Georgefloyd

Georgefloyd

George Floyd, 'omicidio volontario' per gli agenti. Scontro Trump-Esper - Nord America

03/06/2020 23.28.00

GeorgeFloyd, ora l'accusa è omicidio volontario Ordine di arresto per gli altri 3 agenti. La famiglia: 'Un passo importante verso la giustizia' ANSA

Questo mentre alla vigilia dei funerali a Minneapolis, con la partecipazione di Joe Biden, l'attorney general del Minnesota Keith Ellison ha aggravato l'imputazione per l'ex agente Derek Chauvin da omicidio colposo a omicidio volontario (ora rischia sino a 40 anni) e ordinato l'arresto dei suoi tre colleghi accusandoli di complicità. Come chiedevano la famiglia ("un passo importante verso la giustizia", ha commentato) e i manifestanti che hanno infiammato l'America per una settimana.

Blog | Solo il 5,7% delle popolazione mondiale vive in democrazie 'complete - Info Data Fermare gli sbarchi non è razzismo Autostrade, Conte insiste per la revoca ma può costare 23 miliardi

Travolto dalle accuse di aver politicizzato l'esercito, il capo del Pentagono Mark Esper è uscito allo scoperto in una conferenza stampa prendendo le distanze da Donald Trump, sia dalla sua minaccia di usare le truppe per fermare le rivolte sia dalla sua controversa foto con la Bibbia davanti alla St. John Church, di fronte alla Casa Bianca, dopo aver fatto sgomberare la folla con lacrimogeni e proiettili di gomma. Il segretario alla Difesa si è detto contrario ad invocare l'Insurrection Act del 1807, la legge che consente di impiegare le truppe contro i disordini e che fu usata l'ultima volta nel 1992 contro le sommosse a sfondo razziale scoppiate nella città di Los Angeles.

"L'opzione di usare l'esercito nel ruolo di polizia dovrebbe essere l'ultima spiaggia e solo nelle situazioni più urgenti e gravi ma ora non siamo in uno di questi momenti", ha spiegato, sconfessando così il presidente."Il mio obiettivo è quello di tenere le forze armate fuori della politica", ha assicurato, anche se nel frattempo 1600 soldati sono stati schierati nei dintorni della capitale per intervenire in caso di necessità. Esper ha anche riferito che lunedì sera sapeva che avrebbe accompagnato il tycoon alla chiesa di St. John ma non che avrebbe partecipato ad una 'photo opportunity' con Trump che reggeva in mano la Bibbia accanto a vari esponenti dell' amministrazione: una"strumentalizzazione politica" criticata dai vertici religiosi non solo locali.

Come se non bastasse, il capo del Pentagono ha annunciato di aver chiesto al segretario dell'esercito Ryan McCarthy di avviare un' indagine sull'uso di un elicottero militare (un Black Hawk) da parte della Guardia Nazionale che è stato filmato nello stesso giorno mentre sorvolava a bassa quota i manifestanti vicino alla Casa Bianca con l'apparente scopo di intimidirli e disperderli.

Quanto basta per innescare uno scontro con il presidente, che secondo la Cnn si sarebbe già detto"non contento" dello smarcamento di Esper. Per ora ha parlato solo la portavoce Kayleigh McEnany, con due dichiarazioni per niente rassicuranti."Al momento Mark Esper è ancora segretario alla Difesa e se il presidente perde fiducia in lui ve lo faremo sapere", ha detto. Trump, ha aggiunto,"userà l'insurrection Act, se necessario".

Leggi di più: Agenzia ANSA »

È solo giustizia,arrestare anche gli altri agenti presenti,è partecipazione all'omicidio. 'La ViOlEnZa NoN aIuTa' si perché i diritti nella storia si son conquistati chiedendo gentilmente il permesso all'oppressore. Che dire per avere giustizia un povero deve fare prima la rivoluzione Imbarazzante come l’opinione pubblica e le diverse manifestazioni abbiano influenzato il processo di giustizia del caso, in pochi giorni.

Iniezione letale con farmaco sbagliato. ma non ti sfogare anche sè non nasce più a tempo nascerà, inutile che te la prendi col prossimo. Ma siete fuori? E gli omicidi che stanno commettendo gli AntifaTerrorist? SEDIA ELETTRICA !!!

Caso George Floyd, bruciano i negozi e la moda risponde sui social - iO DonnaDa Gucci a Louis Vuitton a Nike, sono tanti i negozi colpiti in America dopo l'uccisione di George Floyd. E i brand lanciano in risposta sui social messaggi anti razzisti

Omicidio George Floyd, le star si indignano su InstagramDa Lady Gaga a Michelle Obama, passando per Rihanna, Jamie Foxxx e Bella Hadid: di fronte all'omicidio dell'afroamericano George Floyd, le celebrities si indignano su Instagram

George Floyd: proteste in tutto il mondoDopo Minneapolis, nelle altre città americane e poi in tutto il mondo, da Londra ad Auckland, da Minneapolis a Dublino, si sono tenute manifestazioni per condannare l'uccisione di George Floyd e in sostegno del movimento Black Lives Matter

Giustizia per George Floyd: come aiutare e donare in tutto il mondoQuattro modi per sostenere la protesta contro l'uccisione di George Floyd e contro ogni forma di discriminazione

La morte di George Floyd, il blackout delle star per rendergli omaggio - VanityFair.itAttori e musicisti scendono in strada e postano il blackout sui sociale per protestare contro il razzismo in onore di George Floyd

George Floyd, Jamie Foxx arringa la piazzaLeggi su Sky TG24 l'articolo George Floyd, Jamie Foxx arringa la piazza Dilinquente DEM, la vergogna dell'umanità!