Green pass: gli italiani che preferiscono il lockdown al vaccino

Si può vivere oggi senza #greenpass? La vita dei no vax è sempre più complicata

Greenpass, Green Pass

23/01/2022 14.16.00

Si può vivere oggi senza greenpass? La vita dei no vax è sempre più complicata

Dal 15 febbraio l'obbligo di carta verde 'base' sarà esteso ai negozi non essenziali, ma la lista delle attività precluse è già lunghissima. Eppure i maggiorenni senza vaccino sono ancora 4 milioni

Vivere da non vaccinato diventa ogni giorno più difficile. Se da un lato il governo ha scelto di rendere sì obbligatoria la vaccinazione, ma solo per chi ha più di 50 anni e in ogni caso prevedendo un'ammenda tutto sommato modesta (100 euro), dall'altro ha reso ancora più rigide le regole sul green pass. A partire dal 1° febbraio il certificato verde "base" servirà infatti anche per entrare nei negozi che vendono articoli non essenziali (o ritenuti tali), per accedere a uffici pubblici, poste e banche.

Leggi di più: Today »

Texas: parla il piccolo Edward sopravvissuto alla strage, 'ho capito subito che non era un test' - Mondo

Il racconto di un bimbo nella classe accanto. Il padre del killer chiede scusa. Domenica il presidente degli Stati Uniti sarà sul luogo della strage: 'Congresso trasformi il dolore in azione'. Polemiche per il raduno della NRA, atteso Trump. Morto di dolore il marito della maestra eroina. La rabbia dei genitori: gli agenti non sono entrati subito. A Toronto un uomo armato ucciso dalla polizia (ANSA) Leggi di più >>

I negozi in cui si potrà entrare senza Green Pass dal primo febbraio - Il PostIl governo ha approvato l’elenco delle categorie di negozi in cui a partire dal 1° febbraio si potrà entrare senza Green Pass . Sono queste: Trovaste uno spazietto nella vostra agenda ricca di impegni, potreste domandare al governo cosa avrebbe di sanitario tutto questo. Vi limitate a riportare le veline senza mai obbiettare, dubitare, interrogare la ragione. Siete tutti tranne che giornalismo. Codardi,vigliacchi,infami,punite le persone fragili,nonni e nonne,(che tra l'altro sono le categorie più vaccinate),per il vostro delirio terza età dopo una vita di sacrifici deve presentare il greenpass per ritirare la pensione. nogreenpass

Green pass obbligatorio per comprare le sigarette in tabaccheria: la svolta dal 1° febbraioPer andare a comprare le sigarette in tabaccheria, a partire prossimo 1° febbraio, sarà necessario essere in possesso del Green pass. È quanto prevede l'ultimo Dpcm ... E me cojoni, che svolta!! Specifico che i cojoni siete anche voi, non è solo un intercalare Grazie, non riuscivo a smettere Non fumoo e delegherò qualche green passato per svolgere le attività che io non posso fare. E Ve lo buttata in culo un altra volta COGLIONI

Supermercati e negozi: ecco dove si entra senza Green PassSi potrà fare la spesa senza la certificazione verde, ma non si potranno comprare solo beni essenziali come il cibo. Controlli a campione. Serve il Green Pass base per le tabaccherie e anche per ritirare la pensione alle Poste

Un altro Sos dal Mediterraneo: «50 vite in pericolo a nord di Misurata»L'ultima allerta di «Alarm Phone» questa mattina mentre due delle tre navi umanitarie delle ong cariche di migranti sono ancora in attesa di poter attraccare Qui qui.... c'e' posto....quiiiii... Super green pass ? Non ne abbiamo salvati abbastanza? Non può muovere il culo qualcun altro? Siamo alla fame stremati senza lavoro e bollette da pagare, Muova il culo la francia, la germania, la spagna e malta. Adesso basta.

Irlanda, il governo toglie le restrizioni: addio a coprifuoco e green pass, riaprono i locali notturniIl primo ministro Martin ha annunciato la fine del lockdown. Da lunedì si tornerà a lavorare in presenza. Per ora resta l’obbligo delle mascherine L’Irlanda non ha mai avuto il coprifuoco In Irlanda devi usare una app che ti traccia Ma se non le mettono neppure al chiuso? 🤦🏻‍♀️

Moda: tendenze fashion dal mondo della moda - iO DonnaScopri le news del mondo della moda: le ultime tendenze della stagione, i look delle star, le sfilate e i red carpet. Tutto questo su iO Donna

Foto di repertorio Vivere da non vaccinato diventa ogni giorno più difficile. Se da un lato il governo ha scelto di rendere sì obbligatoria la vaccinazione, ma solo per chi ha più di 50 anni e in ogni caso prevedendo un'ammenda tutto sommato modesta (100 euro), dall'altro ha reso ancora più rigide le regole sul green pass. A partire dal 1° febbraio il certificato verde "base" servirà infatti anche per entrare nei negozi che vendono articoli non essenziali (o ritenuti tali), per accedere a uffici pubblici, poste e banche. Dove non servirà il green pass base Secondo l'ultimo Dpcm non è richiesto il possesso della certificazione verde per esigenze alimentari e di prima necessità, nonché per "esigenze di salute, per le quali è sempre consentito l'accesso per l'approvvigionamento di farmaci e dispositivi medici". Senza green pass si potrà entrare in un supermercato (e comprare qualsiasi tipo di merce) così come in un negozio di articoli igienico-sanitari o di alimenti per animali domestici. Il pass non servirà neppure per fare una denuncia in un commissariato, ma per il resto sarà necessario quasi dovunque. Per entrare in una tabaccheria a pagare una bolletta ad esempio servirà il certificato. E così pure per ritirare la propria pensione in un ufficio postale. Già dal 20 gennaio inoltre il green pass base è per andare dal barbiere, dal parrucchiere e dall'estetista. Per tutte queste attività dunque se non si è vaccinati o guariti dal Covid serve un tampone.  Dove è obbligatorio il super green pass Il green pass rafforzato (che si può ottenere con la vaccinazione o la guarigione dal Covid) è obbligatorio dal 10 gennaio scorso per accedere a molti servizi e attività: serve per utilizzare tutti i mezzi di trasporto pubblici, sia a breve che a lunga percorrenza, per accedere a musei, mostre, parchi tematici e di divertimento, per partecipare a feste e cerimonie, fiere, per usufruire degli impianti sciistici o per frequentare centri ricreativi. Il super green pass è necessario anche per andare in palestra, sedersi in un ristorante o per prendere un caffè in un bar (anche in piedi al bancone). Infine, e non è certo un dettaglio, dal 15 febbraio il green pass rafforzato diventerà obbligatorio anche al lavoro per chi ha più di 50 anni. Insomma, la lista delle attività precluse ai no-vax è ormai lunghissima e nel futuro prossimo andrà anche peggio. Nei fatti molti di coloro che non si sono vaccinati stanno vivendo un lockdown di fatto.  Le regole sono troppo severe? Inutile dire che gli episodi "controversi" non sono mancati. Un caso balzato alle cronache è quello della donna di Cagliari che avrebbe dovuto operarsi a Roma per un tumore, ma senza certificato