Generazione Z e pandemia: i ventenni si raccontano in una web serie

Una web serie in cui 5 ragazzi di 20 anni raccontano la loro personale, difficile, esperienza della pandemia ❤️

10/03/2021 16.31.00

Una web serie in cui 5 ragazzi di 20 anni raccontano la loro personale, difficile, esperienza della pandemia ❤️

Che cosa vuol dire avere vent’anni, oggi? Significa essere la Gen Z: The Dismissed Generation che si è chiusa in casa in attesa di poter ricominciare a vivere. Un nuovo documentario racconta 5 storie, 5 ragazzi, 5 modalità di relisienza

3 o 4 minutiappena, con dentro un mondo intero.E che mondo.C’èGiulia,che vive tra Milano e la montagna: si è iscritta all’università e al corso maestri di sci, ma il Covid-19 ha bloccato i suoi piani, ha messo in crisi tutto. O forse lo stop ai programmi ha semplicemente «dimostrato quanto la vita dinamica di prima mi appartenga davvero». Perché manca, manca tremendamente. Che si fa, allora? Non si molla, soprattutto «s’impara a non subire la vita». Ascoltiamola

L'Uomo di luglio: Romelu Lukaku in copertina La Divina Commedia torna a riveder le stelle Diletta Leotta vola in Turchia per conoscere la famiglia di Can Yaman: nozze in vista? - VanityFair.it

Si sopravvive trovando ambiti in cui sentirsi ancora sé stessi, come faMatilde, che studia al liceo artistico, va a cavallo e non rinuncia a fare lavolontaria in un centro per giovani di un quartiere disagiato(perché, lo sappiamo, il lockdown non è uguale per tutti: in case minuscole o in famiglie con pochi mezzi e tanti problemi è un lockwdown peggiore). Per Matilde «tornare a scuola è stato persino più strano che iniziare la dad un anno fa»: non sapeva, dicendo questo, che quel ritorno in classe sarebbe durato un soffio, meno di un mese, giusto il tempo di illudersi. Sono ancora tutti a casa questi ragazzi. Matilde non ha però rinunciato al suo impegno sociale: «non mi posso rinchiudere più». Ecco come lo racconta:

E poi c’è chi nel suo guscio (anzi, «tana») ci sta bene, tanto. PerTolomeol’inizio del lockdown dello scorso anno è stato «un momento magico». Che cosa chiedere di più? Poteva leggere, scrivere, guardare film tutto il giorno. «Figata, pensavo, poter viaggiare dentro di me». Tolomeo ci ricorda che la giovinezza è anche questa cosa qui: volersi mettere in stand-by, seduti sul bordo del fiume, a guardare il mondo da lontano, per capire come funziona, prima di buttarsi. Lui, ad esempio, ha scritto tanto. Annoiato? Forse, anche. E poi ha collezionato foto, specie in bianco e nero, ossessionato dal bisogno di tenere a mente tutto, di non perdere neanche un frammento di questa cosa strana che chiamiamo vita. Ecco il video-racconto di Tolomeo: headtopics.com

Ognuno si adatta, a modo suo. Ognuno prende i suoi 20 anni e prova a farci ciò che riesce: comeRick, che da artista di stradasi è inventato spettacoli musicaliper intrattenere le persone in coda davanti ai negozi, lo scorso marzo (le ricordate, vero, le file per entrare al supermercato? Sono così simili a quelle che cominciamo a scorgere in questi giorni). O come

Gaja,che è un’attrice, e il palco le manca moltissimo e il contatto con i colleghi anche, e alloraha confezionato degli show su Zoomper scoprire la meraviglia di quando avverti che l’altro, dall’altra parte dello schermo, prova ciò che senti anche tu. Quasi un miracolo.

Cinque, cinque pillole, cinque distillati di vita vera, molto più doc che fiction: la fotografia e le luci sono curate, ma non c’è invenzione, piuttosto unnew normalche è un misto di paure, rabbia, sogni e desideri, grinta e noia. Avere vent’anni, oggi, è tutto questo insieme. Vietato generalizzare, vietato banalizzare. Almeno questo, glielo dobbiamo.

Leggi di più: Vogue Italia »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

Austria, si dimette ministro della Sanità: esaurito dalla pandemia. 'Non voglio autodistruggermi'Austria, si dimette ministro della Sanità: esaurito dalla pandemia. “Non voglio autodistruggermi” Austriaco = 1/2 Tedesco😏🙂 Di sicuro in Italia non si dimette, perché l’esaurimento lo fa venire agli italiani. Avrà il tempo di leggere il libro di Speranza!!👍🤣🤣😂

Produzione, licenze e dosi: la partita dei vaccini, tutto quello che c’è da sapereL’Oms prevede che durante una pandemia si possano adottare misure straordinarie. Ma avere la ricetta non basta per aumentare la distribuzione

Giornata contro pedofilia, aumento di oltre il 70% di reati sul webLeggi su Sky TG24 l'articolo Giornata contro la pedofilia, aumento di oltre il 70% di reati sul web durante la pandemia

Måneskin: il nuovo disco e le parolacce vietate agli EurovisionMåneskin, la rock band ha presentato il nuovo album in uscita venerdì 19, otto brani che raccontano gioie e dolori della Generazione Z.

5 lavoratrici tessili raccontano gli effetti della pandemia sulle loro viteC'era da immaginarlo che il Covid avrebbe avuto forti ripercussioni sul tessile. Ma leggere le storie di queste 5 lavoratrici tessili da Dacca ad Addis Abeba non può che toccare nel profondo ciascuno di noi