I 2 miliardi di cassa spariti dell'ex star di Borsa Wirecard: la Germania inciampa nel suo «caso Parmalat»

I 2 miliardi di cassa spariti dell'ex star di Borsa Wirecard: la Germania inciampa nel suo «caso Parmalat»

22/06/2020 15.59.00

I 2 miliardi di cassa spariti dell'ex star di Borsa Wirecard: la Germania inciampa nel suo «caso Parmalat»

Ai revisori non risultano i depositi dichiarati nelle Filippine. E ora le banche (Abn Amro, Ing, Commerzbank e istituti cinesi) potrebbero ritirare le linee di credito. Sotto accusa i controllori di Bafin (Consob tedesca) che ha sempre difeso la società

2' di letturaLa società tedesca Wirecard dichiarava di avere due miliardi di liquidità in cassa. Ma ora i revisori di EY dicono che la cassa non c’è. O forse, le indagini sono finalmente in corso, non è mai esistita. Il caso ricorda quello di quasi venti anni fa dell'italiana Parmalat, che aveva falsificato i bilanci dichiarando di avere fondi liquidi (poi rivelatisi inesistenti) depositati nei paradisi fiscali dei Caraibi.

Zan: «Sono incredulo, è un’ingerenza senza precedenti» 'La Chiesa dovrebbe abbracciare i gay, invece non li vuole liberi. E ora Francesco sembra un po' Pio IX' Il Fatto di Domani del 22 Giugno 2021 - Il Fatto Quotidiano

Anche la tedesca Wirecard vantava una ingente, e quasi certamente finta, liquidità. Non in Baviera, dove ha sede, ma presso alcune banche delle Filippine. Molti investitori negli ultimi anni avevano espresso dubbi sui conti di Wirecard. Ma la Bafin (Consob tedesca) aveva sempre difeso la società, addirittura minacciando azioni legali contro gli “speculatori” e giornalisti (è il caso di un'inchiesta del Financial Times di alcuni mesi fa) che mettevano in dubbio la regolarità i conti di Wirecard.

Leggi ancheA Francoforte vola Wirecard, stop alle vendite allo scopertoOra è Bafin a finire sotto accusa degli investitori e con essa il sistema dei regolatori e degli inquirenti tedeschi, giudicati troppo compiacenti nel difendere gli interessi della Germania. “O la società non ha mai fatto profitti e siamo davanti alla più grande truffa finanziaria della Germania, oppure la società faceva profitti e il management ha rubato 2 miliardi in cassa. In entrambi i casi, Bafin è un regolatore da repubblica delle banane», ha commentato su Twitter Davide Serra di Algebris dando voce al malcontento degli investitori internazionali. headtopics.com

Da anni Wirecard era oggetto di dubbi di analisti e investitori sulla reale crescita del fatturato e degli utili (ma non sull'esistenza della cassa). La magica crescita della Fintech attiva nel business dei pagamenti, orgoglio della modernità finanziaria tedesca avendo sostituito Commerzbank nell'indice Dax30, si era borsisticamente interrotta già da tempo, allontanandosi dalla valutazione record di 28 miliardi. Dopo il doppio crollo di giovedì 18 (-61%) e venerdì 19 giugno (-35%), la capitalizzazione è scesa a poco più di 3 miliardi.

Ma il futuro della società è in bilico. Perché le altre banche creditrici di Wirecard, dopo la probabile truffa dei 2 miliardi inesistenti, devono decidere a breve se mantenere le linee di credito in essere fino a 1,5 miliardi. Il rischio è di accelerare il default della società ma l'alternativa, mantenere in piedi un'azienda che potrebbe rivelarsi “decotta”, comporta il reato di bancarotta.

Leggi di più: IlSole24ORE »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Le disgrazie degli altri non ci consolano per le nostre, l’Italia ha troppi scheletri ancora nell’armadio!

Le 100 società mondiali che hanno guadagnato di più in Borsa con la pandemia di Covid-19Farmaceutica. tecnologia, grande distribuzione online. Sono i tre settori usciti vincitori dalla crisi. Boom di Borsa o bolla? Il Financial Times elenca i 100 gruppi che sono volati nelle quotazioni. E sono quasi tutti americani e asiatici. Il boom di Zoom, Amazon, Microsoft, Roche, Tencent, Tesla Non grazie a me. Comprare cinese per cinese,lo provo

La Parmalat della Baviera: Wirecard e i miliardi spariti - Il Fatto QuotidianoAnche in Germania i conti non tornano. E così a Francoforte può accadere che un astro nascente della finanza digitale, Wirecard, sia in realtà un pozzo senza fondo in cui sarebbero scomparsi quasi 2 miliardi. Una storia imbarazzante che ricorda in tutto e per tutto i fasti della famiglia Tanzi e della loro Parmalat: la … Almeno li si avrà la certezza che qualcuno pagherà e andrà in galera, in Italia al massimo escono con bonus premio e domiciliari Mal comune mezzo gaudio?

Ripescato nel fiume Adda il corpo di Angelo annegato per salvare la figlia di 9 anniIl cadavere di Angelo Belluscio, 47enne gestore di un bar a Calusco d’Adda nella Bergamasca, è stato ritrovato dai sommozzatori e dai Vigili del fuoco di Monza Complimenti per la scelta delle parole. Cinque anni di studi universitari, 5mila euro di master e vari stage, prima di approdare al prestigioso corriere della sera. 🌹❤️ Scarafaggi siete

Immuni, l'app scaricata da 3,3 milioni. Pisano: 'Siamo all'inizio'Immuni, l'app scaricata da 3,3 milioni. Pisano: 'Siamo all'inizio' [aggiornamento delle 12:05]

Credito, tedesca Wirecard nella bufera: nei bilanci mancano all'appello 1.9 miliardi di euroMoody's ha declassato il titolo a spazzatura e ora la società è in cerca di una nuova strategia di finanziamento Irregolarità contabili? Vendite gonfiate fraudolentemente? In un'azienda tedesca? Ohibò.

Giaveno, dimentica di inserire il freno a mano e il trattore lo travolge: morto un agricoltoreLa tragedia nel primo pomeriggio di oggi, domenica 21 giugno.