“Era l’armiere della cosca”: la procura di Reggio Calabria chiede il rinvio giudizio

“Era l’armiere della cosca”: la procura di Reggio Calabria chiede il rinvio giudizio

31/01/2021 09.23.00

“Era l’armiere della cosca”: la procura di Reggio Calabria chiede il rinvio giudizio

Il 44enne di Castelletto Ticino è accusato di aver consegnato pistole e munizioni dal Piemonte in Calabria

MARCO BENVENUTIIl 44enne di Castelletto Ticino è accusato di aver consegnato pistole e munizioni dal Piemonte in CalabriaMARCO BENVENUTIPubblicato il31 Gennaio 2021E’ considerato l’armiere della cosca, in grado di provvedere all’approvvigionamento di pistole cercate in Piemonte e Lombardia e poi fatte recapitare al Sud, dove all’occorrenza venivano utilizzate dagli altri affiliati. A conclusione dell’indagine detta in codice «Eyphemos», la procura di Reggio Calabria ha chiesto il rinvio a giudizio anche di Michele Romeo, 44 anni, di Castelletto Ticino, uno dei 76 indagati dell’operazione con cui la polizia di Stato, un anno fa ha sgominato la locale di ‘ndrangheta che opera a Sant’Eufemia di Aspromonte, considerata dipendente della cosca degli Alvaro. L’udienza preliminare è stata fissata il 18 febbraio a Reggio Calabria.

Cinque azzurri (e tutto il Galles) si inginocchiano prima del fischio di inizio: non era mai successo Giustizia, l'attacco di Marta Cartabia: “Crisi di credibilità e fiducia, ci vorrebbero tanti Livatino” Euro 2020: Italia-Galles 1-0, azzurri primi nel girone A. LIVE

Sul novarese, funzionario comunale a Mornago (Varese) attualmente sospeso, gravano le accuse di associazione per delinquere di stampo mafioso, detenzione illegale e porto di armi in luogo pubblico. Per l’accusa sarebbe vicino alla locale di Santa Eufemia e ancor più specificatamente alla frangia mafiosa riferibile a Domenico Laurendi, anche per il tramite del cognato Giuseppe Speranza, uomo di fiducia del boss. Dalle intercettazioni telefoniche e ambientali emerge che in varie occasioni, fra il 2017 e il 2018, avrebbe portato in Calabria, o fatto pervenire tramite terzi, pistole e munizioni che servivano al «capo». Come quella del Capodanno 2018 quando, giunto a Sant’Eufemia il 30 dicembre, aveva consegnato al cognato una pistola da usare per i festeggiamenti. Nelle conversazioni era risultato un certo risentimento dei suoi interlocutori per il fatto che avesse procurato «solo» un’arma.

Arrestato a Castelletto Ticino l’armiere della ’ndrangheta, si riforniva in Piemonte e Lombardia Leggi di più: La Stampa »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

‘Ndrangheta: colpo alla cosca De Stefano di Reggio Calabria, 5 arrestiSono responsabili di associazione mafiosa, estorsione e tentata estorsione in danno di imprenditori, aggravate dal metodo e dall'agevolazione mafiosa

Reggio Calabria, arrestato il mago De Simone: curò un adepto con un incantesimo (uccidendolo)Il 40enne siciliano è stato fermato dai Carabinieri con l’accusa di omicidio: il paziente aveva un infarto intestinale, ma si convinse ad abbandonare le cure ospedaliere. Contestata anche la sottrazione della pensione di invalidità

'La 'ndrangheta infiltrata dell'Asp di Reggio Calabria': 14 arresti'Infiltrazioni della cosca Piromalli nell'Asp di Reggio Calabria': blitz dei carabinieri questa mattina. Ecco cos'è successo ma davvero c'è ancora qualcuno che si meraviglia di queste notizie? Davvero c'è qualcuno ancora che crede possibile che in Calabria, Sicilia e, parzialmente, in Campania una qualsiasi cosa che riguarda l'economia o la Politica non sia gestita da queste Mafie? Ecco che la 'ndrangheta voleva ficcarsi anche nei vaccini. Spirlì è sempre là vero? E pensate che alle prossime elezioni in quest'altra regione disastrata,oltre alla Lombardia,bombetta si allea con la dx... Uahhahahahhaha!!!! Mi sa che se continua cosi dovranno fare nuove carceri ma se non si risolve il problema dei politici le mafie risorgeranno sempre

Reggio Calabria, riti sessuali per riconquistare l'amore: arrestato sedicente magoConsegnava anche anelli e talismani, al costo di 600 euro ciascuno. Un uomo è morto perché ha rifiutato le cure dei medici convinto che soltanto il mago potesse salvarlo

Serie B, la Salernitana sbaglia un rigore, solo 0-0 a ReggioI campani raggiungono al secondo posto Monza e Chievo perdendo così l’occasione di posizionarsi da soli alle spalle dell’Empoli Rigore dato su un fuorigioco non visto e poi negato alla Reggina in maniera vergognosa Abissoseiscarso Rigore su fuorigioco e rigore netto ed espulsione non dati contro Scrivete le cose giuste: il più scarso arbitro della CAN Abisso dà rigore alla Salernitana con fuorigioco netto non ravvisato dall’assistente e ha negato un rigore netto (con probabile DOGSO quindi anche rosso diretto) alla Reggina