Esplode la voglia di assicurazioni dei valdostani: “E’ cresciuta l’idea di insicurezza”

Tra marzo e maggio sono aumentati i contratti per i rimborsi destinati alle spese sanitarie.

14/06/2020 08.50.00

Tra marzo e maggio sono aumentati i contratti per i rimborsi destinati alle spese sanitarie..

Tra marzo e maggio sono aumentati i contratti per i rimborsi destinati alle spese sanitarie.

14 Giugno 2020AOSTA. Il Covid-19 è configurato come infortunio sul lavoro e i datori di lavoro delle aziende valdostane rimaste attive durante la Fase 1, che hanno riaperto nella Fase 2 o che ricominceranno a breve, si tutelano facendo coperture assicurative per vertici e dipendenti. Ma anche i liberi professionisti e le Partita Iva si attrezzano. Resta invece un grande vuoto sulla questione turistica: «Al momento non esistono prodotti che tutelino gli imprenditori da un'interruzione di attività, non collegata ad un danno materiale diretto» dice il broker assicurativo Corrado Coda de L'Arca di Aosta. Spiega: «Molti di loro ci chiedono: ma se in albergo quest'estate si scopre che un ospite risulta positivo e dobbiamo chiudere tutto per 14 giorni chi può sostenere le spese fisse, del personale, le derrate alimentari inutilizzabili?».

Cinque azzurri (e tutto il Galles) si inginocchiano prima del fischio di inizio: non era mai successo Primarie a Roma e Bologna, Letta e il Pd: «Grande affluenza, una festa della democrazia» Giustizia, l'attacco di Marta Cartabia: “Crisi di credibilità e fiducia, ci vorrebbero tanti Livatino”

Intanto «tra marzo e maggio le sottoscrizioni delle coperture che tutelano rimborsi per le spese sanitarie, perdita dell’impiego, Covid-19 sono cresciute del 63 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. La nostra agenzia ha assicurato nella regione 2.160 dipendenti di aziende. Per quanto concerne i professionisti, ditte individuali e persone fisiche, 170 persone negli ultimi 75 giorni circa». Il dato arriva da Nicola Triglia, a capo dell'agenzia di Aosta di Generali assicurazioni, la compagnia che per prima in Italia ha messo sul mercato un prodotto ad hoc. «Abbiamo proposto la copertura Covid a tutte le aziende della Valle d’Aosta per i loro dipendenti. Per veicolare al meglio questa opportunità, abbiamo coinvolto anche alcune associazioni: Confindustria, Confcommercio e Confartigianato, che si sono fatte promotrici nei confronti dei loro iscritti». Vi aspettavate questa crescita? «Francamente no – risponde -. All’inizio abbiamo pensato che la chiusura di quasi tutte le realtà, produttive, commerciali e di servizi, avrebbe comportato un congelamento della predisposizione ad affrontare qualsiasi proposta assicurativa». Se la aspettava, invece, Brigida Mastroianni di Unipol Sai: «La pandemia ha acuito la percezione di insicurezza e quindi il bisogno delle persone di proteggere la propria famiglia. Il nostro ramo malattia ha registrato in Valle un incremento del 30 per cento di sottoscrizioni da parte di imprese e di un 10 per cento da persone». La sensibilità rispetto al rischio e eventualità contagio e alle sue ricadute è aumentata, «ma non in modo omogeneo – sottolinea Aurelio Crétier di Reale Mutua, a Saint-Christophe - . Alcune aziende del territorio si sono attivate subito per estendere a tutti i dipendenti la copertura, altre l'hanno fatta solo per le posizioni di responsabilità». Anche liberi professionisti e autonomi hanno la possibilità di tutelarsi: «Sono tutt'altro che costi proibitivi – dice Crétier -. Se si è molto giovani costa meno, circa 3 euro al mese».

La copertura Covid si attiva quando l’esame del tampone risulta positivo. Sul mercato adesso ci sono molte varianti, ma la «capostipite» funziona così: «Viene erogata una diaria di 100 euro per ogni giorno di ricovero, previa deduzione dell’eventuale franchigia e per massimo 10 giorni, e un bonus di 3.000 euro come diaria da convalescenza – spiega Triglia -. Il pacchetto prevede consulto medico 24 ore su 24 e sette giorni su sette, indennizzo per ricovero e cure intensive, in caso di conseguenze sulla salute, in caso di perdita dell’impiego dovuto alla crisi. Più il rimborso delle spese pre e post ricovero». I costi variano secondo le garanzie e le contestualizzazione all’interno di polizze complementari. La garanzia per i dipendenti di aziende ha costi a partire da 9 euro a persona assicurata fino al 31 dicembre 2020 e con un'integrazione si può allargare al nucleo famigliare. headtopics.com

©RIPRODUZIONE RISERVATA Leggi di più: La Stampa »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

L'idea beauty del giorno: i raccolti con le mollette a prova di mascherina - iO DonnaMascherina, guanti, occhiali da vista o da sole... Avere i capelli in ordine senza continuare a toccarli è un'impresa. Da risolvere con una pioggia di mollette e forcine. Tutte le idee beauty del giorno

Giornata mondiale del donatore di sangue, cresce il numero dei giovaniLeggi su Sky TG24 l'articolo Giornata mondiale del donatore di sangue, cresce il numero dei giovani

Cina, autocisterna esplode vicino la città di Wenling: 18 morti e oltre 200 feritiL'esplosione ha causato crolli di edifici e fabbriche Quando sento queste notizie mi vengono i brividi a pensare ai sopravvissuti ustionati. Poveracci.

Lisa Su è la manager più pagata del mondo. La prima donna al top nella classifica dei CeoLa 51enne taiwanese, ad e presidente di Amd, ha guadagnato la cifra record di 52,1 milioni di euro Grazie di esistere AMD Invece il capo di governo più inclusivo del mondo è la premier della nuova Zelanda

Fiavet, boom di prenotazioni nelle località della CampaniaPer le agenzie di viaggio riparte la domanda di vacanze

Fury-Joshua: auto, orologi, vestiti Prima del titolo dei pesi massimi c’è la sfida per il lusso più sfrenatoDal cappotto di chinchilla da 10mila euro alle Ross Royce, dalle ville agli orologi tempestati di diamanti tutto nelle vite dei due pugili è esagerato