Torino

Torino

Esplode la canna del fucile, ferito un cacciatore a Lemie - La Stampa

L'ennesimo incidente di caccia stavolta è capitato nei boschi di Lemie, in Valle di Viù, dove un 57enne del posto è rimasto ferito a causa dell'esplosione .

21/01/2020 14.36.00

L'ennesimo incidente di caccia stavolta è capitato nei boschi di Lemie, in Valle di Viù, dove un 57enne del posto è rimasto ferito a causa dell'esplosione .

LEMIE (TORINO). L'ennesimo incidente di caccia stavolta è capitato nei boschi di Lemie, in Valle di Viù, dove un 57enne del posto è rimasto ferito a causa dell'esplosione della canna del suo fucile. Per fortuna le sue condizioni non sono gravi. L'infortunio è avvenuto nel pomeriggio di lunedì 20 gennaio, in località Forno di Lemie dove l'uomo era impegnato in una battuta di caccia. Ad un certo punto il cacciatore ha puntato la sua doppietta contro una preda e ha premuto il grilletto. Durante l'esplosione, però, la canna del suo Beretta calibro 12 – regolarmente denunciato e detenuto – è andata in frantumi e alcune schegge hanno raggiunto al volto, al torace e alla mano sinistra il 57enne. Almeno questa sembra la dinamica anche se le indagini sono affidate ora ai carabinieri di Viù che hanno sequestrato la doppietta. Il pensionato è andato da solo al pronto soccorso ed è stato ricoverato in osservazione all'ospedale di Ciriè.

12:01LEMIE (TORINO). L'ennesimo incidente di caccia stavolta è capitato nei boschi di Lemie, in Valle di Viù, dove un 57enne del posto è rimasto ferito a causa dell'esplosione della canna del suo fucile.Per fortuna le sue condizioni non sono gravi. L'infortunio è avvenuto nel pomeriggio di lunedì 20 gennaio, in località Forno di Lemie dove l'uomo era impegnato in una battuta di caccia.

Anziani maltrattati e legati a letti in Rsa, 17 indagati - Cronaca Reddito cittadinanza, salta la stretta. Non passa l’obbligo di accettare lavori stagionali Istat, nel 2020 cresce la povertà assoluta, 5,6 milioni, record dal 2005 - Economia

Ad un certo punto il cacciatore ha puntato la sua doppietta contro una preda e ha premuto il grilletto.Durante l'esplosione, però, la canna del suo Beretta calibro 12 – regolarmente denunciato e detenuto – è andata in frantumi e alcune schegge hanno raggiunto al volto, al torace e alla mano sinistra il 57enne. Almeno questa sembra la dinamica anche se le indagini sono affidate ora ai carabinieri di Viù che hanno sequestrato la doppietta. Il pensionato è  andato da solo al pronto soccorso  ed è stato ricoverato in osservazione all'ospedale di Ciriè.

©RIPRODUZIONE RISERVATAQui andrà inserito il messaggio del Direttore, esempio:"Chiunque ha il diritto alla libertà di opinione ed espressione; questo diritto include libertà a sostenere personali opinioni senza interferenze...." headtopics.com

Leggi di più: La Stampa »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Peccato che rimasto solo ferito Non è proprio il caso di giustificare eventuali ritardi di iniziative in merito ad un problema serio quale quello connesso all'esercizio dell'attività venatoria, spesso soltanto un hobby, in Italia e all'estero. Càpita :)

Libia, si allarga la guerra del petrolio e sale il prezzo del greggio - La StampaDALL’INVIATO A BEIRUT. I terminal petroliferi della Libia sono ancora chiusi e il prezzo del Brent ha guadagnato quasi un dollaro, a 66 al barile. Il Wti texano è salito a 59,73. Sono gli effetti del taglio di circa 800 barili di petrolio al giorno, oltre due terzi dell’export libico, dopo la chiusura sabato dei terminal petroliferi nella cosiddetta “mezzaluna del petrolio”, da Zueitina a Sidra. Oggi anche campi di Shahara e El-Feel, nel Fezzan, hanno dovuto ridurre la produzione, dopo che milizie tribali fedeli ad Haftar hanno preso possesso e chiuso l’oleodotto che porta al terminal di Zawiya, vicino a Tripoli. In questo modo l’intero export libico, che aveva toccato di recente 1,2 milioni di barili al giorno, rischia di essere bloccato nei prossimi giorni. Anche il giacimento offshore di Al-Wafa, fuori dalla portata del maresciallo, dovrà infatti ridurre la produzione per mancanza di sbocchi. Oggi si vedrà se Haftar è disposto a cedere alle richieste della Conferenza di Berlino. La chiusura ha effetto anche sull’Eni, che nel giro di una settimana sarà costretta a fermare gran parte della sua produzione nel Fezzan e in Tripolitania. In particolare l’assalto ai campi di Shahara e di El-Feel sembra un messaggio diretto del maresciallo all’Italia.

Cane perde un insolito giocattolo, un piccolo aiuto ha cambiato la sua giornata - La StampaClaire stava andando verso casa di un amico quando improvvisamente notò un maialino rosa di peluche sul marciapiede. Una scena insolita, che l'ha portata a guardare meglio dagli specchietti mentre proseguiva, diventando così spettatrice di una divertente scena, degna di una situation comedy. Appoggiato ad un muretto, con entrambe le ...

Milano, 29enne ferito con un cacciavite: un fermo | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Milano, 29enne ferito con un cacciavite: un fermo | Sky TG24 Non sia mai che nel titolo mettiate che l’aggressore e’ un extracomunitario. Razzisti al contrario. Giornalai

Maurizio Molinari: 'Da Berlino uno spiraglio per la Libia, ma la guerra continua'Il commento del Direttore de La Stampa Maurizio Molinari sull'accordo raggiunto nel Summit di Berlino. Video Rai

La lettera: “Senza lettori il Paese non cresce, ora la politica dia risposte serie” - La StampaIl Consorzio delle librerie indipendenti: “Anche i media tengano alta l’attenzione”. Adesso renderanno obbligatoria la lettura! Che palle...

Il punto sul parco del Valentino: Buon lavoro assessore - La StampaCaro assessore Iaria, prendiamo atto con piacere della sua intenzione di produrre entro venti giorni un nuovo regolamento per risolvere, o almeno affrontare, la situazione dei locali del Parco del Valentino. Leggi anche: La promessa del Comune: “In 20 giorni il piano per i locali del Valentino” lodovico Poletto E ...