Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: le iniziative online - iO Donna

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: le iniziative online

23/11/2020 17.22.00

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: le iniziative online

25 novembre diciamo basta violenza! Via dalla piazze, la mobilitazione cresce on line (e non solo) per coinvolgere tutti in gesti di consapevolezza

Informarsi e contribuireL’esperienza dell’onlus fondata da Maria Grazia Cucinotta, nel 2019, per le donne vittime di rapporti violenti, è diventata un libro,(Mondadori, euro 17), che raccoglie le storie di chi è stata aiutata a rompere l’isolamento e a uscire dal silenzio. Parte del ricavato del libro è destinato a progetti di sostegno alle vittime.

A Salvini e a Meloni piace il trasformista (se è loro) - Il Fatto Quotidiano 'Il governo è aritmeticamente vivo, ma politicamente morto. Cadrà presto' Insediamento Biden, il giuramento del 46° Presidente USA. DIRETTA

Reagire non subireAlle molestie si impara a reagireGesti sessualmente espliciti, sfioramenti “accidentali”, scritte offensive, battute sessiste, commenti sull’aspetto inappropriati. Il 78 per cento delle donne è stata vittima di molestie in luoghi pubblici, ma solo il 25 per cento dichiara che qualcuno è intervenuto a sua difesa. Spesso chi tace lo fa perché non sa cosa fare.

Per imparare a reagire, salvaguardando la propria incolumità, sia nel caso si sia testimoni, che nel caso si sia vittima, è possibile seguire una serie di webinar gratuiti sul sitostandup.webinarspro.it.Il programma “Stand Up”, lanciato da L’Oréal Paris assieme all’ong Hollaback! e già sperimentato in nove Paesi europei, si basa sul metodo delle headtopics.com

cinque D: Distrarre, Dare sostegno, Delegare, Documentare e Dire. Se sei testimone, puoi dare sostegno, parlando con la persona molestata. O delegare, rivolgendoti per esempio, all’autista del bus, all’addetto alla sicurezza, al barista o alla polizia. Ancora, distrarre il molestatore, chiedendo indicazioni stradali o del bancomat più vicino. Se sei vittima, prima di tutto dì alla persona di fermarsi: qualsiasi comportamento indesiderato verbale, e/o fisico di natura sessuale è da considerare molestia. Se puoi, documenta. E poi mettiti al sicuro e chiedi aiuto. Il progetto è coordinato da Stefania Andreoli, psicoterapeuta e presidente di Alice Onlus, e Cristina Obber, formatrice esperta di diritti, in collaborazione con il Corriere della Sera.

#UnaSuTre | MamChatLo sportello di aiuto online è rivolto al pubblico femminile e funziona senza sia bisogno di iscriversi o lasciare mail, attraverso una semplice chat cui si accede da smartphone, tablet o pc sul sitohttps://mamachat.org.La donna in difficoltà stabilisce un contatto tramite la chat riservata e dall’altra parte risponde una psicologa del team che, dopo un ascolto approfondito, la indirizzerà verso i servizi territoriali o del Terzo Settore più idonei (consultori, ospedali, servizi sociali, sportelli anti-violenza).

Accompagna le donne nei percorsi di uscita dalla violenza, fornendo servizi anche per influire sul cambiamento culturale necessario per eliminare la violenza di genere. Via Piacenza 14 a Milano, 02 55019609, comunicazione@cadmi.orgI mille volti della violenza

16 DAYS 16 FILMS contro la violenza sulle donne Leggi di più: IO donna »

Usa, morta Lisa Montgomery: iniezione letale in carcere in Indiana

Leggi su Sky TG24 l'articolo Usa, è morta Lisa Montgomery: l'iniezione letale in un carcere dell'Indiana