Fed lascia tassi invariati. Powell: 'La ripresa si rafforza, ma non è ancora compiuta'

L'economia negli Stati Uniti

28/04/2021 23.29.00

L'economia negli Stati Uniti

il percorso dell'economia, sottolinea la Fed, dipenderà in modo significativo dal decorso del virus, compresi i progressi sulle vaccinazioni

La decisione, ampiamente prevista e attesa, conferma che la Fed sia pronta a mettere in campo ogni risorsa per sostenere una ripresa che, come ribadito dal presidente della Fed, Jerom Powell, nella conferenza stampa seguita alla riunione del comitato monetario, appare tutt'altro che compiuta, anche se ci sono segnali di rafforzamento.

Pd, Letta: ' Mai più al governo con Salvini e la Lega' Migrante di 27 anni muore nel Brindisino: tornava da una giornata di lavoro nei campi Scontro Ue-Orban, Bruxelles scrive all'Ungheria: 'La vostra legge viola le norme europee' - Europa

In particolare preoccupa il capitolo occupazione, mentre Powell rassicura sui livelli di inflazione.Secondo il presidente della Federal Reserve, l'inflazione salirà sopra il 2%, ma spinta da fattori temporanei e comunque sopportabili.Nel comunicato finale la Fed ribadisce di voler mantenere le sue politiche accomodanti sui tassi di interesse, segnale che lascia intendere come si voglia prima verificare un rafforzamento della ripresa economica e solo dopo prendere in considerazione la possibilità di tornare a stringere la leva monetaria.

La Fed afferma che l'economia e il mercato del lavoro si sono"rafforzati" e che, sebbene l'inflazione sia cresciuta, l'aumento va legato a fattori temporanei. La Fed ha lasciato il suo tasso di riferimento a breve termine vicino allo zero per aiutare a mantenere bassi i tassi sui prestiti e incoraggiare prestiti e consumi. headtopics.com

Immutata anche la direzione sui mercati: Fed ha confermato la decisione di acquistare 120 miliardi di obbligazioni ogni mese per cercare di mantenere bassi i tassi di prestito a lungo termine.In questo quadro la Federal Reserve si impegna a utilizzare la sua gamma completa di strumenti per sostenere l'economia Usa in questo momento difficile,"promuovendo in tal modo i suoi obiettivi di massima occupazione e stabilità dei prezzi".

Qualche risultato si vede, osserva la Fed."Tra i progressi nelle vaccinazioni e un forte sostegno politico, gli indicatori dell'attività economica e dell'occupazione si sono rafforzati. I settori più colpiti dalla pandemia rimangono deboli ma hanno mostrato miglioramenti. L'inflazione è aumentata, ma in gran parte a causa di fattori transitori - si legge -. Le condizioni finanziarie complessive rimangono accomodanti, riflettendo in parte le misure politiche a sostegno dell'economia e del flusso di credito alle famiglie e alle imprese statunitensi".

Ora resta da valutare l'incognita pandemia: . E in attesa di decisi miglioramenti in questo campo, la Fed conferma la volontà di continuare a sostenere la ripresa.Powell:"Ancora qualche mese per la normalizzazione" Leggi di più: Rainews »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Europa incerta aspetta al varco la Fed. A Milano crolla DiasorinSui listini prevale la cautela, con Wall Street che procede poco mossa. Attesa anche per il nuovo piano del presidente Usa, Joe Biden

L’Edilnol si gode la vittoria sulla Stella Azzurra, ma il coach è cauto: “Non basta ancora”È passata più di un’ora dalla sirena finale di Biella-Stella Azzurra quando Jeffrey Carroll è ancora sul parquet a chiacchierare con Iacopo Squarcina e Andrea Niccolai. Risponde «Grazie» a quelli che gli fanno i complimenti per la partita, avviandosi verso l’uscita. E scherza con il coach su quella tripla doppia ...

Francia, 200 anni dalla morte di Napoleone. Macron commemora tra le polemiche: 'E' parte di noi'Macron ha preferito non ignorare la ricorrenza, anche se dall'Eliseo si precisa: 'Commemorare non è festeggiare' Napoleone Macron

Packaging sostenibile: la rivoluzione green delle multinazionali - iO DonnaLa buona notizia è che se si muovono i giganti, la situazione non può che migliorare Speriamo