Cellulare, Dipendenza, Proprietario, Figlio, Smartphone

Cellulare, Dipendenza

I cellulari non sono dei babysitter, l’unica soluzione è parlare e ascoltare i nostri ragazzi

I cellulari non sono babysitter

08/05/2019 00.59.00

I cellulari non sono babysitter

La Rete crea dipendenza ed il rischio che i nostri figli crescano senza aver mai letto un libro è alto. Ma la risposta non sta nel vietare gli smartphone, ma nel cercare il dialogo

Così come trent’anni fa ci stupivamo, viaggiando nei Paesi in via di sviluppo, nel veder svettare antenne e parabole sopra scene di miseria, allo stesso modo — e anche di più — colpisce vedere telefonini nelle risaie della Birmania, nei Territori occupati dall’esercito israeliano, nelle zone tribali dell’Africa (e si potrebbe continuare). A suo tempo la tv creò — e ancora crea — ricchezza e potere, che in parte sono stati redistribuiti: si pensi al mercato pubblicitario e alla sua ricaduta

Euro 2020, malore per Eriksen durante Danimarca-Finlandia Eriksen si accascia: è a terra privo di sensi, compagni in lacrime. Diversi massaggi cardiaci Il doppio livello di Matteo Salvini: il sostegno al premier e le accuse in stile No vax

sui consumi e sulla produzione. Già allora il prodotto eravamo noi. Ma ora la Reteha creato e concentrato in pochissime mani una quantità di denaro e di informazioni— quindi di potere — mai vista nella storia. Forse Madonna non ci ha pensato. Ma

la questione non riguarda solo i rapporti — importantissimi — tra genitori e figli.L’intimità ceduta ai socialLa Rete crea dipendenza perché ha bisogno di farlo. La dipendenza — a cominciare dai bambini — è il suo modello di business. La Rete accompagna le nostre vite. E finirà per plasmarle. Così sotto i nostri occhi rischia di crescere una generazione che non ha mai giocato a nascondino ma solo ai videogame, che non ha mai letto un libro ma solo meme, che non ha mai fatto la spesa in un negozio ma solo su Amazon, che non ha mai scritto una lettera ma solo chat nella neolingua del web, che non regge una conversazione ma si esprime solo con le faccine. Il telefonino infatti non serve per parlare. Nessun tredicenne, che sia figlio di Madonna o di una mondina birmana, telefona. Tutti passano attraverso i social, tutti cedono la loro parte di intimità e quindi di vita ai nuovi padroni delle anime. E se la tua anima è altrove, i genitori non ti riconoscono più. headtopics.com

Passioni e valoriSoluzione? Certo non distruggere il telefonino. E neppure riprenderselo, al prezzo di pianti e crisi familiari. L’unica soluzione è parlare con i figli. Spiegare, anche con l’esempio, che devono essere loro i proprietari del telefonino, e non viceversa. Capire che cose che a noi sembrano trascurabili per loro sono importantissime. Piegarsi sul solco delle loro esistenze preziose proprio perché fragili. Ascoltarli. A volte il telefonino viene usato come una babysitter: si dà lo smartphone in mano ai ragazzini, proprio come noi alla loro età venivamo messi davanti alla tv. Ma il telefonino non ci esime dall’educare, dal trasmettere passioni, interessi, valori. Dal raccontare storie. E pure dall’insegnare nozioni. Altrimenti l’ignoranza diventerà definitivamente una virtù, e ognuno si rinchiuderà nel piccolo mondo in cui la Rete ti offre solo quello che già sai, solo quello che vuoi trovare.

7 maggio 2019 (modifica il 7 maggio 2019 | 23:55) Leggi di più: Corriere della Sera »

Funivia Mottarone, Tadini al gip: “Messo forchettone altre volte”

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone-Stresa, Tadini al gip: “Messo forchettone anche altre volte”

La Lega: “Autonomia in Cdm” Ma M5S (e il Colle) la fermano - Il Fatto QuotidianoCome far finta di andare avanti restando fermi? È questo il dilemma del premier Giuseppe Conte che – non bastassero l’indagato Siri e tutto il resto – ora si ritrova tra i piedi pure il vero convitato di pietra delle nozze tra Lega e 5 Stelle: il regionalismo differenziato chiesto da Veneto, Lombardia ed Emilia … libellula58 Questi vogliono tornare al lombardo-veneto. Solamente che allora c'erano gli austriaci che garantivano buona amministrazione e punizione dei ladri. Qui invece abbiamo come referenti Zaia e Fontana... . Oh my god! marcotravaglio Chi si dimentica il “questo lo dice lei! della Castelli”. Bankitalia ha rilevato che da settembre a oggi i mutui a tasso fisso sono cresciuti di 50 punti base. Per una famiglia che accende un mutuo di 100 mila euro, significa 500 euro in più all’anno di rata.VERGOGNA!!

Le sparano e la investono ma non si arrende: il cane Pasquina attende la sua rinascitaRitrovata ferita e sofferente a Fiumicino, vicino Roma, a Pasqua ha iniziato un percorso di riabilitazione per tornare a camminare lazampa luisamosello fulviocerutti Quando si inizierà a punire seriamente chi compie questi atti contro gli animali?

liverpool-barcellona : Champions League - Segui la partita live con Corriere.itliverpool-barcellona : Champions League Segui la partita live con Corriere.it

Controllo e censura: Russia e Cina preparano l’Internet sovranistaPutin firma una legge che rende la rete russa indipendente dal resto del mondo. E la Cina ha già un progetto analogo: è la fine del sogno del World Wide Web? Molto bene proprie risorse . Questo ha le palle.Non i governanti Italo-italiani. si chiama lungimiranza.

Per Paolo è arrivata l’ultima battaglia: vincere la Sla, ma con l’aiuto degli altri Per Paolo è arrivata l’ultima battaglia: vincere la Sla, ma con l’aiuto degli altri - La Stampa

Le Iene “contro” Giarrusso: «La smetta di vestirsi come noi in campagna elettorale»La nota del programma di Mediaset: «L’affetto resta ma rimetta la divisa nell’armadio» Scontro di titani si vestirà come vuole Beh?

Quando la Cina ha scelto la modernità e ha dimenticato la democraziaCent’anni fa gli studenti chiedevano la modernizzazione del paese, settant’anni dopo venivano massacrati in piazza Tiananmen. Leggi

Rete 5g, Bloomberg: 'Già nel 2011 Vodafone ha rilevato una falla nella sicurezza dei sistemi Huawei' - Il Fatto QuotidianoAncora guai per Huawei. Mentre gli Stati Uniti non accennano ad allentare le pressioni sui partner europei intenzionati a coinvolgere l’azienda cinese nello sviluppo della rete 5G, nuove indiscrezioni gettano ombre sul controverso marchio. Secondo una corposa inchiesta di Bloomberg, Vodafone – che collabora con la compagnia telefonica di Shenzhen da dieci anni – avrebbe …

Da Fastweb 3 miliardi per il raddoppio della rete usando anche il 5GL’operatore italiano userà le frequenze 5G e piccole antenne riceventi sui tetti o sui balconi per portare alle abitazioni una connessione analoga a quelle realizzate con la fibra.

Messico, la prodezza di Barovero: la sua parata vale la ChampionsUna parata sensazionale quella fatta da Marcelo Barovero, portiere della squadra messicana del Monterrey, nella sfida contro il Tigres, valida per...

“La Corrida” annoia, è geniale invece la storia “raccontata” dai presidenti - La StampaIl problema é che, ormai, è pieno di programmi con dilettanti allo sbaraglio Programma assurdo CONCORDO, Ma sembra che la Rai non la sospenda.come ha fatto con altre trasmissioni altrettanto stantie