Djokovic è stato sconfitto, confermata l'espulsione dall'Australia

16/01/2022 10.08.00

#Djokovic è stato sconfitto, confermata l'espulsione dall'Australia #agi

Djokovic, Agi

Djokovic è stato sconfitto, confermata l'espulsione dall'Australia agi

Un tribunale federale ha respinto all'unanimità il ricorso del 34enne serbo contro l'annullamento del visto. Il numero uno del mondo non potrà quindi partecipare agli Australian Open che si aprono domani e rischia di non poter rimettere piede nel Paese per 3 anni

© PEDJA MILOSAVLJEVIC / AFP - Nole DjokovicAGI - La Corte federale australiana ha respinto il ricorso di Novak Djokovic contro l'annullamento del visto e deciso che dovrà essere espulso dal Paese. Il 34enne serbo, numero uno al mondo, non potrà partecipare quindi agli Australian Open che si aprono domani. Il tribunale ha confermato la decisione del governo, con verdetto unanime. La corte doveva valutare l'appello del tennista contro la decisione di venerdì scorso del ministro dell'immigrazione australiano Alex Hawke di cancellare il visto, per la seconda volta. 

Leggi di più: Agi Agenzia Italia »

Ebola, The Outbreak - InsideOver

Da agosto 2018, nel nord est della Repubblica democratica del Congo, è in corso un’epidemia di ebola, la seconda epidemia più letale della storia e la Leggi di più >>

Ha vinto due volte:1. Ha dimostrato che le procedure x concessione visto hanno bugs notevoli.2. Per liberarsi di lui sono dovuti ricorrere ad una decisione politica,senza basi di violazioni giuridiche o sanitarie. Avrebbe potuto/dovuto evitare tutto questo. Anche la controparte. Quando un paese è sovrano, questo succede, non la vedo una cosa anormale, anzi, questa dovrebbe essere la normalità che ultimamente a noi è sconosciuta

W la nuova tirannia mondiale! Il tennis ha perso Era ora. Credevo nel campione eticamente corretto e nella persona intelligente e consapevole, invece niente di tutto questo, solo un piccolo uomo stupidamente presuntuoso, avrei voluto vederlo entrare sul campo di gioco ed essere sommerso da fischi boooohh!

Ha salva la vita, gli altri parteciperanno ma la loro Vita sarà nelle mani della Pfizer, ve€rete.. OrcoCaneQuantoMiDispiaceNoScherzo Mi dispiace Male L’arroganza e la falsità sono state punite Onore al governo australiano :)

L'Australia ha sospeso l'espulsione di Djokovic, ma il tennista torna in stato di fermoL’Australia ha revocato il visto di Novak Djokovic ma il giudice Kelly ha sospeso l’epulsione fino alla decisione sul ricorso Se il tennista non è espulso, si creerebbe un precedente preoccupante: si affermerebbe che esistono due insiemi di leggi. Uno che si applica a oi polloi y otro, più permissivo, per i ricchi e famosi. Sarebbe la fine dello stato di diritto. Ma ci hanno rotto i coglioni !!! La gente muore di malattie e di fame…😡 la dittatura e la follia avanzano

Hanno perso loro La democrazia è stata sconfitta. La tirannia ha vinto. Non sul campo. Sono contenti i tennisti rimasti almeno hanno una chance di vincere. Sarà ricordato come l'open del close fake. Sconfitto eh! Della serie: “Titolisti senza testa” Poveri australiani, non vorrei vivere in un paese del genere....

Caso Djokovic, il tennista di nuovo in stato di fermoLeggi su Sky TG24 l'articolo Caso Djokovic in Australia, il tennista è di nuovo in stato di fermo Certo che li sono messi peggio di noi... L’australia ha sempre fatto terrorismo ed è profondamente razzista

Caso Djokovic: possibile bando dall'Australia per 3 anniTra le conseguenze legali che potrebbero toccare il tennista serbo a seguito del secondo ritiro del visto, c'è anche il divieto di ingresso nel Paese per 36 mesi

Novak Djokovic espulso dall'Australia: 'Ragioni di ordine pubblico'. Addio al torneo, ecco cosa rischia oraAddio AustralianOpen e Australia per Novak Djokovic : il ministro della Salute locale annulla il visto per 'motivi di ordine pubblico'. Rischia il bando dal Paese per tre anni. Ma anche l'intera carriera quali sono i veri motivi, li scriva... Giusto così Eroe❤️

Australian Open, Djokovic, giorno 11: tutti gli aggiornamenti dall'Australia sul caso del numero 1 del mondoAUSTRALIAN OPEN - Tutti gli aggiornamenti sul caso sportivo e mediatico del momento, ossia la possibilità per Novak Djokovic di disputare o meno gli Australian E bravo il premier !! Ahahahahahahahah sono pieni di positivi! Giustissimo 👍🏻

Novak Djokovic fuori dall'Australia: di nuovo revocato il vistoIl giocatore che era stato inserito nel tabellone dell'Australian Open non ha più il documento che permette di restare nel paese. Rischia un bando di tre anni, ma è pronto a fare di nuovo appello

16 gennaio 2022 © PEDJA MILOSAVLJEVIC / AFP - Nole Djokovic AGI - La Corte federale australiana ha respinto il ricorso di Novak Djokovic contro l'annullamento del visto e deciso che dovrà essere espulso dal Paese.Con il tuo abbonamento puoi accedere soltanto su un dispositivo/browser per volta.è di nuovo in stato di fermo in Australia , come hanno reso noto i suoi avvocati.MELBOURNE (Australia) - Novak Djokovic, che affronta il rimpatrio dall'Australia a seguito della decisione del ministro dell'Immigrazione australiano di revocargli per la seconda volta il visto, rischia adesso il bando dall'Australia per 3 anni .

Il 34enne serbo, numero uno al mondo, non potrà partecipare quindi agli Australian Open che si aprono domani. Il tribunale ha confermato la decisione del governo, con verdetto unanime. La corte doveva valutare l'appello del tennista contro la decisione di venerdì scorso del ministro dell'immigrazione australiano Alex Hawke di cancellare il visto, per la seconda volta. Una decisione poi accettata e confermata anche dall'esecutivo, che ha però chiesto e ottenuto che il numero uno del tennis mondiale venisse posto in stato di fermo da sabato mattina, dopo aver sostenuto un colloquio con i funzionari dell'Immigrazione.  Intanto, in attesa della sentenza Djokovic era stato inserito nel programma ufficiale della prima giornata degli Australian Open di tennis , che si aprono domani. Confermata quindi, per il momento, la sfida del 34enne serbo numero uno del mondo contro il connazionale Miomir Kecmanovic nella sessione serale della Rod Laver Arena. Riecco Djokovic: allenamento a Melbourne! Djokovic, guerra in tribunale I legali del tennista presenteranno ricorso contro la revoca del visto presso la Federal Circuit and Family Court, come avevano fatto con successo a seguito della prima revoca.

  Il caso Il visto che permette al giocatore serbo, non vaccinato e reduce da una recente positività al Covid, di rimanere in terra australiana era stato  revocato ben due volte negli ultimi giorni Leggi anche La querelle giuridica che riguarda il campione serbo, tornato in stato di fermo, si risolverà solo poche ore prima dall'inizio del torneo.30 italiane. Intanto il tabellone è già stato sorteggiato. Quali le reali opportunità per gli italiani e gli scenari "con o senza" il numero uno del mondo Il governo australiano in una memoria aveva richiesto al tribunale l'espulsione di Djokovic perché la presenza in Australia del più forte tennista del mondo non vaccinato contro il Covid "potrebbe incoraggiare il sentimento contro i vaccini". Anche per lo "status di alto profilo e il suo essere un modello nella comunità dello sport". Manifestanti fuori dalla Rod Laver Arena: "Free Novak" Nel mentre, circa 200 manifestanti anti-vaccino si sono radunati fuori dalla Rod Laver Arena, cantando "free Novak", "free Novak Djokovic", "lascialo giocare" e slogan contro i vaccini e i passaporti sanitari.   Insomma,  il 'caso Djokovic' non riguarda più solamente una questione di sicurezza 'sanitaria' , ovvero se il tennista rappresenti o no una minaccia per la salute pubblica, ma una questione più larga e molto 'politica'.

Secondo Nick Wood, uno dei suoi avvocati, le decisioni prese dalle massime autorità politiche australiane sarebbero state governate dalla paura che l'ammissione di Djokovic nel Paese possa innescare una nuova miccia che rinfocoli l'entusiasmo e l'eccitazione dei no-vax locali. Una tesi poi confermata da alcuni documenti. Nadal: “Australian Open più importante di qualunque giocatore” Australian Open, Djokovic ammette: “Ho commesso errori” Intanto sul caso arriva anche il commento di Rafa Nadal. Una decisione, secondo Wood, "in netto contrasto" con le motivazioni addotte dall'ufficio immigrazione che ha parlato solo di un "rischio contagio" visto che il tennista non si è sottoposto a vaccino . Il rischio è che il giudizio finale sulla vicenda potrebbe essere guidato da questioni di ordine pubblico, insomma, non da varianti o infezioni. Articoli correlati . Il caso Djokovic Djokovic è arrivato in Australia il 5 gennaio per partecipare agli Australian Open che inziano lunedì 17.