Gauguin e gli Impressionisti degli Hansen in mostra alla Royal Academy

I capolavori dalla collezione danese a Londra fino al 18 ottobre 2020

01/10/2020 08.45.00

Gauguin e gli Impressionisti degli Hansen in mostra alla Royal Academy

I capolavori dalla collezione danese a Londra fino al 18 ottobre 2020

Corot e Courbet, di Delacroix e di DaumierLa seconda sala fa un passo indietro nel tempo: Hansen era interessato anche agli artisti che più avevano influenzato gli impressionisti nella loro esplorazione della luce e di temi nuovi. Acquistò quindi quadri di Corot e Courbet, di Delacroix e di Daumier e anche di Ingres, che i curator della mostra basandosi su foto dell'epoca hanno appeso nella stessa sequenza scelta dal collezionista per la sua galleria privata.

Il Fatto di Domani del 15 Giugno 2021 - Il Fatto Quotidiano Pd: Letta, a Bologna la festa nazionale dell'Unità - Politica Bari, è gravissimo il quadro clinico del 54enne in Rianimazione: ischemia dopo il vaccino J&J - Il Fatto Quotidiano

Le donneLa terza sala è dedicata alle donne: ritratti di donne di Renoir e Degas ma anche quadri dipinti da donne. Un altro interesse degli Hansen era per le abili artiste del circolo impressionista come Berthe Morisot e Eva Gonzales, allieva di Manet ammirata dal maestro. Accanto ai loro luminosi quadri è appeso il “Cesto di pere” di Manet, dipinto nel 1882 poco prima della sua morte. Era il quadro preferito di Hansen, che spesso dopo le cene tirava fuori il piccolo capolavoro per mostrarlo agli ospiti come “un dolce in più da gustare dopo il gelato”. L'ultima sala è dedicata a Gauguin, l'artista preferito degli Hansen, come indica il titolo della mostra. Il collezionista cercò la vedova dell'artista, che era tornata nella sua nativa Danimarca con i cinque figli dopo la fuga del marito a Tahiti, e comprò da lei “Etude”, un delicato ritratto della figlia Aline che dorme, sognando di volare come gli uccelli sul muro della stanza. Hansen volle poi acquistare quadri di ogni stadio dell'evoluzione artistica di Gauguin, dalla fase mistica in Bretagna al periodo in Provenza con van Gogh fino al primitivismo polinesiano. “Adamo ed Eva” del 1902 è un doppio ritratto dell'artista e di Tahura, una delle sue “mogli” polinesiane, nel giardino dell'Eden, ma l'uomo bianco è anche un simbolo della cosiddetta civiltà e si nasconde vergognoso, mentre la donna indigena, simbolo del mondo “primitivo” è serena e non ha sensi di colpa. Spicca il “Ritratto di una giovane donna”, Jeanne Goupil, una ragazza dal volto come una maschera in un contesto simbolista di forme e colori. Un quadro misterioso e ipnotico, uno dei numerosi capolavori di una collezione che merita di essere conosciuta ben oltre la Danimarca.

Gauguin and the Impressionists: Capolavori dalla collezione Ordrupgaard. Royal Academy, Londra, fino al 18 ottobre 2020. Leggi di più: IlSole24ORE »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Pericolo grandine: come difendere la propria auto e ripararla quando viene danneggiataLa prevenzione e la cura nelle parole degli esperti. Le polizze assicurative e la cautela alla guida

Trump e Biden: più che un dibattito una serie di insulti e interruzioni - VanityFair.itIl primo dibattito tra i candidati alla presidenza degli Stati Uniti, tra insulti e interruzioni i momenti salienti del confronto

Tre regine e una duchessa guidano la classifica degli abiti royal più copiati del 2020Lo rivela una ricerca della piattaforma globale di ricerca di moda Lyst. Un abito a fiori di Kate ha fatto crescere le vendite del marchio del 512 per cento

Da Cracco a Beck: gli chef contro lo spreco alimentareOgni anno buttiamo via 1,6 miliardi di tonnellate (circa un terzo del cibo prodotto in tutto il mondo). Volete fare qualcosa per rimediare? Ecco un'idea

Il Fatto Quotidiano @fattoquotidianoCovid, perchèl'Italia va meno peggio degli altri? Falliremo andando 'meno peggio' degli altri..... ahahahhahaha Perché siamo più BRAVI? Perché il virus si è scocciato! Gira già da chissà quanto.. cretinazzi ebetazzi

Napoli, un messaggio alla mamma e poi si è lanciato dal decimo piano. Ascoltati gli amici del bambino morto - Il Fatto Quotidiano“Mamma ti amo, ho un uomo incappucciato davanti, non ho tempo”. È il testo dell’sms partito dal cellulare del bambino di 11 anni morto a Napoli nella notte tra lunedì e martedì, precipitato dal balcone di una abitazione al decimo piano di un palazzo signorile a via Mergellina. La procura di Napoli sta indagando per … Non ci sono parole. Penso a questa mamma