Da oggi obbligo green pass per parrucchieri ed estetisti, atteso via libera al Dpcm sui negozi

Green pass obbligatorio anche dal parrucchiere e dall'estetista. Da oggi le nuove misure

20/01/2022 11.32.00

Green pass obbligatorio anche dal parrucchiere e dall'estetista. Da oggi le nuove misure

Scatta oggi l'obbligo di green pass anche per parrucchieri ed estetisti, mentre nelle prossime ore è atteso il Dpcm con l'elenco delle attività primarie cui si potrà accedere senza certificazione verde anti-Covid

Il controllo del super green passDa oggi obbligo di green pass base, ottenibile con un tampone negativo, per andare da parrucchieri, barbieri e nei centri estetici, mentre il governo sta limando il decreto che contiene l'elenco delle attività primarie cui si potrà accedere senza certificazione: oltre ad alimentari, farmacie, ottici, negozi per acquistare legna o pellet per il riscaldamento, spuntano anche gli uffici postali, ma solo per ritirare la pensione. Fino al 31 marzo niente taglio, acconciatura e manicure dunque senza la certificazione verde ottenuta, in questo caso, anche con il tampone per accedere a quelli che vengono definiti"servizi alla persona". La misura vale anche per i colloqui con detenuti in carcere.  

Leggi di più: RaiNews »

Gli Stati Uniti contro l'aborto - Il Fatto Quotidiano

In un appartamento a Manhattan, New York, due leader del movimento abortista americano non si danno pace. Pochi giorni prima in migliaia avevano marciato a Washington DC. Giurano che non faranno tornare l’America indietro di 50 anni. Circa mezzo secolo fa, due grandi democrazie come l’America e l’Italia legalizzavano l’aborto. Era l’esito di campagne sofferte … Leggi di più >>

Nuove cattiverie discriminatorie che non hanno ovviamente nulla a che fare con la salute o la scienzah Pensate da una persona con seri problemi psicologici. 🤷‍♂️ Solito Green Pass all'italiana? 🙈🙈🙈🙈😡😡😡😡😡😡😡🇮🇹 i lavoratori hanno bisogno del grin pas per lavorare ma quegli stronzi di pensionati non ne hanno bisogno per ritirare la loro pensione - pagata dai lavoratori

Uh oh. Sono andata dall'estetista ieri e il parruchiere oggi e nessuno mi ha chiesto per il mio green pass. Ce l'ho. Li chiameremo in casa. Regole inutili a profusione mentre l'Italia affonda mentre il resto del mondo ha deciso di terminare la gestione emergenziale con meno vaccinati di noi. Il governo dei migliori ovviamente in 2 anni non ha fatto nulla ed ora tira a campare con l'emergenza.

Questa follia continua... La mia ha già esposto il cartello🙂 Dai che i contagi calano 😂😂😂😂 Buon fallimento. In silenzio però

I virologi da talk: come il Covid, non finiscono mai - Il Fatto QuotidianoÈ il terzo inverno che stiamo col Covid in tasca. Imbacuccati, mascherinati, igienizzati e sconfortati ci accingiamo a subire l’ultima ondata di virologi. La pandemia che non finisce mai ha infatti svuotato la panchina dell’infezione dei suoi migliori oracoli. E così, in tv e sui giornali sbucano forze fresche ma ignote, mai scese in campo. … Vorremmo sapere quanto vengono pagati 'questi signori' a ogni presenza in TV. Vergogna, le sentenze in tv dovrebbero esprimerle gratis, perché fa molto pensare a 'conflitti d'interesse '. Hanno contribuito a creare una confusione senza precedenti...e poi ci meravigliamo dei no vax...dobbiamo ringraziare il generale Figliuolo per la sua incapacità e il Presidente Draghi che si sfila regolarmente dalle vere responsabilità! Se gli togliete i compensi termina la pandeminchia

Covid Italia, Signorelli: 'Vicini a picco, c'è da soffrire ancora un po'''Ci vorrà circa un mese per entrare nella nuova fase e vedere tutti i parametri diminuire' Titoli uguali da 2 anni. Basta cambiare qualche virgola et voilà, la marchetta é fatta Quindi la borsa dei vaccini è in calo! Figliuolo è incazzato nero!

Covid oggi Romania, 16.760 contagi: mai così tanti da ottobreTorna a correre il contagio nel Paese, il meno vaccinato dell'Unione europea In Romania a differenza nostra tutti vivono serenamente e non si fanno tutte ste pippe In italia invece? 😂😂😂😂😂 magari ce l'avessimo noi quei numeri.

Da lunedì la Scozia toglie la maggior parte delle restrizioni anti-CovidRiapriranno le discoteche, potranno di nuovo essere organizzati grandi eventi all'interno e non ci saranno più restrizioni nei bar e nei ristoranti Lo faremo anche noi? Noi invece un altra stretta ..😡

Covid oggi Francia, 464.769 contagi: record da inizio pandemiaIl tasso di positività è salito al 23,9%. Covid Francia lockdown subito direi Ma vafffff Quando calano in Italia vi spostate all'estero.. E' come il gioco delle tra carte, vince sempre il banco. Avete rotto i maroni, non ci vogliamo vaccinare.

Covid oggi Italia, da quarantena a conteggio casi: tavolo ministero Salute-RegioniLo apprende da fonti qualificate l'Adnkronos Salute. Costa: 'Sistema a colori può essere superato'

ANSA Il controllo del super green pass Da oggi obbligo di green pass base, ottenibile con un tampone negativo, per andare da parrucchieri, barbieri e nei centri estetici, mentre il governo sta limando il decreto che contiene l'elenco delle attività primarie cui si potrà accedere senza certificazione: oltre ad alimentari, farmacie, ottici, negozi per acquistare legna o pellet per il riscaldamento, spuntano anche gli uffici postali, ma solo per ritirare la pensione. Fino al 31 marzo niente taglio, acconciatura e manicure dunque senza la certificazione verde ottenuta, in questo caso, anche con il tampone per accedere a quelli che vengono definiti"servizi alla persona". La misura vale anche per i colloqui con detenuti in carcere.   Dall1 febbraio saranno interessati pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali."fatti salvi quelli necessari per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona. Atteso in giornata il decreto che individua queste ultime attività: tra le novità ci sarebbe anche l' ingresso pass free alle poste per il ritiro della pensione , mentre per gli altri servizi postali resterà necessaria la certificazione (base o rafforzata). In generale, l' accesso sarà libero nei negozi di alimentari, in farmacia, dall'ottico e per l'acquisto di legname o pellet per il riscaldamento . Lo stesso per le attività all'aperto come benzinai, mercati, edicole . Il pass servirà invece per comprare le sigarette dal tabaccaio . Le verifiche che l'accesso a queste attività avvenga nel rispetto delle prescrizioni sono a carico dei"relativi titolari, gestori o responsabili". Sanzioni da 400 a mille euro per i trasgressori. Passi avanti verso la modifica del sistema dei colori che potrebbe far finire la metà delle Regioni in arancione sotto la spinta dei contagi. L'ipotesi - emersa ad un tavolo tecnico cui hanno partecipato esperti del ministero della Salute e delle Regioni - è quella di considerare casi Covid soltanto i pazienti ricoverati che hanno sviluppato la malattia , senza includere gli asintomatici in ospedale per altre patologie. Frenata, invece, sulla richiesta di riduzione a 5 giorni delle quarantene per i sintomatici.  I governatori lo chiedono ormai da giorni."Il sistema dei colori non sembra avere più molto senso", spiega il presidente della Toscana Eugenio Giani."Io penso - gli fa eco il presidente dell'Emilia Romagna, Stefano Bonaccini - che vada eliminato: attualmente, ad esempio, in zona gialla è tutto uguale al bianco". "I colori servono a poco e il sistema va abolito, su questo noi governatori siamo pressoché tutti d'accordo", ha detto Donato Toma, presidente del Molise. Ieri c'è stata una prima riunione del tavolo di lavoro dedicato al tema cui hanno partecipato, tra gli altri, il direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Giovanni Rezza ed il presidente del Consiglio superiore di sanità e coordinatore del Cts, Franco Locatelli, insieme a rappresentanti delle Regioni. Nei prossimi giorni ci saranno altri confronti per cercare di arrivare ad una posizione condivisa . "C'è - osserva il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa - una platea del 90% di vaccinati. Di fronte a questo il sistema dei colori generalizzati non ha più senso. L'unico criterio che deve rimanere è quello della zona rossa".   Se il tavolo tecnico ha aperto ad un nuovo calcolo dei ricoverati, escludendo gli asintomatici, non è invece passata l'ipotesi di tagliare a 5 giorni la quarantena per i positivi sintomatici . Secondo gli esperti, a quanto si apprende, mancano, ad oggi, sufficienti evidenze scientifiche a sostegno dell'accorciamento dell'isolamento. Parere favorevole, poi, ad una rimodulazione del contact tracing