Giro d’Italia, Damiano Cima vince la volata di Santa Maria di Sala

Giro d’Italia, Damiano Cima vince la volata di Santa Maria di Sala

30/05/2019 18.36.00

Giro d’Italia, Damiano Cima vince la volata di Santa Maria di Sala

L’ecuadoriano Richard Carapaz conserva la maglia rosa di leader della classifica generale

Il tedesco, con il secondo posto nell’ordine d’arrivo, ha così conquistato anche la Maglia Ciclamino, strappata nell’ultima occasione utile al francese Demare. Immutata la classifica generale, con Carapaz sempre davanti a Nibali, Roglic e Landa, pronti a contendersi - venerdì e sabato, sulle ultime grandi salite della 19a e 20a tappa - i tre gradini del podio.

Mattarella: «Diciamo no a teorie antiscientifiche e violenze insensate» In Gran Bretagna torna l’allarme Covid. E da noi? Il podcast Catania invasa dall'acqua, automobilsta muore annegato a Gravina

Dopo tante salite e prima delle ultime due giornate di montagna a introdurre la cronometro conclusiva, la 18a tappa presentava soltanto un GpM, e di quarta categoria, a Pieve di Alpago, poi tanta discesa a pianura fino all’epilogo di Santa Maria di Sala, un tracciato adatto alle fughe ma anche all’ultima volatona di gruppo di questo Giro.

Dopo pochi km si sono trovati in fuga Denz (AG2r), Montaguti (Androni), Maestri (Bardiani), Schwarzmann (Bora), Bauer (EF), Cima (Nippo Fantini), Battaglin (Katusha), Gogl (Trek) e Bohli (Uae), ma il gruppo ha reagito neutralizzando l’azione.Poco dopo il km 50 ci hanno provato allora Cima, Maestri e Denz. Questa volta il plotone ha lasciato spazio all’iniziativa e i tre hanno via via aumentato il proprio vantaggio fino a oltre 6’. Il gruppo non si è subito organizzato nella rincorsa e così la tappa è parsa diventare terreno di conquista per i primi tre. headtopics.com

Intanto in una caduta finivano a terra Owsian e Durbridge, che però ripartivano. Poi un episodio tra lo scriteriato e il folle, quando uno spettatore in preda a un raptus ha lanciato in mezzo alla strada una bicicletta, per fortuna non mentre passavano i corridori. Al traguardo volante Maestri ha battuto Cima e Denz, poi quarto è giunto Demare davanti ad Ackermann nel duello per la Maglia Ciclamino.

Il gruppo ha progressivamente ridotto il proprio ritardo e davvero palpitanti sono stati gli ultimi metri. I tre fuggitivi, infatti, sono stati riacciuffati a pochi metri dall’arrivo, ma Damiano Cima è riuscito incredibilmente a mantenere poche decine di centimetri di vantaggio sul tedesco Ackermann, secondo e arrabbiato per la mancata vittoria ma anche contento per aver strappato in extremis la Maglia Ciclamino al francese Arnaud Demare. Nulla di mutato nella classifica generale, sempre guidata da Carapaz.

Ordine d’arrivo della 18a tappa: 1. Damiano Cima; 2. Ackermann (Ger); 3. Consonni; 4. Sénéchal (Fra); 5. Gibbons (Saf); 6. Belletti; 7. Cimolai; 8. Demare (Fra); 9. Bennett (Usa); 10. Maestri; 32. Lopez (Col); 33. Nibali; 35. Roglic (Slo); 42. Carapaz (Ecu); 46. Landa (Spa).

Leggi di più: La Stampa »

A Favignana canti della mattanza nella ex Tonnara Florio - Sicilia

Conti si ritira dal Giro per una cisti: è stato maglia rosa per 6 giorniValerio è stato uno dei grandi personaggi della corsa rosa: non partirà oggi da valdaora nella diciottesima tappa per il “nodulo del ciclista”. Dice: “Ho cercato di tenere duro ma fermarmi è l’unica opzione”

Zakarin: 'Non avevo una strategia, punto alla top five'Il russo vincitore della 13ª tappa: 'Non avevamo pianificato l’attacco”. Polanc difende la maglia rosa: “Ho tenuto il mio passo, si vede che Roglic e Nibali hanno una marcia in più degli altri”

Le città del Giro: il Piemonte tra imprese, natura e il mito di CoppiViaggio nel Cuneese, nella Valli di Lanzo e nella cintura torinese, tra bellezze naturali, imprese di successo e un’industria colpita dalla crisi ma con tanta voglia di tornare a dire la sua grazie alle proprie eccellenze

Giro d’Italia: tifoso strappa la borraccia dalla bocca di Haller, furia del corridore austriacoL’episodio avvenuto al traguardo di Pinerolo, nella 12esima tappa L'imbecille di turno!

Giro d'Italia, Carapaz distrutto dopo l'impresa a Courmayeur- Video Gazzetta.itRichard Carapaz straordinario vincitore in solitaria a Courmayeur: il 25enne ecuadoriano, scattato a due km dalla vetta del San Carlo, a circa 27 dal traguardo, ha conquistato tappa e maglia rosa (di Sebastiano Vernazza)

Giro, fra i due litiganti Nibali e Roglic il terzo gode: l’ecuadoriano Carapaz è in rosaFra i due litiganti Roglic e Nibali, gode l’ecuadoriano Carapaz, che beffa entrambi, vince la tappa delle cinque salite valdostane e veste anche la maglia rosa. Alle sue spalle in classifica però ci s

Giro, l'annuncio di Vegni: “Rischio slavine, il Gavia non si farà”- Video Gazzetta.itIl direttore del Giro d’Italia dà l’ufficialità: “Le condizioni meteorologiche non sarebbero migliorate: sarà inserito il Cevo” (di Giuseppe Nigro) VOGLIAMO IL DOPPIO MORTIROLO Cioè ? 🤭 Già era palloso questo giro tutto studiato ciclisti sulla difensiva ora togliamo pure le parti più dure .. il prossimo anno consiglio un giro totalmente pianeggiante

Vegni: 'Rischio slavine'. Al Giro salta il GaviaLa Lovere-Ponte di Legno di martedì perde una delle sua ascese più attese, che era la Cima Coppi di questa edizione. Scende da 226 a 194 km giroditalia Avete organizzato un giroditalia a misura di Roglic con 453 tappe a cronometro e salitelle da dopolavoro ferroviario e non contenti togliete pure il Gavia Spero che vincenzonibali il prossimo anno dia priorità al LeTour o alla lavuelta

«Rischio eccessivo per i corridori» Ecco come cambia senza Gavia una delle tappe chiave del GiroTroppa neve sulla Cima Coppi (che diventa il Manghen): resta il durissimo Mortirolo

Giro: Ciccone trionfa, Nibali attacca e Roglic perde - CiclismoGiro: Ciccone trionfa a Ponte di Legno. Carapaz conserva maglia rosa e guadagna su Roglic ANSA

Miss, colori e sorrisi: quando il Giro è donna- Video Gazzetta.itAlla partenza e all'arrivo, sul palco e negli stand, in passerella o in relax: La corsa rosa vista da una prospettiva femminile