Firenze, Rinascimento, Schiave

Firenze, Rinascimento

Firenze, le donne schiave della città nel Rinascimento, balie all’Ospedale degli Innocenti

Firenze, le donne schiave della città nel Rinascimento, balie all’Ospedale degli Innocenti

30/03/2021 20.45.00

Firenze , le donne schiave della città nel Rinascimento , balie all’Ospedale degli Innocenti

Potevano permettersele solo banchieri e ricchi commercianti. Un lavoro di archivio svela il loro operato a servizio dei bambini

EmailNel Rinascimento a Firenze c’erano donne schiave, africane e orientali. Non era solo gloria e progresso, il periodo più fiorente della città. In pochi lo sanno, ma in quei decenni molte famiglie benestanti si servivano di donne tenute in schiavitù

Pubblica amministrazione, il primo concorso con la 'formula Brunetta' è un flop: allo scritto si presenta poco più della metà degli ammessi. Ministero costretto a riaprire le selezioni - Il Fatto Quotidiano Bari, 54enne in rianimazione: “Ischemia dopo vaccino”. Era in cura per “trombosi venosa periferica”. Il 26 maggio immunizzato con J&J - Il Fatto Quotidiano Coronavirus, ultime notizie in Italia. Gimbe: “Perplessità su mix vaccini, ok basato solo su 4 piccoli studi”

, comprate e barattate, per tenere pulita la casa e fare da balie ai figli. Inizialmente, nel 1.300, erano donne orientali, soprattutto russe e armene, introdotte dai commercianti delle Repubbliche marinare di Venezia e Genova. Dopo,nel 1.400il traffico di schiave riguardò soprattutto le africane

, che portavano i commercianti portoghesi dalla Nuova Guinea, dall’Angola e dal Senegal.Le schiave erano chiamate a Firenze «teste nere» venute da Lisbona. Le schiave potevano permettersele solo banchieri e commercianti ricchi, il prezzo di una schiava era infatti paragonabile allo stipendio annuale di un artigiano. Le donne più nere valevano meno di quelle mulatte. headtopics.com

Anche l’Ospedale degli Innocenti prendeva donne schiave da impiegare come balieper i bambini ospiti, la prima delle quali fu Caterina, correva l’anno 1.448. Ma se le donne restavano schiave, diversa era la sorte dei loro figli, spesso avute dalle schiave coi propri padroni. Nei primi sei mesi dopo l’apertura dell’Ospedale degli Innocenti, si calcola che fossero addirittura

un terzo i bambini figli di schiave accolti nell’istituto. Tutti loro erano considerati liberi, venivano battezzati in Duomo e crescevano non schiavi.Nel video, realizzato nell’ambito di Amir Project a cura di Stazione Utopia e Istituto degli Innocenti, il mediatore Pinto Francisco ci accompagna in

un viaggio nel Rinascimento fiorentino a partire dai documenti conservati nell’Archivio Storico dell’Istituto degli Innocenti, raccontando la storia dei figli delle schiave nere e orientali come spunto di riflessione su questioni ancora poco indagate, legate alla presenza di persone di origine extraeuropea a Firenze nel Medioevo e nel Rinascimento.

Leggi di più: Corriere della Sera »

Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona. VIDEO - Sky TG24

Guarda Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona su Sky Video - Sky TG24

In zona gialla riaprono i musei e le mostreIn molte città del centro e del nord da lunedì si potrà tornare a visitare le collezioni e le esposizioni: grande attenzione alle donne nell’arte da Milano a Firenze CeferinOut Riapre anche la SuperLega? CeferinOut

Draghi: 'Pasqua di rinascita? Speriamo'Il presidente del Consiglio alla messa nel Duomo di Città della Pieve Mi dispiace draghi hai fatto un governo con ladri mafiosi fascisti Con simili 🐷 non si può superare la pandemia. Draghi non hai una stalla dove mettere i leghisti di solito la resurrezione significa una rinascita e in questo periodo ne abbiamo bisogno ciao Davide

Draghi alla messa di Pasqua: “Rinascita? Speriamo”Il presidente del Consiglio ha assistito alla funzione religiosa nel duomo di Città Della Pieve con la moglie e le nipotine Da una persona come Draghi mi aspettavo qualcosa di meglio. MassimGiannini Il lettore? Il padrone. MassimGiannini Parole confortanti come solo un 'buon padre di famiglia 'può dare. Come dar torto ai sondaggi?

Jennifer Lopez e il video per ringraziare le donne nel giorno della festa della mammaLa pop star americana ha voluto ricordare il ruolo cruciale che ha avuto sua madre nella sua carriera professionale ma anche gli insegnamenti di cui ha fatto tesoro nella vita

Le mille luci di New York: lo schermo racconta la città degli artistiDa Keith Haring a Basquiat, Andy Warhol e Dennis Hopper, così film e documentari colgono l'essenza di un'epoca formidabile