la Germania strappata proprio al Ppe. Così la presidente ad interim del Parlamento europeo Roberta Metsola, ricordando a Strasburgo durante la cerimonia di commemorativa il presidente recentemente scomparso.       Nelle ultime settimane hanno tuttavia avviato le trattative con il gruppo popolare alla ricerca di concessioni in cambio del sostegno a Metsola , come una maggiore presenza tra le vicepresidenze del Parlamento europeo e incarichi amministrativi di rilievo dell'istituzione, come il segretario generale, che appartiene alla famiglia popolare da più di un decennio. La scadenza per la presentazione dei candidati al primo scrutinio è lunedì alle 17.

In cambio del via libera a Metsola, i socialdemocratici avranno cinque vicepresidenti del Parlamento europeo per il resto della legislatura (rispetto ai tre che avevano fino ad ora) e un questore, carica responsabile per le questioni amministrative ed economiche che toccano direttamente i deputati. Draghi, accolto da Metsola, ha scritto nel libro preparato dal Protocollo per ricordare il presidente del Parlamento, prima del presidente francese Emmanuel Macron e del presidente del Consiglio Europeo Charles Michel. Dovrebbero prendere anche la presidenza della Conferenza dei presidenti di Commissione e la guida di una commissione speciale sul Covid. Salvo per ora il super segretario generale, il popolare tedesco Klaus Welle. Voleva che l'Europa diventasse di più, per avvicinarsi ai sogni dei suoi fondatori.  Oltre a Metsola, gli altri tre contendenti alla posizione sono la svedese dei Verdi Alice Bah Kuhnke, la spagnola della Sinistra Sira Rego e il conservatore polacco Kosma Zlotowski di Ecr. Ma è altamente probabile che Metsola venga incoronata già al primo voto delle votazioni (50%+1). Un sognatore. Se il primo turno di votazione non assegna un vincitore, gli stessi o altri candidati possono essere nominati per un secondo e un terzo turno, alle stesse condizioni dei precedenti.

  Articoli correlati .