Crisi economica e Covid, ora l’Argentina impone una super tassa sul dollaro

Crisi economica e Covid, ora l’Argentina impone una super tassa sul dollaro

24/09/2020 11.51.00

Crisi economica e Covid, ora l’Argentina impone una super tassa sul dollaro

Da questa settimana avrà come tutte monete estere un ulteriore rincaro del 35 per cento

Pubblicato il24 Settembre 2020BUENOS AIRES. Il governo del presidente Alberto Fernandez sta cercando di fermare la continua emorragia di valuta estera dalle casse dello Stato argentino con una legge chiamata dalla gente “el super cepo” (la super ganascia).

Cinque azzurri (e tutto il Galles) si inginocchiano prima del fischio di inizio: non era mai successo Primarie a Roma e Bologna, Letta e il Pd: «Grande affluenza, una festa della democrazia» Giustizia, l'attacco di Marta Cartabia: “Crisi di credibilità e fiducia, ci vorrebbero tanti Livatino”

Da questa settimana il dollaro - bene rifugio in un Paese con una inflazione attorno al 40 per cento annuo - avrà come tutte monete estere un ulteriore rincaro del 35 per cento, oltre a quel 30 per cento con in quale veniva maggiorato.Chi vuole acquistare valuta estera, per il valore massimo permesso di 200 dollari al mese, dovrà pagare il dollaro ufficiale valutato attorno agli 80 pesos, un più il 30 per cento che lo porta a 105 pesos, al quale si somma il nuovo rincaro del 35 per cento che sarà pagato nella dichiarazione dei redditi, salendo quindi ogni biglietto verde fino a 140 pesos, prezzo simile al parallelo, chiamato anche blue.

Una misura impopolare dal momento che le queste valute sono un bene rifugio per risparmiare, anche se il governo cerca di evitare che gli argentini, ormai pratici di valute estere, acquistino il dollaro a 105 e lo rivendano a 140 al mercato nero, con un guadagno immediato. Il provvedimento vale anche per gli acquisti con carte di credito o debito, o di beni valutati in dollari come i biglietti aerei; ma anche per gli operatori stranieri che acquistano titoli in dollari dello stato argentino. headtopics.com

Alla base di tutto ciò si ripropone la "crisi di fiducia", verso le istituzioni, la moneta, il sistema, e non a caso. Ci sono le esperienze fallimentari del passato e le promesse mai compiute dai diversi governi. Prima l'Australe negli anni 80 con il presidente Alfonsín, una moneta fallita che cercava l'ancoraggio del peso al dollaro. Nei 90 si ripropone il peso argentino con "la parità" peso-dollaro nel governo Menem e del ministro Cavallo, esperienza che finì nel 2001 nel default, tango bond compresi e fondi in dollari pagati in pesos svalutati, quando è andata bene.

Il governo Macri dal 2015 al 2019 liberalizzò l'acquisto di dollari, ma i 144.500 milioni chiesti in prestito agli enti internazionali e messi in circolazione, non bastarono per soddisfare la richiesta interna dei risparmiatori. In più si è verificata una fuga di capitali malgrado le restrizioni intraprese, pari a 86.000 milioni di dollari, secondo un rapporto del 'Banco Central'.

Il presidente, Alberto Fernández, difende la nuova misura, perché i dollari servono all'economia del Paese e non per tenerli sotto il materasso, si vuole, ha spiegato, «un'economia che non promuova la speculazione».Questo mentre il rischio paese schizza ai 1.200 punti, malgrado il recente accordo riuscito di ristrutturazione del debito estero. Sí, perché il l'eredità negativa che ha ricevuto il presidente Fernández, ammontava nel dicembre del 2019 a 323 miliardi di dollari, il 90 per cento del Pil argentino.

La ristrutturazione riuscita di 108 miliardi di dollari permetterà ora al governo un pagamento simbolico fino al 2024 e a partire dal 2025 di circa 10 miliardi di dollari annui e non i 14 miliardi che avrebbe dovuto pagare. Questo segna un successo per Fernández che ha ricevuto le congratulazioni perfino di Macri,  Ma il Paese ancora dovrà rinegoziare il debito con il Fondo monetario internazionale e con il Club di Parigi. headtopics.com

Compie un anno Richard, il bimbo più prematuro di sempre: «Gli davano zero possibilità» Primarie, scongiurato il flop a Roma alle 19 hanno votato in 40 mila Euro 2020: Italia-Galles 1-0, azzurri primi nel girone A. LIVE

Alla difficile situazione argentina ora si aggiunge la pandemia di Covid-19, un ulteriore bastone tra le ruote in questo paese di 30 milioni di abitanti, che da sei mesi malgrado il lockdown conta oltre 12 mila morti e un milione tra malati e guariti.

Leggi di più: La Stampa »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

Siamo messsi bene CON MACRI IL $ ERA SCESO AI MINIMI TERMINI, è tornato il peronismo e sono di nuovo affondati nella emrda più profonfa, come noi con la sinistra pidiotica a 5S

Trump: «Il Covid tra i giovani non colpisce virtualmente nessuno»L’affermazione durante un comizio in Ohio — dove gran parte del pubblico era senza mascherina — e mentre negli Stati Uniti le vittime hanno superato quota 200 mila Vabbè, dai, se dobbiamo star dietro ad ogni cretino... E se perdi una vita insert coin Virtualmente no, fisicamente magari sì

La Gran Bretagna si prepara a un nuovo lockdown anti-Covid: coprifuoco per pub e ristorantiLe nuove misure da giovedì. Per il premier Johnson è la prima risposta al boom di contagi (4mila casi al giorno). Possibile anche uno stop totale a fine ottobre L Italia con con 58 mila 860 tamponi falsa i dati Chissà quali dono i veri numeri! Patetici !

Petrolio e Covid: così gli aerei a terra minacciano le raffinerieLo stop prolungato dei voli rischia di essere una condanna a morte per molti impianti. Soprattutto in Europa, dove il settore in crisi da anni potrebbe non avere più tempo Immagini come queste non le partorisco nemmeno da ubriaco.

Covid-19, gli asintomatici hanno la stessa carica virale di chi ha sintomi lieviSi tratta di uno studio osservazionale, per cui sono necessari ulteriori indagini per chiarire se la persistenza del virus giustifica misure precauzionali di quarantena Al Sole24 ora sono diventati tutti asintomatologi... 😁 Gli 'asintomatici' si chiamano 'persone sane'. Con sta neolingua Orwelliana avete rotto il c..... Cioè carica virale zero sia gli uni che gli altri?

Nella classifica europea sul ritorno del Covid, questa volta l'Italia è molto meglio degli altriL’Europa nella morsa della seconda ondata di coronavirus. Ecco quali sono i Paesi che stanno registrando il più alto numero di nuovi casi e dove è l’Italia in classifica

Adamello Ultra Trail tra natura e storia: 700 runner al via nell’edizione del CovidDa venerdì 25 a domenica 27 torna il prestigioso evento di trail-running a Pontedilegno-Tonale. I tre percorsi di gara si snodano nel Parco dello Stelvio e dell’Adamello lungo i sentieri e le mulattiere della Grande Guerra