Genoa, Big Match, Giocatore, Napoli, Tampone, Match, Torino

Genoa, Big Match

Genoa, 14 positivi al Covid: ora cosa succede in serie A?

Genoa, 14 positivi al Covid: ora cosa succede in serie A?

29/09/2020 11.01.00

Genoa , 14 positivi al Covid: ora cosa succede in serie A?

Possibile rinvio per la partita tra la squadra di Maran e il Torino . Senza contare che anche Juve- Napoli è a rischio visto che i partenopei sapranno con certezza di non essere contagiati solo venerdì

. Mentre i giocatori di Maran e tutto lo staff rossoblu aspettano il risultato del secondo giro di tamponi, tifosi e non si interrogano. Cosa accadrà adesso alla partita di sabato 3 ottobre, a Marassi, contro il Torino? E al big-match di domenica 4 ottobre tra Juve e Napoli? E cosa succederà in futuro in serie A, se dovessero riproporsi casi simili?

Gli azzurri hanno deciso: mai più divisi, tutti inginocchiati o tutti in piedi. Giovedì la scelta Gabriele Paolini in carcere: la condanna definitiva a 8 anni da scontare nella casa circondariale di Rieti Sara Napolitano, un’ingegnera contro le malattie rare

ProtocolloSe in Europa il protocollo Uefa prevede che la partita possa disputarsi se ci sono almeno 13 giocatori negativi e quindi disponibili, in Italia non c’è una regola fissa, come per la Francia dove bastano 4 positivi per rinviare la gara. Quindi, al momento – in assenza di una normativa precisa – Genoa e Torino dovrebbero in teoria giocare regolarmente. A meno che nei prossimi giorni la Lega di serie A non decida diversamente. Il match in quel caso verrebbe spostato in infrasettimanale in una settimana che prevede partite di coppa. Se accadesse potrebbe però essere il Torino ad appellarsi chiedendo di giocare comunque sabato. E’ evidente quindi come sia necessario che la materia venga regolamentata in fretta con una normativa nazionale.

Caso NapoliDopo l’ufficialità dei 14 casi di positività del Genoa, sono stati effettuati tamponi a tappeto tra i giocatori del Napoli di Rino Gattuso, ultimo avversario dei Grifoni, che temono contagi diffusi. E domenica sera è in programma Juventus-Napoli. Da ricordare che Rolando Maran, il tecnico dei liguri, headtopics.com

aveva già dovuto rinunciare all’ultimo momento sia a Perin sia a Schone, entrambi positivi al tamponenella giornata di sabato 26 settembre. È stato il presidente Enrico Preziosi ad avvisare direttamente il collega Aurelio De Laurentiis. Da segnalare però che fino a venerdì quando verranno effettuati nuovi tamponi a 48 ore dalla gara si potrà avere la certezza sulla positività o meno dei giocatori partenopei, visto che saranno passati 5 giorni dall’incontro con il Genoa e dal momento del possibile contagio.

Periodo di incubazionePer il calcio italiano la settimana inizia quindi con l’ansia: ci si interroga nuovamente sui protocolli e sulle disposizioni in materia sanitaria. Oltre che sulle nuove norme del comitato tecnico scientifico che ha previsto di recente un cambio di protocollo rispetto ai tamponi: si effettueranno, se non ci sono motivi di allarme, soltanto 48 ore prima delle competizioni e non più ogni 4 giorni. Ma avendo il virus un tempo di incubazione tra i 2 e i 5 giorni è evidente come sia possibile avere giocatori formalmente negativi ai tamponi, ma di fatto positivi al momento di scendere in campo.

29 settembre 2020 (modifica il 29 settembre 2020 | 09:33) Leggi di più: Corriere della Sera »

Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona. VIDEO - Sky TG24

Guarda Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona su Sky Video - Sky TG24

Vadano a giocare su marte. A parte jastemmare intendete? Forse un po di attenzione da parte dello staff sanitario del Genoa era auspicabile se erano stati individuati due positivi,bisognava ripetere gli analisi fino al punto di sicurezza ma si sa il calcio deve andare avanti, fino al patatracpoi forse corriamo ai ripari e le polemiche

Genoa choc: 14 tesserati tra giocatori e staff risultati positivi al coronavirusDopo Mattia Perin e Lasse Schone altre 12 persone, tra giocatori (forse 8) e staff, del Genoa sono risultati positivi al nuovo coronavirus. Tamponi a tappeto anche al Napoli che ha affrontato la squadra rossoblù al San Paolo vincendo per 6-0. «Il Genoa Cfc comunica che dopo gli accertamenti odierni il numero di tesserati positivi a Covid-19 è salito a quattordici tesserati tra componenti team e staff – si legge nel comunicato – . La Società ha attivato tutte le procedure previste dal protocollo in vigore e informato le Autorità per le procedure correlate. Il Club fornirà prossimi aggiornamenti dettati dall’evoluzione».

Coronavirus, 14 positivi al Genoa: coinvolti giocatori, staff e mediciLeggi su Sky TG24 l'articolo Coronavirus, positivi 14 tesserati del Genoa . Coinvolti giocatori, staff e medici A Genova non amano buttar via i soldi, avranno usato un solo tampone. Per quello hanno perso 6 a 0 ieri...il covid li ha debilitati... Ma tanto c'avete Toti e Bassetti che hanno detto che non c'è nessun problema, il COVID19 è ormai superato... non fa più paura, quindi... state sereni! Magari poi verrà fuori che erano tutti casi di prostatite...

Calcio, 14 tesserati del Genoa positivi al CoronavirusSampdoria: Keita è 'debolmente positivo'

Riforma delle pensioni, Catalfo convoca i sindacati: incontro il 14 ottobre - Tgcom24Il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, ha convocato per il 14 ottobre i sindacati per una nuova riunione del Tavolo tecnico di studio sulla riforma del sistema pensionistico. Lo comunica il ministero in ... Convoca i suoi capi? Ma che dite? Ho l'impressione che i Sindacati si devono organizzare per il solito sciopero generale Un altra riforma idee nuove mai questi governi sembrano la tela di penelope fanno e disfano in continuazione non vanno mai avanti chi arriva disfa quello che ha fatto l'altro non hanno progetti x il futuro giocano a fare ripicchi fra partiti intanto ci rimettiamo noi uno schifo

Pavia, bambina di 14 mesi in coma con tracce di marijuana nelle urineLeggi su Sky TG24 l'articolo Pavia, bambina di 14 mesi in coma con tracce di marijuana nelle urine 😢

Bimba di 14 mesi in coma, aveva tracce di marijuana nelle urineI genitori l’hanno portata al San Matteo di Pavia, ora sta bene. La piccola è stata affidata a una struttura protetta per decisione del Tribunale dei Minorenni di Milano. effetti collaterali di una generazione tossica...