Festa Roma, da Zhang Yimou la poesia del cinema

La 16a edizione della rassegna

17/10/2021 18.04.00

La 16a edizione della rassegna

In programma oggi 'One second' ambientato durante le convulsioni della Rivoluzione culturale

In origine, il film doveva essere presentato alla Berlinale nel 2019, ma fu ritirato all'ultimo"per motivi tecnici", facendo sospettare l'intervento della censura.Ambientato nel Nord della Cina durante la Rivoluzione culturale di Mao Tse-tung, il film ha come protagonista Zhang Jiusheng (Zhang Yi), ergastolano in fuga dallo sguardo buono, ma con un una missione ben precisa: essere spettatore di un cinegiornale pieno della solita propaganda di regime.

Motivo? E' l'unica possibilità che ha di rivedere per un secondo la figlia selezionata tra i lavoratori modello e dunque protagonista di un servizio. Ma prima della proiezione la preziosa pellicola viene rubata da una ragazzina, Liu Guin (Liu Haocun). Una cosa a cui l'ergastolano casualmente assiste, tanto da iniziare un lungo inseguimento della ladra. Una volta recuperata la pizza, si entra forse nella parte più straordinaria di"One second", con l'ingresso in scena di Mr. Film (Fan Wei) il proiezionista del villaggio, vera autorità locale perché è lui il deus ex machina di un'enorme scarna sala che però si riempie fino all'inverosimile durante le rare e attesissime proiezioni in cui ognuno si porta dove sedersi. E questo in ogni ordine di altezza; c'è anche chi sale sul sellino della propria bicicletta per vedere tutto dall'alto.

E che il cinema sia una vera festa popolare lo si vede molto bene quando l'intero villaggio, militarizzato da Mr. Film, come fosse un sol uomo si mette al suo servizio per sistemare la pellicola rovinata dal viaggio e dalla sabbia. Ogni atto di restauro è scandito dalla voce autorevole, e allo stessa tempo autoritaria, del proiezionista tra le grida di meraviglia di una popolazione entusiasta di rivedere per l'ennesima volta la celebrazione delle asserite conquiste rivoluzionarie e industriali del pensiero maoista. headtopics.com

Per il film di Zhang Yimou finale pieno di lacrime, quelle del protagonista (e non solo) che guarda compulsivamente la figlia sul grande quanto precario telone che fa da schermo. E' solo un secondo, ma per lui è un tempo lunghissimo. Leggi di più: Rainews »

Covid, Science: identificata paziente zero al mercato di Wuhan

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, Science: identificata paziente zero al mercato di Wuhan

Festa del cinema di Roma, ovazione per l'anteprima di DiabolikLeggi su Sky TG24 l'articolo Festa del cinema di Roma, ovazione per l'anteprima dei primi cinque minuti di Diabolik

«Mai più fascismi», a Roma la manifestazione della Cgil: diretta videoIl sindacato in piazza San Giovanni dopo l’assalto di sabato scorso Ma andate a cagare, 4 gatti. dopo più di 70 anni ancora “fascisti”” che buffoni.. adesso dovrebbero esserci ..per rimette in riga questo schifo di persone.. assoggettati al potere..

Festa milionaria al Cipriani alla Giudecca per il figlio di Arnault e l'imprenditrice GuyotAlexandre e Gerardine, dopo le nozze a Parigi a luglio, festeggiano a Venezia con oltre 200 invitati: riservato tutto l'hotel di lusso. Attesi anche Beyonc… la vastità.. Aspettavo con ansia questa notizia. C'è un inviato della 'Repubblica' che ci aggiorna dell'andamento della festa ? Questa la mettete nella rubrica 'Cultura'?

Johnny Depp «intrappolato» dai fan in hotel, arriva in ritardo alla Festa del CinemaEra atteso sul red carpet per la presentazione dei Puffins so' problemi

Peter Dinklage del Trono di spade diventa Cyrano, e incanta la Festa del Cinema di Roma - iO DonnaUn film per cui si parla già di Oscar

Alla Festa del Cinema di Roma, L'arminuta – unico film italiano nella selezione ufficiale – conquista tutti - iO DonnaUna bambina sradicata e la sorella che la protegge. In un mondo di cui cercano di trovare una sintesi accettabile