Due donne alla prossima Dakar, svolta in Arabia Saudita - VanityFair.it

Cominciano ad allenarsi in questi giorni le due donne che saranno il primo team saudita tutto al femminile della Parigi Dakar!!

01/02/2021 14.00.00

Cominciano ad allenarsi in questi giorni le due donne che saranno il primo team saudita tutto al femminile della Parigi Dakar!!

Cominciano ad allenarsi in questi giorni le due donne che saranno il primo team saudita tutto al femminile della Parigi Dakar. Si preparano per l'edizione dell'anno prossimo in un paese che, fino al 2018, non permetteva alle donne di guidare

Parigi-Dakare nella mente si materializzano il deserto, le tormente di sabbia, qualche oasi sperduta chissà dove e tanti mezzi a motore che cercano in qualunque modo di percorrere i circa diecimila chilometri che separano la partenza dall’arrivo.

Gli auguri dal carcere di Zaki per la partita Italia - Svizzera Anche il ministro Speranza si è vaccinato: «Una grande gioia» Milano, rubano estintori e li svuotano in un bus: denunciati 8 minori

Dovrebbe essere una corsa di regolarità, diventa spessouna gara di sopravvivenza. Negli anni, purtroppo, ci sono stati diversi incidenti mortali e, anche senza arrivare alle tragedie, di episodi da libri d’avventura da raccontare ce ne sono moltissimi.

Come quello che nell’edizione 1982 vide coinvoltoMark Thatcher, il figlio dell’allora Primo Ministro del Regno Unito. Mark, che partecipava alla competizione guidando una Peugeot 504, sparì nel deserto del Sahara il 9 gennaio e fu ritrovato solo il 14, avvistato da un C-130 Hercules dell’aeronautica militare algerina. headtopics.com

La mitica Parigi-Dakar non parte più dalla capitale francese da molti anni e nel tempo è diventata itinerante, trascinandosi però dietro nome e fama.Dalla scorsa edizione si svolge in Arabia Saudita ed è lì, che ne 2022, metterà un altro tassello di storia nel circuito dei motori e nel Paese che la ospita.

Al via, infatti, ci saràun Team di casa composto da due donne. Un evento che potrebbe segnare l’emancipazione del genere femminile in un regno (il capo di Stato è re Salman, che governa in regime di monarchia assoluta islamica) nel quale fino al mese di giugno del 2018 alle donne era vietato guidare.

Sheroesuna sincrasi tra i termini inglesisheedheroes, è il nome della squadra scelto da Dania Akeel e Mashael Al Obaidan, le due pilote.Alla presentazione del progetto, avvenuta a Riyadh, le ragazze sono apparse entusiaste e molto motivate.Dania, che è anche la Project Manager del team, ha raccontato della sua enorme passione per i motori e ricordato alcune esperienze avute durante la sua prima stagione di gare (2019/20), quando ha partecipato all’UAE National Sportbike Super Series.

Mashel, che avrà il ruolo di seconda guida, ha invece confidato la sua sfrenata voglia di mettersi sempre in competizione con se stessa. Non solo nel campo dei motori. La Alobaidan è infatti anche un’istruttrice certificata di immersioni subacquee. headtopics.com

Milan, arriva il lieto fine: riscattato Tomori per 28 milioni! Eriksen, video di auguri da tutte le nazionali Stagionali, Landini: le imprese si uniscano a battaglia. 'Il Reddito? È per i poveri, chi ce l'ha vuole lavorare'. Catalfo: 'Dai video realtà disarmante. Serve il salario minimo' - Il Fatto Quotidiano

Tutto è pronto, leSheroescominciano in questo febbraio febbraio il training a bordo di una Polaris RZR 1000. Poi, per iniziare i test di gara, parteciperanno al 6 SAMF Cross Country e al Baja Championship. A novembre saranno di nuovo alla guida nel Desert Challenge. E poi, finalmente, sarà Parigi-Dakar. «Realizzeremo un sogno», dicono con emozione. Lo faranno anche in nome di tutte le altre donne del loro Paese.

Leggi di più: Vanity Fair Italia »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Bombe all'Arabia Saudita, indagati due dirigenti generali della UamaL'ipotesi di reato è abuso d'ufficio in merito all'autorizzazione all'export di armamenti verso Riyad Guerra civile dello Yemen (2015), partita intorno al 19 dello stesso mese (marzo), e con il primo bombardamento aereo a guida Saudita sempre nello stesso mese, il 26. È storia, come potevano non sapere? ah ah ah la goccia nel mar Tinarossodisera Di certo qualche personaggio molto in auge in quel periodo dovrà rispondere di questi export.

Bergamo, festa abusiva in cascina: due carabinieri feriti, due arrestiLeggi su Sky TG24 l'articolo Bergamo, festa abusiva in cascina: due carabinieri feriti, due arresti e noi gentili a chiedere scusa, spero di vedere poi conseguenze serie dal punto di vista penale 🙄 le FFOO che si prestano a queste buffonate stanno perdendo la mia stima... Notizia molto spiacevole! Auguroni per una buona Guarigione ai feriti! 🦸‍♂️👍🎈⛪️🙏//

New York, due homeless uccisi e due feriti: ancora libero il killerIdentificato un sospettato. Schierati 500 agenti nella metropolitana dopo gli attacchi. Aumenta la violenza nella città Ma dire senza tetto che costa? e anche assassino... Il Corriere of the evening. è colpa di Trump. Sicuro...

Vespignani: entro due settimane variante inglese presente in un caso su due'Il ceppo britannico ci renderà la vita più dura e le misure tradizionali potrebbero non bastare'. Grazie 😞 Ma tanto ci pensa il capitone. apriretutto è arrivata sua eminenza materia grigia per eccellenza! Ah, non si può?

Nell’incerta politica dopo il 2018, l’Italia scopre due Conte e due Mattarella - Il Fatto QuotidianoCi sono due Conte e due Mattarella. Una possibile sintesi del volume di Paolo Armaroli, già docente di Diritto pubblico e anche deputato per Alleanza nazionale nella XIII legislatura, potrebbe essere questa. Premettendo però che il sottotitolo del libro è ampiamente confermato nelle pagine interne: “Un racconto delle istituzioni”. Con il pretesto di guardare da … marcotravaglio scannavo