Tecnologia, Dyson, Gadget

Tecnologia, Dyson

Dyson vuole mettere un purificatore d'aria nelle cuffie - La Stampa

Dyson vuole mettere un purificatore d'aria nelle cuffie

08/02/2020 07.04.00

Dyson vuole mettere un purificatore d'aria nelle cuffie

L’azienda britannica, famosa per i suoi aspirapolvere ciclonici e i ventilatori ultra-silenziosi, ha depositato un brevetto per un paio di cuffie con due purificatori d’aria integrati all’esterno dei padiglioni

Pubblicato il08 Febbraio 2020Dyson sta esplorando l’idea di un paio di cuffie che purificano l’aria attorno a chi le indossa. L’insolita invenzione è stata rivelata la scorsa settimana da un brevetto pubblicato dal patent office britannico e registrato dall’azienda a luglio 2019.

In Edicola sul Fatto Quotidiano del 25 Giugno: Grillo sfascia tutto. Conte pronto all’addio - Il Fatto Quotidiano Un chilometro contromano sulla A5, multato autista di un Tir - Attualità Pd, Letta: ' Mai più al governo con Salvini e la Lega'

Le illustrazioni del brevetto mostrano un paio di cuffie con due archetti: uno per tenerle in posizione sulla testa, come qualsiasi paio di normalissime cuffie, l’altro che invece si posiziona di fronte al naso e alla bocca di chi le indossa. Il secondo è destinato a convogliare l’aria purificata da due motori ciclonici, simili a quelli dei purificatori d’aria e degli

aspirapolvere di Dyson. Le due ventole da 12.000 giri al minuto, sempre secondo i dettagli indicati nel brevetto, sono montate nella parte esterna dei padiglioni delle cuffie, e sono capaci di filtrare 1,4 litri d’aria al minuto. Il documento non specifica il tipo di filtro utilizzato e quali sostanze inquinanti e pericolose il dispositivo possa essere in grado di eliminare. Un prodotto di questo genere sarebbe perfetto per chi vive in città ad alta densità e ad alto tasso di inquinamento come le megalopoli cinesi e del sudest asiatico. L’Asia è del resto un mercato a cui Dyson guarda con attenzione da molti anni, tanto da aver deciso di spostare la sede dell’azienda headtopics.com

dal Regno Unito a Singapore(nonostante il fondatore Sir James Dyson fosse un fervente sostenitore della Brexit). Il mercato cinese, in particolare, negli ultimi anni ha contribuito sensibilmente alla crescita dell’azienda, con Shangai prima in classifica per le vendite dei purificatori d’aria domestici del marchio.

Rimane da capire - e questo il brevetto non lo spiega - come le cuffie possano riuscire a gestire l’interferenza tra le vibrazioni delle ventole integrate nei padiglioni e il suono riprodotto dagli altoparlanti. Un altro dettaglio di cui non si fa alcuna menzione è la batteria: dagli schemi presenti nel documento pubblicato dall’ufficio brevetti non c’è alcuna indicazione delle dimensioni e della posizione di un’eventuale unità di alimentazione. 

Come sempre nel caso di prodotti svelati dai brevetti, è impossibile prevedere se le cuffie con purificatore d’aria arriveranno mai sul mercato. I piani di Dyson per un “purificatore d’aria portatile” erano già stati rivelati da Bloomberg nel 2018. In quell’occasione un portavoce dell’azienda aveva concesso un laconico commento che vale anche in riferimento al documento pubblicato qualche giorno fa: “lavoriamo di continuo su soluzioni innovative a problemi di varia natura, per questo registriamo molti brevetti. Quando un prodotto è realmente pronto, ne parliamo volentieri nel dettaglio, ma prima di quel momento non concediamo mai alcun commento sui nostri brevetti”.

©RIPRODUZIONE RISERVATAQui andrà inserito il messaggio del Direttore, esempio:"Chiunque ha il diritto alla libertà di opinione ed espressione; questo diritto include libertà a sostenere personali opinioni senza interferenze...." headtopics.com

Migrante di 27 anni muore nel Brindisino: tornava da una giornata di lavoro nei campi Nel Bresciano un agricoltore uccise due gatti, confermata la condanna a un anno e otto mesi Mattarella: 'La pandemia non è stata sconfitta in modo definitivo, l'impegno dovrà proseguire' - Il Fatto Quotidiano Leggi di più: La Stampa »

Siparietto Draghi-Casellati: 'Forse la presidente mi ha tolto parola' - Italia

Lei: 'Non mi permetterei' (ANSA)

Toro, Longo alla prova Samp: “Dobbiamo ricambiare la fiducia dei tifosi” - La StampaI blucerchiati sabato alle 18 in campo al Grande Torino, il tecnico: «Resetto e metto in campo il mio metodo, prediligo una squadra che giochi ad altissima intensità» I tifosi non hanno perso la fede ma comunque non vi sopportano più

Di Maio resta in bilico fra la piazza ed il governo - La StampaQuel fascino indiscreto e irresistibile, anche per Luigi Di Maio, della jacquerie. Un’attrazione che sta scritta a lettere cubitali nel codice genetico del Movimento 5 Stelle, e costituisce il richiamo della foresta – e il riflesso pavloviano – a cui aggrapparsi nei (sempre più frequenti) momenti di difficoltà. Il movimento anticasta fattosi «partito di bisgoverno» (prima gialloverde, ora giallorosso) reagisce alla crisi di voti e all’offensiva del Pd per riscrivere l’agenda di governo con una delle proprie bandiere identitarie per eccellenza, e si prepara a scendere in piazza il 15 febbraio contro i vitalizi. Un esemplare perfetto di «usato sicuro» per chiamare a raccolta lo zoccolo duro delle 5 stelle (cadenti), misurandone umore e consistenza numerica. Come pure un’azione comunicativa per dimostrare che le sardine non hanno l’esclusiva della piazza antileghista e non di destra. Sulla chiamata alle armi dei «cittadini con l’elmetto», come si può vedere sul Blog delle Stelle, ci stanno mettendo la faccia a colpi di videomessaggi molti capicorrente. Ma fare tutti quanti da testimonial al rinnovato movimentismo grillino va oltre l’inesorabile vittoria della personalizzazione politica che ha contagiato anche gli ex portavoce senza volto dell’«uno vale uno». E corrisponde soprattutto a un segnale dei posizionamenti interni alla vigilia di quegli «stati generali» (da notare l’immancabile ricorso al lessico della Rivoluzione francese) che sono già stati rinviati, mentre si rincorrono le voci di potenziali scissioni. E, di certo, vista la guerra hobbesiana di tutti contro tutti, se e quando verrà celebrato questo «congresso» pentastellato rischia di essere persino più movimentato di quelli delle forze che componevano il pentapartito (o, se si preferisce, di un incontro di wrestling). E qui arrivano, appunto, le dichiarazioni di Di Maio, che ha dismesso i panni istituzionali del titolare della Farnesina a cui aveva promesso di attenersi il giorno delle dimissioni. E, per r Lo stadio: altro che piazza o governo. Al SanPaolo dovrebbe tornare quanto prima a vendere aranciate. DiMaio

Sanremo 2020, stasera tutti i big in gara: ecco la scaletta - La StampaApre Jannacci, chiude Masini. La sfida dei giovani: Tecla contro Sentieri, Gassmann contro Fasma. Sul palco Dua Lipa, Ghali, Gianna Nannini e Coez. Apre Jannacci intorno alle 23. robypava 'La fine della puntata è prevista oltre le due di notte' E io che non gioco più a D&D perché non ho il fisico

Stati Uniti, via libera ai pod autonomi Nuro per la consegna della spesa - La StampaLa start-up ha avuto il via libera dell’Nhtsa per circolare sulle strade americane e testare il proprio servizio e che siamo contenti, w la disoccupazione. Rideremo quando nn ci sarà piu' spesa da consegnare i pod autonomi nn consumano.

Festival di Sanremo 2020, la diretta Twitter dei nostri inviati - La StampaPer SanremoRai la vincitrice delle NuoveProposte è Tecla: sarà vero? Segui la diretta dei nostri inviati

La scaletta della finale di Sanremo 2020: Antonacci super ospite - La StampaTornano anche Diletta Leotta, Sabrina Salerno e Francesca Sofia Novello