Global tax, arrivano le tasse castiga-giganti (ma le nostre caleranno mai?)

Global tax, arrivano le tasse castiga-giganti (ma le nostre caleranno mai?)

21/07/2021 10.42.00

Global tax, arrivano le tasse castiga-giganti (ma le nostre caleranno mai?)

L’accordo firmato al G20 manda in pensione le digital tax europee, compresa la nostra(che aveva ottenuto ben poco) e mette in campo due principi condivisi. Primo: la ripartizione del gettito tra Stati dove risiedono le multinazionali e Paesi dove i big(non solo del web) vendono i loro prodotti e servizi. Secondo: un’aliquota minima del 15%. Un po’ bassa, però il segnale è importante

Tassa globaleMa la ripartizione di questo extra gettito come avverrebbe? Non sarebbe sempre possibile, come accade attualmente, ripartire diversamente i costi e ridurre di conseguenza i profitti? «La divisione tra Paesi e mercati, al momento ipotetica — prosegue Di Tanno — è qui pensata in base ai ricavi, non ai profitti. La difficoltà maggiore che io vedo è nel fatto che ogni amministrazione statale misura i ricavi in modo diverso. Se non c’è una stabile organizzazione, ovvero una società che fa un bilancio nello Stato in cui opera, come fa il Fisco a ottenere le informazioni di cui ha bisogno? Chiede direttamente a Google?». Il pillar one è rivolto solo alle grandi multinazionali che finora hanno avuto un potere decisamente superiore agli Stati, salvo poi trovare intese forfettarie, anche a fronte di un’attività di contrasto che ha visto l’Antitrust europeo più sollecito di altre autorità mondiali. Sarà uno scontro tra titani.

Usa: drone colpì auto errata a Kabul, uccisi 10 innocenti - Asia Afghanistan, talebani riaprono scuole. Ma solo per studenti maschi Pelé è di nuovo ricoverato in terapia intensiva - Calcio

Il secondo pilastro, il pillar two, è l’introduzione della global minimum tax al 15 per cento. «Negli ultimi decenni — è ancora l’analisi di Di Tanno — vi è stata una costante e progressiva diminuzione delle tasse sulle società, dal 40 per cento medio degli anni Settanta all’attuale 20 per cento, che ha comportato come conseguenza, in molti Paesi, un maggior prelievo sulle persone fisiche. Con alcuni aspetti paradossali vista l’esistenza di gruppi con profitti bassi, se non inesistenti, ma elevati valori di Borsa. Investo nei titoli di una società che magari perde, li tengo, li metto magari a garanzia di un prestito e trasformo un costo fiscale in un costo finanziario, oggi con i tassi bassi del tutto irrisorio. Cioè passo, a pari liquidità nelle mie tasche, dal 26 per cento all’1 per cento, forse meno».

Ma l’aliquota del 15 per cento non è troppo bassa come dicono i francesi? «Certo, è inferiore a quasi tutte le corporate tax, esclusi i paradisi fiscali, e alla minore delle aliquote Irpef ma si applica, come ho già detto, a livello di gruppo. Alle imprese con almeno 750 milioni di dollari di fatturato, non poche. Conta il segnale, la volontà politica. Poi si tratterà di sciogliere molti dubbi». Ne dica soltanto uno? « headtopics.com

A volte si può decidere di tassare poco o nulla, per ragioni di emergenza, imprese per esempio nelle aree terremotate o di promuovere intere filiere, nell’auto come nel tessile. Lo si può fare per ragioni nobili o ignobili. Chi valuta se e come tenerne conto? Qui sta la leva della politica e della coscienza civile».

E siamo già usciti dall’ambito puramente tecnico e fiscale. Ma se le economie più evolute sono veramente entrate nell’era della sostenibilità e dell’inclusione, qualcosa forse sta cambiando. Ma inutile farsi troppe illusioni. Leggi di più: Corriere della Sera »

11 settembre: 20 anni che valgono un secolo

Le storie

Spigarelli dopo le prove di tiro: 'Caldo e umidità, ma sono le nostre condizioni'Il coordinatore tecnico azzurro dopo le prove di tiro allo Yumenoshima Park Archery Field: 'Per noi potrebbe essere un fattore positivo perché siamo abituati a questo tipo di meteo'

Mokadelic: «Le nostre colonne sonore, guidate dalle emozioni» - VanityFair.itHanno lavorato alla colonna sonora di film come «Sulla mia pelle», di serie come «Gomorra» e «Romulus» e di spettacoli teatrali come «Crolli»: ora i Mokadelic si preparano al loro nuovo album ripercorrendo la loro storia, dalla ricerca musicale all'importanza dell'emozione

WhatsApp: arrivano le foto «visibili una sola volta» - VanityFair.itC’è una novità su WhatsApp utile per non appesantire gli archivi, ma anche per darci più sicurezza quando abbiamo bisogno di inviare un file che però non vogliamo che resti nella memoria del destinatario (e quindi venga inoltrato)

Capelli bianchi e rossetto: come scegliere la nuance giusta? - iO DonnaCapelli bianchi, ok...ma il rossetto? Ecco le nuance consigliate dal makeup Artist

La ex attacca Zaniolo a pochi giorni dal parto: «Io lasciata sola, lui ha alzato un muro»«Non sono pronto, ma mi assumerò le mie responsabilità», aveva detto Zaniolo sulla gravidanza della ex Sara Scaperrotta

Mancano aule e all’istituto Cobianchi di Intra arrivano i containerIl sindaco di Verbania: “Noi avevamo messo a disposizione Villa Simonetta ma la Provincia non ci ha ascoltato” Arizona's forensic audit proved what we already knew Trump won easily,there is no such thing as a perfect crime there is a poorly investigated crime Trump is the president of the United States although courts refuse to recognize evidence of electoral fraud