Digitall, George Floyd, Minneapolis, Blacklivesmatter

Digitall, George Floyd

George Floyd, un anno fa la morte che ha infiammato gli Usa

George Floyd, un anno fa la morte che ha infiammato le proteste negli Usa

25/05/2021 07.41.00

George Floyd , un anno fa la morte che ha infiammato le proteste negli Usa

Leggi su Sky TG24 l'articolo George Floyd , un anno fa la morte che ha infiammato le proteste negli Usa

. Le manifestazioni di Black Lives Matter si sono tramutate in alcuni casi in episodi di guerriglia urbana in città come New York, Detroit, Los Angeles e Atlanta. Il 28 maggio 2020, a causa della crescente brutalità delle proteste, il governatore Walz ha richiesto l'intervento della

La 'Pulcinella di mare' torna nel Golfo di Taranto - Cronaca Saman: cugino consegnato alle autorità italiane - Emilia-Romagna Coronavirus, Viola: «Vaccini, non utilizzare AstraZeneca sui giovani, il rischio aumenta»

Guardia nazionale a Minneapolis. Richiesta accolta dall’allora presidente Trump che inviò migliaia di uomini per sedare i disordini. Si registrò subito la prima vittima della rivolta, uccisa da un colpo d'arma da fuoco in un negozio di pegni. Un distretto di polizia venne bruciato dai manifestanti. Le proteste continuarono per settimane. Manifestazioni di sostegno alla comunità afroamericana e contro il razzismo e la violenza delle forze dell’ordine si susseguirono in tutto il mondo. La frase “I can’t breathe”, pronunciata da Floyd prima di morire è diventata uno slogan iconico, così come le

, spesso davanti ai poliziotti. Un rimando al gesto che ha ucciso Floyd.Le indagini e il processoProcesso George Floyd: l'ex agente Chauvin condannato per omicidioLe immagini di una telecamera di sorveglianza evidenziarono che Floyd era collaborativo e non si oppose all’arresto, come invece riferito dai poliziotti. Chauvin venne posto in stato d'arresto in seguito alle indagini. Un’autopsia indipendente condotta su volere della famiglia della vittima determinò come causa di morte l'asfissia provocata dalla manovra di Chauvin, che ha ostruito il flusso sanguigno verso il cervello nella zona del collo. Il 4 giugno 2020, anche gli ormai ex poliziotti Thao, Lane e Kueng (che erano intervenuti con Chauvin) vengono incriminati e posti in stato di arresto, con l'accusa di omicidio di secondo grado. Il 7 ottobre Chauvin headtopics.com

è uscito dalla Minnesota Correctional Facility Leggi di più: Sky tg24 »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza