Finita la lunga attesa, Fossano avrà la passerella per pedoni e ciclisti

Finita la lunga attesa, Fossano avrà la passerella per pedoni e ciclisti

06/03/2021 11.51.00

Finita la lunga attesa, Fossano avrà la passerella per pedoni e ciclisti

Sarà posizionata nella notte tra martedì e mercoledì vicino al cavalcavia ferroviario

barbara morraPubblicato il06 Marzo 2021Il conto alla rovescia è quasi finito. O, almeno, queste sono le intenzioni. La passerella ciclopedonale a fianco del cavalcaferrovia di via Torino a Fossano sarà posizionata nella notte tra martedì e mercoledì. Sarà un lavoro straordinario per cui verrà interrotto il passaggio dei treni: per questo l’orario scelto è tra le 23 e le 4 circa della notte.

L'Uomo di luglio: Romelu Lukaku in copertina Pd, Letta: ' Mai più al governo con Salvini e la Lega' Diletta Leotta vola in Turchia per conoscere la famiglia di Can Yaman: nozze in vista? - VanityFair.it

La data per il varo è stata concordata tra l’Amministrazione comunale e Rete ferroviaria italiana che approfitterà dello stop ai convogli per fare alcuni lavori di manutenzione sulla linea. Se il meteo non sarà favorevole, la posa verrà spostata alla notte successiva.

Il manufatto visibile ora a fianco dei binari verrà issato da una gru messa a disposizione dalla ditta costruttrice e ci vorrà ancora qualche giorno per i lavori di rifinitura prima che i fossanesi possano usare l’atteso passaggio per andare e venire in sicurezza da via Torino e la zona industriale di Cussanio. headtopics.com

Oggi il percorso lungo la strada che collega via Marene a via Torino è molto pericoloso per pedoni e ciclisti ed è per questo che l’opera, in corso di realizzazione da tre anni, è molto attesa.Prima che le Ferrovie chiedessero un’integrazione, il varo era già stato fissato la scorsa estate con tanto di piano di regolamento del traffico, ma fu un nulla di fatto. La ditta aggiudicataria aveva dovuto completare la lavorazione di alcuni pezzi da aggiungere così come chiesto sempre da Rfi nella penultima integrazione

.Ad ogni «aggiunta» chiesta dalle Ferrovie la ditta ha proceduto con velocità, ma per ciascun intervento è stata necessaria una verifica tecnica con i relativi passaggi amministrativi e burocratici. L’ultima tranche di rettifica è cominciata dopo l’Epifania con interventi sia in officina sia sul posto, essendo impossibile ormai muovere la struttura.

Il progetto originario richiese, in via preliminare, uno stanziamento di 650 mila euro. In seguito la giunta comunale approvò una delibera per finanziare le cosiddette «opere di completamento» che hanno riguardato, oltre alla sistemazione stradale del sovrappasso ferroviario, la realizzazione della rotatoria di intersezione tra via Torino e via Fraschea.

Leggi di più: La Stampa »

Siparietto Draghi-Casellati: 'Forse la presidente mi ha tolto parola' - Italia

Lei: 'Non mi permetterei' (ANSA)