Fungo Chaga il superfood anti stress che pochi conoscono

Ne parlano in molti, ma cos'è esattamente? 🤔

16/06/2019 20.30.00

Ne parlano in molti, ma cos'è esattamente? 🤔

Usato da secoli in Russia per i suoi effetti benefici, ha proprietà adattogene che ne farebbero un ottimo superfood per il sistema immunitario. Come si consuma e dove si trova

Mentre il mondo è impegnato a chiedersi se il succo di sedano faccia bene o no, e se le mele siano realmente un potenziatore naturale della libido, spezziamo una lancia a favore di un altro super alimento poco citato e che sembra farsi strada nell’immaginario della salute alimentare con un po’ di ritardo:

Eriksen si accascia: è a terra privo di sensi, compagni in lacrime. Diversi massaggi cardiaci Il doppio livello di Matteo Salvini: il sostegno al premier e le accuse in stile No vax Euro 2020, malore per Eriksen durante Danimarca-Finlandia

il fungo Chaga.Forse vegani e salutisti lo avranno già notato e magari anche provato in qualche ristorante bio o in qualche sala da tè particolarmente fornita, sta di fatto che per tutti gli altri la domanda sorge spontanea: che cos’è esattamente?

Il(Inonotus obliquus) è un fungo che cresce sugli alberi di betulla in Cina, Russia, Finlandia, Stati Uniti e Canada. Conosciuto anche come “fungo nero di betulla” è ricco di calcio, ferro, magnesio, zinco, rame, zolfo, alluminio, solo per citare alcune delle sue potenzialità nutritive, ed è considerato un adattogeno, ovvero una sostanza naturale non tossica che aiuta il corpo ad adattarsi allo stress. In effetti, l’uso di questi funghi viene fatto risalire al 12° secolo in Russia, dove, nel 1955, è stato anche riconosciuto come trattamento per il cancro dell’Accademia delle Scienze Mediche di Mosca. headtopics.com

È fondamentale però sottolineare che nessuno studio umano è stato eseguito sui funghi chaga dallaFood and Drug Administration: tutti i benefici ad esso attribuiti sono pertanto il frutto di studi condotti su cavie e testimonianze personali da parte dei consumatori, a detta dei quali, il chaga ridurrebbe le infiammazioni, rinforzerebbe il sistema immunitario, diminuirebbe la sensazione di ansia, aiutando a ridurre i livelli di zucchero e colesterolo nel sangue. Uno studio giapponese del 2016 ne testimonierebbe inoltre la capacità di sopprimere il cancro nei topi.

«Il fungo Chaga è noto per le sue capacità anti-infiammatorie, anti-virali e anti-batteriche Leggi di più: Glamour Italia »

Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona. VIDEO - Sky TG24

Guarda Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona su Sky Video - Sky TG24

Notre-Dame: tante promesse, pochi soldi - Il Fatto QuotidianoOttanta milioni di euro sono una cifra considerevole per un restauro. Ma non sono che briciole, se l’opera da riportare alla vita è Notre-Dame. A due mesi dal rogo che ha distrutto completamente il tetto e la guglia della cattedrale, solo il 9% dei fondi promessi è giunto a destinazione. Una situazione quasi paradossale, denuncia … Sono troppi 800milioni, ce ne potevano ricostruire 10. Cosa devono farci. 80 milioni bastano ed avanzano Troppi comunque Ma chi si è tirato indietro?

Quando il lusso cura lo stress (e ci insegna a vivere meglio)La pace delle colline senesi e un solo programma: rilassarsi e prendersi cura di sé. Un indirizzo da segnare per un weekend o una mini vacanza avvolti dalla bellezza e dal relax ☺

«Romeo e Giulietta», quella volta che Grieco rovinò il film a Zeffirelli con uno sbadiglioNella scena della morte di Mercuzio la giovane comparsa manifesta tutta la sua stanchezza

Editoriale | Un sistema economico che gioca con il fuocoL'editoriale di Dario Di Vico sul Corriere del 15 giugno 2019 quattro gatti pilotati da qualcuno Quindi chi vota non deve scioperare ? Che stupidaggine

Ikea lancia il letto robotico che si trasforma in salottoRognan è una parete attrezzata che, scorrendo, permette di creare due ambienti anche nei monolocali più piccoli

Borse, il grafico che svela perché la prossima bolla ora è più lontanaSecondo un parametro ad hoc che analizza una serie di parametri qualitativi e quantitativi ed è basato su una serie storica di dati di 29 anni, nel 2019 le probabilità di una futura tempesta finanziaria sono decisamente diminuite rispetto all’anno scorso Il centro studi Confindustria conferma?