Dal Veneto alle Marche, ecco dove è già consentito spostarsi da una regione all’altra per visitare i congiunti

Dal Veneto alle Marche, ecco dove è già consentito spostarsi da una regione all’altra per visitare i congiunti

22/05/2020 11.49.00

Dal Veneto alle Marche, ecco dove è già consentito spostarsi da una regione all’altra per visitare i congiunti

Come ribadito dal ministro delle Autonomie Francesco Boccia, il 3 giugno solo tra regioni a basso rischio saranno consentiti i movimenti

2' di letturaSolo il 3 giugno si potrà riprendere a circolare liberamente in tutta Italia se la curva dei contagi continuerà la sua discesa. Ma alcune regioni in ordine sparso e con modalità diverse hanno già aperto i “confini”, consentendo gli spostamenti tra Comuni e Province limitrofe. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha scritto al presidente della Conferenza delle regioni Stefano Bonaccini: il divieto resta e i governatori, assumendosene la responsabilità, possono agire in deroga solo per spostamenti di «assoluta necessità». Quanto al 3 giugno, ha ribadito il ministro delle Autonomie Francesco Boccia, riaprirà solo chi ha i numeri in regola. «Se una regione è a basso rischio, probabilmente sarà consentito lo spostamento. E se è ad alto rischio, di sicuro non potrà ricevere ingressi da altre regioni. Ma speriamo non sia così».

Anche il ministro Speranza si è vaccinato: «Una grande gioia» Milan, arriva il lieto fine: riscattato Tomori per 28 milioni! Gli auguri dal carcere di Zaki per la partita Italia - Svizzera

Veneto apripistaIl primo a dare il via libera è stato il Veneto Luca Zaia, che già nel primo giorno di riaperture di bar, ristoranti e negozi ha annunciato un accordo con i colleghi di Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e Provincia di Trento: sì agli spostamenti anche fuori regione tra province confinanti, con l'autocertificazione, per vedere parenti e fidanzati. La questione dei “confini” è poi arrivata in Conferenza Stato-regioni nella nota con la quale il presidente Stefano Bonaccini ha chiesto a nome dei governatori modifiche al Dpcm del 17 maggio. Menzionando esplicitamente la necessità di consentire «lo spostamento anche al di fuori della regione di residenza, nei limiti della provincia o del comune confinante, da parte di residenti in province o comuni collocati al confine tra due regioni». Una richiesta a cui Speranza ha risposto ricordando che il divieto resta e che la decisione di estenderlo fino al 2 giugno risponde ad «una specifica esigenza di gradualità nell'allentamento delle misure adottate», che deve essere «accompagnata da un puntuale e giornaliero monitoraggio del trend epidemiologico». E ha aggiunto che i presidenti possono sì agire in deroga al divieto, ma solo se gli spostamenti «rientrino nei casi di assoluta urgenza».

Marche ed Emilia RomagnaIntanto i presidenti hanno già firmato o firmeranno ordinanze nelle prossime ore. Ad esempio tra le province di Pesaro-Urbino (Marche) e Rimini (Emilia Romagna) ci si può spostare ma solo per far visita ai congiunti mentre tutti coloro che abitano nelle altre province e nei comuni delle Marche al confine con altre regioni possono vedere chi vogliono. headtopics.com

Congiunti e spostamenti: le risposte del governoToscanaAnche tre le zone confinanti delle provincie di Ravenna (Emilia Romagna) e Firenze (Toscana) ci si può muovere liberamente e senza vincoli di parentela. «Storicamente e socialmente i comuni condividono relazioni quotidiane e profonde», ha spiegato il presidente della Provincia di Ravenna Michele de Pascale.

PiemonteCome ha annunciato il presidente Alberto Cirio, anche tra Piemonte e le regioni confinanti, invece, ci si potrà spostare solo per vedere i congiunti. Leggi di più: IlSole24ORE »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

Coronavirus, Boccia: “Spostamenti interregionali dal 3 giugno, ma dipenderà dal livello di rischio delle singole regioni”Il ministro delle Autonomie: «Inaccettabili le immagini della movida, si rischia un focolaio permanente. I giovani devono capire che si devono autodisciplinare» Faremo valere i nostri diritti E poi volete aprire le frontiere F_Boccia si certo,ma aprite le frontiere senza quarantena 🤦‍♀️ Avete dimenticato che il virus è arrivato a Codogno da un tizio della nazione della vostra amica Merkel. Italiani in prigione,multati spesso senza criterio. Con le multe ci pagherete i rdc e i bonus dei vostri protetti

​Coronavirus, Zaia: 'In Veneto +33 positivi da ieri, aumentano i dimessi'coronavirus covid19 il punto sull'epidemia in Veneto. 'Evitare assembramenti e usare mascherina. Credo nel dialogo e faccio un appello ai ragazzi' afferma Zaia Ma zaiapresidente vi ha pure messo sulla strada giusta dicendovi che la notizia del giorno è quella del pool delle provette... e invece voi riportate la questione degli assembramenti, delle mascherine e dei giovani? Ma la grappa non bisognerebbe limitarla al weekend?

Il Veneto continua a disboscare per il prosecco - Il Fatto QuotidianoL’assalto al tesoro del prosecco nel cuore delle colline di Conegliano e Valdobbiadene, dichiarate dall’Unesco patrimonio paesaggistico dell’umanità, è ricominciato. Con i timbri della legalità e le autorizzazioni regionali, ma comunque a dispetto delle assicurazioni politiche secondo cui gli alberi non sarebbero stati abbattuti per far posto alle vigne che valgono come l’oro. E che … la regione veneto è di centro destra? e allora diamoci sotto con le cialtronate Morirete affogati dal prosecco di merda e dai fitofarmaci... Un territorio e una biodiversità devastati. Si è perso un enorme patrimonio di varietà viticole antiche per lasciare posto a quella roba in larga parte dozzinale che è il prosecco.

Coronavirus, il Veneto ha raggiunto zero contagiLeggi su Sky TG24 l'articolo Coronavirus, il Veneto ha raggiunto zero contagi Bravi, onore al merito, sono contento Bravi

Nelle Marche l’ospedale Covid identico a quello in Fiera. Voluto dal governatore Pd, è vuotoRealizzato grazie a fondi privati, curato da Guido Bertolaso,. Nelle Marche appena 16 ricoverati in terapia intensiva. I medici: «Aprirlo è una celta irresponsabile» Esattamente Infatti: identico, no? E allora? Meglio vuoto ma a disposizione che la mancanza di posti come è già successo

Cartoline dal mondo: la mostra arriva per postaAl nostro tempo l'arte arriva per corrispondenza. Così la mostra delivery “Il mondo non si è fermato mai un momento” di Other Size Gallery ci fa conoscere i progetti di otto artisti e ci induce a una riflessione sull'attesa