Governo in bilico, Conte dà l’ultimatum a Renzi. E lui: «Posso anche fare l’opposizione»

Governo in bilico, Conte dà l’ultimatum a Renzi. E lui: «Posso anche fare l’opposizione»

13/01/2021 02.16.00

Governo in bilico, Conte dà l’ultimatum a Renzi. E lui: «Posso anche fare l’opposizione»

In Consiglio dei ministri approvato il Recovery plan. Ma ora c’è il probabile addio delle ministre di Italia viva. Bettini evoca i responsabili. L’ex premier: andare con Mastella?

EmailDi mattina è Giuseppe Conte a fare la prima mossa: «Se il leader di Iv Renzi si assumerà la responsabilità di una crisi di governo in piena pandemia, sarà impossibile rifare un nuovo esecutivo con il sostegno di Italia viva». Insomma niente rimpasto e niente Conte ter con la stessa maggioranza: restano in piedi il voto, un governo istituzionale o la caccia ai responsabili in Parlamento da parte del premier.

Stop alle mascherine all'aperto dal 28, Speranza firma l'ordinanza - Salute & Benessere Europei 2021, Juve e Barcellona per le differenze: loghi arcobaleno Gol del secolo ha 35 anni, Argentina celebra Maradona - Calcio

Di pomeriggio Matteo Renzi, annunciando l’astesione delle sue ministre, sterilizza il Consiglio dei ministri notturno che dopo un duro confronto soprattutto sull’utilizzo del Mes, approva il Recovery plan, senza appunto il voto di Teresa Bellanova ed Elena Bonetti. Doveva essere il momento della verità, inizia in ritardo e termina nella notte, ma non è più la sede dello showdown politico. Tutto viene rimandato ad oggi. Lo dice lo stesso Renzi, che stamattina dovrebbe fare dimettere le sue ministre e che intanto continua la guerra ai fianchi del premier, sempre con l’ironia sferzante che lo contraddistingue: «Io non volevo far fuori Conte, ma me stesso da questo governo. Evidentemente hanno i numeri per andare avanti e se vogliono gli posso anche cedere qualcuno... Me ne andrò all’opposizione». Per l’ex premier lo scenario che si delinea è quello di una conta in Aula: «Penso che Conte sostituirà le ministre di Italia viva e poi andrà alle Camere per chiedere la fiducia. Non so se prima si recherà al Quirinale, comunque quando avrà dei nuovi ministri farà il passaggio parlamentare».

Insomma sembrano sempre inevitabili le dimissioni delle ministre renziane, mentre in serata si moltiplicano le voci che oggi, quasi una sorta di tentativo in extremis, pressato dal Partito democratico, il capo del governo potrebbe provare a convocare un vertice dei soli leader della maggioranza. Sino ad ora Conte non ha voluto, forse tenterà di fronte alla possibilità di perdere tutto. Intanto si rafforzano le voci di un gruppo di responsabili già formato, indiscrezioni che è impossibile confermare danno sia Goffredo Bettini del Pd che Gianni Letta, da anni ambasciatore istituzionale di Silvio Berlusconi, convinti di avere le carte e i numeri per salvare il governo. Dice il primo in modo molto chiaro: «I responsabili possono palesarsi al momento opportuno». headtopics.com

Leggi di più: Corriere della Sera »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

Più che opposizione, quando sarà fuori dal Parlamento perchè non raggiungerà la soglia di sbarramento alle prossime elezioni, deve trovarsi un lavoro, è diverso 😅 Fuori dai coglioni renzi congiuntifuoriregione ... ovvero continuare a fare quello che sta facendo da un anno ma senza ambiguità... mo' spiegalo a TeresaBellanova ...

😂🤣😂🤣😂🤣😂Se Renzi fa cadere questo governo domani vado a lavorare nudo. Stamattina - 7 La frase di Renzi a Conte era una richiesta: 'Posso anche fare l'opposizione?' Ora aspettiamo tutti la risposta di Conte. Renzi è come l'altro Matteo. Sono due coglioni. Insieme al suo gemello,no scusate volevo dire omonimo

fuorirenzi Potrebbe anche andarsene a lavorare per il bene del Paese. Un ego ipertrofico