Gli uomini indisciplinati: non mettono la mascherina perchè la considerano un segnale di debolezza

La protezione viene percepita come poco “maschia” Lo suggeriscono due studi scientifici svolti quasi in contemporanea, uno della Middlesex University, l’altro del Mathematical Science Research Institute di Berkeley

08/07/2020 01.19.00

La protezione viene percepita come poco “maschia” Lo suggeriscono due studi scientifici svolti quasi in contemporanea, uno della Middlesex University, l’altro del Mathematical Science Research Institute di Berkeley.

La protezione viene percepita come poco “maschia” Lo suggeriscono due studi scientifici svolti quasi in contemporanea, uno della Middlesex University, l’altro del Mathematical Science Research Institute di Berkeley

Pubblicato il08 Luglio 2020Gli uomini mettono meno la mascherina, strumento considerato strategico per contenere il contagio da Covid, rispetto alle donne. E non è un problema di scomodità ma di mascolinità. Lo suggeriscono due studi scientifici svolti quasi in contemporanea, uno della Middlesex University, l’altro del Mathematical Science Research Institute di Berkeley, che hanno scoperto, numeri alla mano, che è molto meno probabile che gli uomini indossino le mascherine rispetto alle donne, questo perché le considerano imbarazzanti. Secondo le ricerche, gli uomini hanno maggiori probabilità delle donne di concordare con l'idea che mettersi addosso una mascherina sia "vergognoso, non cool, un segno di debolezza e uno stigma". I dati hanno anche evidenziato che gli uomini hanno livelli più elevati di "emozioni negative" mentre sfoggiano la mascherina. È stata una scena che si è verificato per le strade di Berkeley a ispirare a Hélène Barcelo del Mathematical Sciences Research Institute lo studio sul rapporto tra differenze di genere e uso delle maschere. “Un giorno noto una famiglia in giro in bicicletta, un papà, una mamma e due bambini", ha raccontato Barcelo al LA Times. “La mamma e i due bambini indossavano le mascherine. Il papà aveva una mascherina sì, ma era penzoloni al collo, non sul viso. Ho pensato: OK, forse non è un caso, c'è qualcosa sotto da capire e ho iniziato a cercare dati”. E dallo studio è emerso anche un altro particolare interessante: gli uomini tendono più frequentemente a credere che saranno meno gravemente colpiti dal coronavirus. Secondo il Guardian il pregiudizio sulla mascherina è diventato uno stereotipo, allo stesso livello del reputare che indossare il rosa o farsi una foto con un gattino rendano un maschio meno maschio. Il Los Angeles Times ha provato  anche con alcuni suggerimenti, abbastanza tremendi, per rendere le mascherine più attraenti per i cosiddetti maschi "alfa". Tra i quali c’è optare per modelli con appelli al patriottismo oppure con denti di squalo stampati. O ancora, con i simboli di una squadra sportiva. Ma tanti maschi famosi continuano a farsi pizzicati senza. Dal nostro Matteo Salvini allo stesso presidente Usa Donald Trump, che per mesi si è rifiutato di infilarsi la mascherina in pubblico. Di recente pare però aver cambiato idea: “Mi piace, sembro il cavaliere solitario”, ha detto, considerando anche che negli Stati Uniti l’epidemia continua a peggiorare. Fino all’apoteosi del presidente brasiliano Jair Bolsonaro che ha sostenuto che il suo essere stato un atleta gli avrebbe impedito di contrarre un virus, come se fosse una questione di ego e virilità a rendere immuni dal Covid. Tra l’altro, indossare o meno la mascherina è diventato anche un gesto di appartenenza politica: secondo un sondaggio della Kaiser Family Foundation, il 70% dei democratici riferisce di usarla regolarmente, rispetto al 37% dei repubblicani.

Eriksen si accascia: è a terra privo di sensi, compagni in lacrime. Diversi massaggi cardiaci Il doppio livello di Matteo Salvini: il sostegno al premier e le accuse in stile No vax 'La prof ha dato dello scimpanzé a mio figlio. Altri casi, ma la preside non ha mai fatto nulla' Leggi di più: La Stampa »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

E’ una gran stupidaggine 🤔😰 Un’articolo sugli “intelligenti e virili” uomini che soli indossano le mascherine nelle proprie auto o i “geni” che fanno jogging coprendosi naso e bocca non li fate? Solo un certo di tipo di uomini ... quelli che tengono all’onore... per non fare discriminazioni sulla provenienza

indisciplinati e co...ni 🙄che CAZZATA 😂 Eh, sai poi la debolezza quando piangono 'dottore mi salvi, non voglio morire di covid' Ma che palle sti maschi alfa. Chi ha bisogno di compensare qualcosa non la indossa...

Ocean Ramsey, la modella delle Hawaii che incanta gli squaliBiologa, influencer, apneista e freediver, istruttrice subcquea, e modella: nuota insieme agli squali e si batte per la salvaguardia degli oceani

Natalia e gli altri, la strage dei bambini: Chicago capitale dell’America violentaDa inizio anno 353 omicidi. Ma da San Francisco a Birmingham le vittime minori sono sempre di più. Natalia Wallace morta il 4 luglio per proiettili da un’auto Una città in mano ai narcos, parliamo di 100.000 persone appartenenti alle gang. Ormai credo non sia utopistico pensare alla cocaina ed eroina droghe di stato. O l’alternativa sarebbe una interminabile guerra tra gang e cops

Harry imbarazza la Regina: «Il Commonwealth si scusi per gli errori del colonialismo»Il principe, con Meghan a fianco, ha preso di mira l’erede dell’impero, quel Commonwealth di cui la sovrana Elisabetta è la guida. È venuto il momento, ha detto, di «riconoscere il passato» e «raddrizzare i torti» I coglioni sembrano tutti uguali ma quando ne incroci uno Reale ti accorgi della differenza. 🤦🏻‍♂️ Harry è imbarazzante. Senza palle, senza dignità.

Gli audiolibri e la vera lettura'Li ascolto quando cucino o quando cammino, però tolgono tempo a quel vagare della mente che può essere così creativo. E poi: sono vera lettura?'. Dalla rubrica del bibliopatologo Guido Vitiello. leggere è anche voltare la pagina di carta,altrimenti è ascolto,non lettura

Hilary Duff contro gli americani che non usano la mascherina: «Siete davvero imbarazzanti!»La star si è sfogata con un lungo post su Instagram dopo aver visto, il 4 luglio, che quasi nessuno dei suoi concittadini indossava la mascherina

La storia lunga 70 anni tra Morricone e la moglie Maria: 'La feci innamorare in ospedale'Morricone, morto oggi a 91 anni: 'In amore conta la costanza. Votavo Dc, sono cattolico: la morte del Duce mi lasciò indifferente' Avesse detto Gesù il primo nazista si apriva il cielo, sono gli inconvenienti del perdere la guerra