Dopo il Lockdown scoppia il boom delle app per ordinare medicine a domicilio: i rischi, e quali scegliere

Dopo il Lockdown scoppia il boom delle app per ordinare medicine a domicilio: i rischi...

28/06/2020 15.00.00

Dopo il Lockdown scoppia il boom delle app per ordinare medicine a domicilio: i rischi...

In Italia durante il lockdown non è stata solo la spesa online a far registrare numeri da record. Tra i servizi di delivery più richiesti, infatti,

consegna a domicilio di prodotti farmaceutici. Una possibilità già da anni a disposizione di chi, per i più svariati motivi, risulta impossibilitato a uscire di casa. Risorsa numero uno in questo senso, il numero verde800 189 521, attivato nel 2015 da Federfarma con il patrocinio del Ministero della Salute. Ai tempi della «quarantena», tuttavia, la platea dei possibili interessati

L'Uomo di luglio: Romelu Lukaku in copertina Orban: «Non ritiro la legge sull’omosessualità». Ma i leader della Ue lo isolano Gb: basta pubblicità di cibo spazzatura in tv prima delle 21 - Mondo

si è allargata enormemente: naturale il desiderio di milioni di italiani di limitare quanto più possibile le uscite, anche quelle (poche) consentite dai Dpcm come le visite in farmacia. Risultato: un vero e proprioboom di app e piattaforme online

– vecchie e nuove – ideate per offrire questo tipo di servizio. Poi certo, con l’abbassarsi della curva dei contagi sempre più persone sono tornate alle vecchie abitudini, ma c’è da scommettere che parte degli utenti sia inveceintenzionata a continuare headtopics.com

a usufruire della comodità garantita dalle consegne a domicilio. E le potenzialità sono ancora moltissime, in quanto le farmacie italiane autorizzate dal Ministero a vendere online si aggirano solamenteintorno alle 850 Leggi di più: Corriere della Sera »

Siparietto Draghi-Casellati: 'Forse la presidente mi ha tolto parola' - Italia

Lei: 'Non mi permetterei' (ANSA)

Il problema è che molti anziani stanno rischiando la salute per cure farlocche, senza alcuna valenza scientifica, ordinate on line, perché non riescono a capire l'inganno. Il colore è un caso o è voluto ?😂😂

Giornata Nazionale delle persone sordocieche, la difficile ripartenza dopo il lockdown. 'Sono state isolate nell'isolamento' - Il Fatto QuotidianoIl 27 giugno si tiene la Terza Giornata Nazionale delle persone sordocieche e nonostante le condizioni complesse dovute al Covid-19, l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (UICI) e la Lega del Filo d’Oro hanno voluto organizzarla utilizzando una piattaforma telematica inclusiva per tutti. Quest’anno l’evento è stato celebrato 24 ore prima con una conferenza online accessibile … Un caro saluto all'usciere muto-sordo intruppato nel solitotruogolo COMUNALE della città con editore UNICO che nasconde alla grande! ♥️ Quando parla al tele con la sorella, non manca mai di intenerirmi. Lotta per superare l'HANDICAP !

Sudamerica in ginocchio: la piaga delle cavallette dopo il coronavirusA rischio le coltivazioni tra Paraguay, Uruguay, Argentina e Brasile. Lo sciame può percorrere 150 chilometri al giorno. A mio parere in Sudamerica hanno altri problemi. Non le cavallette (pur sempre una piaga), ma il SARS_CoV_2

Parigi, la Torre Eiffel riapre ai visitatori dopo tre mesi di chiusura - Il Sole 24 OREParigi, la Torre Eiffel riapre ai visitatori dopo tre mesi di chiusura - Video

Liverpool di nuovo campione dopo 30 anni: tutti i titoli che ha vintoLeggi su Sky TG24 l'articolo Liverpool di nuovo campione dopo 30 anni: ecco tutti i titoli vinti dai Reds. FOTO

Tim, carpiti oltre 1 milione di dati dei clienti: venti arresti dopo la denuncia del gruppoÈ la prima indagine in cui viene applicata una fattispecie introdotta nel nostro ordinamento nel 2018, l'articolo 167 bis del testo unico della Privacy e che colpisce chi diffonde archivi personali procurando un danno Chissà perchè ai TG parlano solo di 'una compagnia telefonica'. Chissà se han trovato i dati di mia madre, che ho fatto disdetta nel 2006 e ancora arriva la bolletta!

Scienziato italiano via da Harvard dopo un’inchiesta per molestiePier Paolo Pandolfi guidava la genetica oncologica. Destinato al Vimm di Padova, proteste e dimissioni. I messaggi con canzoni e complimenti. Poi la sospensione Quindi a suo tempo non “fuggi’ solo il cervello “ ? Adesso è diventato un modo per liberarsi di un rivale, non ci credo più. Riprendiamolo e lasciamolo lavorare in pace.....In tempo di Covid19 non ci si abbraccia più ed il prof è stato anche rieducato ad Harvard..... (-: Tranquille. Fossero questi i problemi dell’umanità....