Crisi Ucraina, diplomazia al lavoro. Blinken: 'Gravi conseguenze se la Russia sceglie il conflitto'

La diplomazia accelera nel tentativo di fermare la pericolosa escalation che ha messo il mondo sull'orlo di una guerra nel cuore dell'Europa

25/01/2022 11.50.00

La diplomazia accelera nel tentativo di fermare la pericolosa escalation che ha messo il mondo sull'orlo di una guerra nel cuore dell'Europa

Ieri Biden a colloquio con gli alleati Nato ed europei: 'totale unanimità' sul sostegno a Kiev. Il Pentagono mette in stato di allerta 8.500 uomini. Oggi Macron a Berlino per discutere con Scholz di una posizione comune europea

GettyIn nottata il segretario di stato americano Antony Blinken rinnova in un", afferma Blinken riferendo di aver informato l'Alto Rappresentante per gli Esteri Ue Joseph Borrell e le sue controparti europee delle"recenti visite a Kiev, Berlino e Ginevra e di aver discusso gli sforzi per scoraggiare un'ulteriore aggressione russa contro l'Ucraina".

Macron volerà stasera a BerlinoDomani sono previsti anche colloqui di consiglieri politici di Russia, Ucraina, Francia e Germania in"formato Normandia". Parigi vuole ritagliare uno spazio all'Europa e punta da sempre affinché la diplomazia europea sia più indipendente da Washington. Un tentativo che però si scontra con lo sforzo di alcuni Paesi baltici per un maggiore coinvolgimento e sostegno degli Stati Uniti.

Leggi di più: RaiNews »

Da Gucci Cosmogonie, tra modelle con il seno scoperto e di ogni età, emerge la libertà di essere se stessi e normalizzare ogni tipo di corpo

Sul runway Gucci Cosmogonie sfilano anche dei beauty trend da tenere d'occhio: dalla nudità al diversity, al Body Positivity, ai gioielli su viso e testa, fino al blush sulle tempie Leggi di più >>

Le guerre RENDONO.... Cuore? La Russia rivuole i territori che facevano parte dell'ex URSS. Usa non molla i territori europei e anzi vuole espandere a est. L'UE si trova fra l'incudine e il martello. Speriamo il buon senso prevalga, se no non ci resta che pregare sperando che ci sia qualcuno che ascolta.

Disastro Biden! Hanno messo come Presidente U.S.A. un vecchio bastardo bavoso comunista guerrafondaio. Molto peggio dell'assassino Obama. Premio Nobel come miglior criminale. Per le merde di sinistra il cattivone era Trump. Non ci meritiamo questo mondo, siamo solo buoni a spargere odio, distruggere e armi! Sull'arca di Noè era meglio se ci salivano solo gli animali e non noi umani!

Quel guerrafondaio di Trump

Gli Usa mettono in stato d'allerta 8.500 soldati per la crisi ucraina. Il Pentagono: 'Nessun ordine di dispiegamento'Passi in avanti da parte di tutta la Nato, con i Paesi alleati che hanno annunciato l'invio di uomini e mezzi

Crisi Ucraina, nuove accuse contro Mosca dalla Gran Bretagna: 'Vuole un governo fantoccio'. La Germania chiede prudenza - Il Fatto QuotidianoGrandi e continui movimenti , truppe e milizie che si spostano avanti e indietro, armi che arrivano a Kiev, corpi diplomatici verso l’evacuazione. Ma intanto si parla e non è detto che la tensione in Ucraina debba sfociare in un conflitto. Non è intenzione di Mosca che non ha interesse a invadere il paese ma … LA GERMANIA SA BENISSIMO CHE SE SI METTE CONTRO LA RUSSIA LE ARRIVA POCO GAS. Ahahah che coraggio ma se è quello che vogliono gli USA 😂😂 Si prega di non esportare………“ DEMOCRAZIA “ in questi Paesi , o sotto la loro influenza. RUSSIA - CINA - INDIA. Grazie !!

Blog | Ecco come la BCE può aiutare a risolvere la crisi dei prezzi dell'energiaEcco come la BCE può aiutare a risolvere la crisi dei prezzi dell'energia. Post di stanjourdan e RensvanTilburg | via econopoly24 PositiveMoneyEU SustainableFinanceLab UniUtrecht 25gennaio --- segui Econopoly - Il Sole 24 Ore stanjourdan RensvanTilburg econopoly24 PositiveMoneyEU UniUtrecht hahahah!!! stanjourdan RensvanTilburg econopoly24 PositiveMoneyEU UniUtrecht Levandosi dai coglioni e scomparendo per sempre.

Fiorentina, Amrabat in crisi: Conte e il Tottenham provano il colpoAl Verona era emerso come uno dei migliori centrocampisti di tutta la Serie A. Un motorino inesauribile, un recuperapalloni che correva dal primo minuto al 95esimo. COLPO AHAHAHAHHAHAH

Banche popolari, a sette anni dalla riforma la crisi non è finita. Pulizie per migliorare i bilanci aspettando le nuove aggregazioni - Il Fatto QuotidianoSono passati sette anni dalla riforma delle Popolari voluta da Matteo Renzi. E ancora non si vede la fine del tunnel per le banche del territorio che recentemente hanno ceduto 90 milioni di crediti a rischio attraverso la Luigi Luzzatti, società appositamente creata per ripulire i bilanci del sistema di credito più vicino alla realtà … Sono in arrivo molti miliardi dall'Europa e Draghi impedisce ai partiti di governo di mettere le mani nella marmellata; perciò vogliono farlo fuori mandandolo a fare il Presidente della Repubblica; è una cosa chiara come il sole.... Altra bella pensata indovinate di chi un gelato in regalo

Quirinale, Mario Draghi in crisi (o forse no): 'Meglio intestarselo che subirlo', le parole di Zaia e le indiscrezioni dall'aulaPer provare a spuntarla sul Quirinale20220, MarioDraghi deve trattare: Viminale e telefonata a Berlusconi, le due mosse. E LucaZaia: 'Meglio intestarselo che subirlo' Draghi lo vorrei vedere processato! Questo rettiliano non DEVE ASSOLUTAMENTE DIVENTARE PSR. AVETE CAPITO BUFFONI. MAI PresidenteDellaRepubblica Mario Draghi servo delle bestie di satana.

Tensione con Mosca Crisi Ucraina, diplomazia al lavoro. Blinken:"Gravi conseguenze se la Russia sceglie il conflitto" Ieri Biden a colloquio con gli alleati Nato ed europei:"totale unanimità" sul sostegno a Kiev. Il Pentagono mette in stato di allerta 8.500 uomini. Oggi Macron a Berlino per discutere con Scholz di una posizione comune europea Getty Crisi Russia Ucraina - movimenti militari Si intensificano gli sforzi internazionali per trovare una soluzione diplomatica alla crisi ucraina mentre la tensione sul terreno sale alle stelle. La Nato schiera navi e jet, gli Stati Uniti mettono 8.500 soldati in stato di allerta. Biden consulta gli alleati e l'Europa, presente il premier Draghi. Confermato il sostegno alla"sovranità e all'integrità territoriale dell'Ucraina", sottolinea Palazzo Chigi, che parla di"gravi conseguenze" nel caso di un deterioramento della situazione. In nottata il segretario di stato americano Antony Blinken rinnova in un l'avvertimento:"Se la Russia sceglie il conflitto, imporremo pesanti conseguenze e alti costi ", afferma Blinken riferendo di aver informato l'Alto Rappresentante per gli Esteri Ue Joseph Borrell e le sue controparti europee delle"recenti visite a Kiev, Berlino e Ginevra e di aver discusso gli sforzi per scoraggiare un'ulteriore aggressione russa contro l'Ucraina". La diplomazia accelera nel tentativo di fermare la pericolosa escalation che ha messo il mondo sull'orlo di una guerra nel cuore dell'Europa. Il presidente francese Emmanuel Macron volerà stasera a Berlino per una cena con il cancelliere Olaf Scholz: l'occasione sarò un confronto sui temi legati alla presidenza francese dell'Unione Europea, ma ovviamente - anche se la Russia non è esplicitamente menzionata tra gli argomenti di discussione - la crisi militare sul fianco orientale dell'Europa sarà nel menù dei colloqui.  Ma nelle prossime ore sarà una girandola di colloqui. Macron prevede di parlare nei prossimi giorni con lo stesso Vladimir Putin per"proporre un percorso di de-escalation", che è la sua priorità."C'è spazio per la diplomazia, c'è spazio per la de-escalation", hanno sottolineato fonti dell'Eliseo poco prima della videoconferenza che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha convocato ieri sera con diversi leader europei, tra cui lo stesso Mario Draghi.  Domani sono previsti anche colloqui di consiglieri politici di Russia, Ucraina, Francia e Germania in"formato Normandia". Parigi vuole ritagliare uno spazio all'Europa e punta da sempre affinché la diplomazia europea sia più indipendente da Washington. Un tentativo che però si scontra con lo sforzo di alcuni Paesi baltici per un maggiore coinvolgimento e sostegno degli Stati Uniti. Ieri il vertice tra Washington e l'Europa Gli Stati Uniti hanno posto in massima allerta fino a 8.500 militari per la crisi ucraina. Le forze potrebbero essere dislocate nell'area della crisi nello spazio ex sovietico. È quanto ha comunicato il portavoce del Pentagono John Kirby durante un briefing ufficiale sulla situazione di grave tensione tra Mosca e Kiev. Secondo la Difesa Usa i russi"al momento non hanno intenzione di iniziare una de-escalation". Successivamente il presidente degli Stati Uniti ha incontrato in videoconferenza i leader europei, tra i quali anche Mario Draghi."Oggi ho parlato con i leader europei in risposta al rafforzamento militare russo ai confini dell'Ucraina", ha poi dichiarato Biden."Abbiamo discusso dei nostri sforzi congiunti per scoraggiare un'ulteriore aggressione russa, come la possibilità di imporre gravi costi economici alla Russia e rafforzare la sicurezza sul fianco orientale". "È stato reiterato il sostegno alla sovranità - hanno fatto sapere da Palazzo Chigi - e all'integrità territoriale dell'Ucraina. Sono state inoltre ribadite l'importanza di mantenere il più stretto coordinamento tra gli alleati e l'esigenza di una risposta comune, capace di tenere aperto un canale di dialogo con la Russia per allentare le tensioni , chiarendo nel contempo le gravi conseguenze che un ulteriore deterioramento della situazione potrebbe comportare". "Siamo d'accordo che qualsiasi ulteriore aggressione di Russia contro l'Ucraina avrà costi elevati", ha invece commentato il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg. Da parte sua la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen"ha riaffermato il forte sostegno della Ue all'Ucraina che include l'annuncio di un nuovo pacchetto di sostegni da 1,2 miliardi di euro sotto forma di finanziamento d'emergenza e di ulteriori 120 milioni".