Draghi firma il dpcm: dal primo febbraio al supermercato senza Green pass ma solo per “beni primari”

Draghi firma il dpcm: dal primo febbraio al supermercato senza Green pass ma solo per “beni primari”

21/01/2022 14.13.00

Draghi firma il dpcm: dal primo febbraio al supermercato senza Green pass ma solo per “beni primari”

Sarà obbligatorio per andare in banca o alla Posta. La certificazione verde è già obbligatoria per accedere a centri estetici, parrucchieri e barbieri

Modificato il: 21 Gennaio 20221 minuti di lettura(ansa)Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha firmato il nuovo dpcm su ristori e nuove regole di accesso con green pass che saranno introdotte a partire dal primo febbraio 2022. Il controllo delle nuove regole sarà eseguito a campione.

Green pass baseA partire dal primo febbraio, chi non ha il vaccino o è guarito può entrare nei negozi solo con la versione base della certificazione verde: per averlo, deve fare un tampone antigienico, che ha una validità di 48 ore, o uno molecolare (che vale 72 ore). Il certificato verde ottenuto senza vaccino varrà sei mesi. 

Leggi di più: La Stampa »

Divisi dal muro, la vita al confine Usa-Messico

Leggi su Sky TG24 l'articolo Divisi dal muro, la vita al confine Usa-Messico Leggi di più >>

Posso comprare il caviale? Ma che giornalisti siete Come fate a non criticare questa follia liberticida Scrivete 'farmacie, parafarmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica' Esistono solo 2 tipi di esercizi che vendono i suddetti farmaci e sono Farmacie e Parafarmacie non esistono 'altri esercizi',e in entrambi vi è un farmacista

Avete dimenticato di scrivere che si tratta di una 'cagata pazzesca', proprio come la corazzata Potemkin... Era meglio il nazismo. Oggi è peggio e non ve ne rendete conto Andranno a controllare le buste della spesa quindi? Forze dell’ordine impiegate bene La sequenza di ultimi decreti e DPCM in anni passati sarebbe bastata a sbattere in galera tutto il governo e chi lo sostiene

Prossimo step niente insalata, solo banane Sarei per l’iniziativa “adotta una persona sprovvista di greenpass” con punto di raccordo davanti agli esercizi pubblici e carrello condiviso, non disvelo quali potrebbero essere i segni di riconoscimento: potrebbero essere contemplati per vietarli nei DL o DPCM prossimi venturi

E che vuol dire beni primari? Faranno degli scaffali apposta? Il caviale è bene primario? E se insieme alla pasta compro la Nutella? DPCM a cazzodicane su Rieduchescional Channel. Io voglio vedere chi controlla!

Al supermercato senza green pass, ma solo per comprare beni essenziali: firmato il nuovo Dpcm🔴 Sono nove le tipologie di negozi dove si potrà entrare dal 1° febbraio senza avere nemmeno il green pass base Io senza il negozio vivo lo stesso, il negozio senza cliente no. Cazzi loro. BoicottaGreenPass in ogni caso

nel Pd la linea ufficiale e le idee febbrili (in ordine sparso) sul futuro di DraghiDa Letta a Franceschini, da Orlando a Provenzano, Bettini, Guerini e Zingaretti: no a Berlusconi, poi c’è chi vedrebbe bene Amato o un bis di Mattarella Molto sparso. EnricoLetta fa rimpiangere nzingaretti che fa rimpiangere maumartina che fa rimpiangere matteorenzi ... Pensate come siamo messi. Un segretario che ora si fa dettare agenda da Casalino 😂🤡 Ma no. Nella foto sta chiaramente indicando la via con il dito indice.

Il ruolo di Draghi e una prova di realtàPensare di risolvere l’equazione Presidenza della Repubblica escludendo dal calcolo il Fattore D è un atto di presunzione politica da parte dei partiti e un inganno agli italiani | Editoriale di Carlo Verdelli per il Corriere Vade retro drago! …e la realtà è questa: un uomo da RECORD! Ha FALLITO su tutto. draghiVATTENE 🦎🦎🦎🎄🐁🐍🐍🐍🐍🐍

Quirinale, le grandi manovre su Palazzo Chigi: la spinta per un governo stile DraghiL’idea di spostare poche pedine e mantenere una leadership tecnica. I nomi di Cartabia e Colao Al massimo potete scopare il pavimento Qualunque cosa ma si può mandare a cagare speranzavattene e il fido sileri? Eppure è così facile... Colao si dimette da ministro così Draghi, divenuto PdR, lo nomina PdC.

Conte e Salvini, il giorno dei due no sulla strada di Draghi per il QuirinaleImpasse nel vertice giallorosso. Il leader M5S: 'Niente veti, ma garantire la continuità del governo'. La certezza del leghista: retromarcia d… 7 anni con Draghi sarebbero pesanti.Anche se Draghi e'una persona autorevole,bravo nel suo lavoro,preciso,che ha dato un grande apporto alla politica cercando di mediare,evitando i conflitti,manca di approfondimento spirituale e e' incapace di rappresentarsi la vita degli uomini Quei due no sono fondamentali, non si è mai visto che uno più che sperarci, quasi lo pretenda e per di con un semplice salto di poltrona. Il fatto che giornali finanziari esteri o personalità EU ci imbecchino su cosa è meglio per noi, quasi fossimo una colonia è imbarazzante! Due figure pericolosissime queste di Letta e Speranza

Covid, perché la missione di Draghi è incompiuta - Il Fatto QuotidianoVincere la pandemia, completare la campagna vaccinale il più rapidamente possibile, risollevare le sorti dell’economia. Quando il 3 febbraio dello scorso anno il presidente Mattarella affidò l’incarico di formare il governo a Draghi furono questi gli obiettivi della “missione”. La campagna vaccinale era da poco iniziata, il 27 dicembre 2020 e l’Italia era reduce da … Incompiutamente pataccari Teste dure, teste vuote! Ridicolo il fatto

CHIARA BALDI Modificato il: 21 Gennaio 2022 1 minuti di lettura (ansa) Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha firmato il nuovo dpcm su ristori e nuove regole di accesso con green pass che saranno introdotte a partire dal primo febbraio 2022. Il controllo delle nuove regole sarà eseguito a campione. Green pass base A partire dal primo febbraio, chi non ha il vaccino o è guarito può entrare nei negozi solo con la versione base della certificazione verde: per averlo, deve fare un tampone antigienico, che ha una validità di 48 ore, o uno molecolare (che vale 72 ore). Il certificato verde ottenuto senza vaccino varrà sei mesi.  Supermercati Nei negozi che vendono beni alimentari si potrà entrare senza Green pass ma solo per “beni primari”. Oltre ai supermercati e botteghe, ipermercati, discount alimentari, minimercati, il Green pass non serve nei negozi specializzati in vendita di prodotti surgelati; negli esercizi specializzati in animali domestici e alimenti per animali; alle pompe di benzina; negli esercizi che vendono combustibile per uso domestico e riscaldamento; nelle farmacie, nei negozi che vendono prodotti sanitari, nei negozi di ottica, negli esercizi che commerciano articoli igienico-sanitari. Senza certificazione verde si potrà andare nei negozi che vendono medicinali in esercizi specializzati (farmacie, parafarmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica); nei negozi che commerciano prodotti ortopedici. Non serve il Green pass per andare in edicola. Obbligo di Green pass Sarà necessario avere il certificato verde per andare in banca, alla Posta e in tutti gli uffici aperti al pubblico, salvo che si tratti di una urgenza. Per esempio, se si deve fare una denuncia o compiere una operazione che non può essere rimandata. Dal 20 gennaio è tuttavia obbligatorio esibire il Green pass per andare dal parrucchiere, dal barbiere e nei centri estetici. Anche per andare dal tabaccaio e in libreria servirà la certificazione verde. Leggi i commenti