Google dedica un doodle alla femminista afroamericana Audre Lorde

18/02/2021 10.23.00

Google dedica un doodle a Audre Lorde, paladina del femminismo afroamericano

Doodle, Google

Google dedica un doodle a Audre Lorde, paladina del femminismo afroamericano

Leggi su Sky TG24 l'articolo Google dedica un doodle a Audre Lorde, paladina del femminismo afroamericano

18 feb 2021 - 07:37Omaggio del motore di ricerca a un'icona per la lotta a favore dei diritti civili, contro il razzismo e l’oppressione. Nel famoso “The Black Unicorn “, pubblicato nel 1978, la poetessa esplora le diverse identità e oppressioni di una donna lesbica nera negli Stati Uniti negli anni Settanta

Condividi:“Oggi sono venuta come nera, lesbica, madre, guerriera, poeta “: iniziava così uno dei più celebri discorsi di Audre Lorde, paladina del femminismo afroamericano, celebrata oggi dal motore di ricerca Google con un doodle. Nata ad Harlem nel 1934, amava definisrsi soprattutto poetessa, instancabile combattente per i diritti civili contro il razzismo e l’oppressione. Oggi è riconosciuta per i suoi saggi in prosa, in cui si mostra come una voce eccezionalmente lucida del femminismo contemporaneo.

Leggi di più: Sky tg24 »

Lesbica, nera e femminista: Google oggi dedica un doodle ad Audre Lorde, che si battè tutta la vita contro el discriminazioniAudre Lorde è la scrittrice e poetessa celebrata oggi nel doodle di Google . Lottò contro le discriminazioni razziali e sessiste

Google Australia paga i media per l'uso delle notizie: accordo da oltre 30 milioni di dollari

Blog | 'Dio', 'felicità' o 'empatia': un anno di Covid-19 nelle ricerche di Google - Info DataSimon Rogers, Data Editor del Google News Lab ha spiegato cosa ci hanno detto i dati sulle ricerche ma non solo da gennaio 2020 a gennaio 2021

Blog | Le domande nell'anno del Covid-19 e le ricerche del Google News Lab - Info DataSimon Rogers, Data Editor del Google News Lab ha spiegato cosa ci hanno detto i dati sulle ricerche ma non solo da gennaio 2020 a gennaio 2021 Emilio Simeone Lavoratore dello Spettacolo 1ANNOSENZALAVORO 1ANNOSENZAEVENTI Feb 2020 Feb 2021 - Non Abbandonateci! Yaya Lavoratore dello Spettacolo 1ANNOSENZALAVORO 1ANNOSENZAEVENTI Feb 2020 Feb 2021 - Non Abbandonateci!

Google licenzia un'altra ricercatrice del team sull'intelligenza artificiale Google licenzia un'altra ricercatrice del team sull'intelligenza artificiale: Crescono ancora le tensioni fra i lavoratori dell'azienda e i dirigenti. Margaret Mitchell è stata cacciata dopo Timnit Gebru per divergenze su genere e razza. Le due colleghe…

Tecnologia 18 feb 2021 - 07:37 Omaggio del motore di ricerca a un'icona per la lotta a favore dei diritti civili, contro il razzismo e l’oppressione.L’adolescenza e gli studi di Audre Lorde Nacque ad Harlem in un periodo difficile per gli Stati Uniti, che si trovavano nel pieno della Grande Depressione e del collasso economico .MONDO2021/02/17 06:32 L'uso dei contenuti si paga Condividi 17 febbraio 2021Google ha concordato di pagare oltre 30 milioni di dollari australiani (19 milioni di euro) l'anno per l'uso del contenuto di news di Nine Entertainment Co.Segui Le regole della Community Il Sole 24 ORE incoraggia i lettori al dibattito ed al libero scambio di opinioni sugli argomenti oggetto di discussione nei nostri articoli.

Nel famoso “The Black Unicorn “, pubblicato nel 1978, la poetessa esplora le diverse identità e oppressioni di una donna lesbica nera negli Stati Uniti negli anni Settanta Condividi: “Oggi sono venuta come nera, lesbica, madre, guerriera, poeta “: iniziava così uno dei più celebri discorsi di Audre Lorde, paladina del femminismo afroamericano, celebrata oggi dal motore di ricerca Google con un doodle. Nata ad Harlem nel 1934, amava definisrsi soprattutto poetessa, instancabile combattente per i diritti civili contro il razzismo e l’oppressione. Nel corso della sua vita, si dedicò anche all’insegnamento della lingua inglese, sia negli Stati Uniti. Oggi è riconosciuta per i suoi saggi in prosa, in cui si mostra come una voce eccezionalmente lucida del femminismo contemporaneo. Un passo in avanti per giornali, tv, radio e risorse digitali, che si assicureranno un sostegno annuale. “The Black Unicorn“ Google dedica un doodle alla compositrice messicana María Grever Tra le sue opere in prosa più conosciute: “Los Diarias del Cancer”, scritto per dare un supporto speciale alle altre donne malate di tumore, ”Zami: un nuovo modo di scrivere il mio nome” che è la sua autobiografia e “La sorella, la straniera: articoli e conferenze”. Ma la popolarità arriva nel 1978 con “The Black Unicorn “ in cui esplora le diverse identità e oppressioni di una donna lesbica nera negli Stati Uniti negli anni ’70. Il Sole 24 ORE si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l'ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti.

“Scrivo principalmente per donne che non possono parlare, perché siamo terrorizzate, perché ci è stato insegnato a rispettare la paura invece di rispettare noi stesse. Una stretta che non piace alle due aziende. Ci è stato insegnato a rispettare le nostre paure, ma dobbiamo imparare a rispettare noi stessi e i nostri bisogni ”, scrive Lorde. Il suo stile di scrittura è caratterizzato dalla mancanza di punteggiatura e dall’uso particolare delle lettere maiuscole: una grammatica "diversa" che mira a sovvertire le strutture del discorso. Una vita intensa Nel 1951, diciassettenne, lasciò la sua casa dopo il suicidio della sua migliore amica e probabilmente del suo primo amore, Genevieve Thompson. Alphabet ha definito"inattuabile" la proposta di legge di Canberra e ha minacciato di ritirare Google dall'Australia. Svolse più lavori per pagarsi gli studi.

Sposò l’avvocato Edward Rollins nel 1962 , da cui ebbe due figlie, poi divorziò nel 1970. Lavorò come bibliotecaria per sette anni , fino alla pubblicazione del suo primo libro. Altri editori stanno stringendo accordi bilaterali con il colosso americano. Lottò anche contro la malattia, il cancro, per ben dieci anni. Audre Lorde morì il 17 novembre 1992, all’età di 58 anni, sull’isola caraibica di Saint Croix, accompagnata dalla scrittrice e attivista Gloria I. Josep, all'epoca sua compagna.

TAG: .