craina, non si allenta la tensione Usa-Russia. Washington: 'Non è chiaro se Mosca vuole la tregua'

10/01/2022 22:23:00

Washington minaccia sanzioni e la Russia ribatte: 'Non peggiorate la situazione sicurezza' [LEGGI]

Ucraina, non si allenta la tensione Usa-Russia. Washington: ‘Non è chiaro se Mosca vuole la tregua’. Replica: ‘Non peggiorate la situazione’

Washington minaccia sanzioni e la Russia ribatte: 'Non peggiorate la situazione sicurezza' [LEGGI]

Wendy Shermansi è limitata a dire: “Non penso di aver la risposta a questa domanda”. La Russia, ha poi aggiunto, “può dimostrare che non ha intenzione di invadere l’Ucraina riportando i militari dislocati a ridosso della frontiera alle loro basi” o farci sapere quale esercitazione è in corso e quale è il suo scopo. Da parte loro, i delegati russi hanno affermato che “

Sergei Ryabkovesercitazioni militaririunione OsceRimandate le truppe nelle casermeprenderanno di mira le istituzioni finanziarie russe, l’export di aziende chiave, l’atteggiamento degli Usa e dei loro alleati sul territorio e un aumento dell’assistenza militare Usa all’Ucraina. Una presa di posizione che non è piaciuta a Mosca, sensibile al tema delle sanzioni americane, tanto che Ryabkov ha ricordato alla controparte che i due Paesi rischiano di dover affrontare

Leggi di più:
Il Fatto Quotidiano »

Frana a Ischia: Regione dice no a commissario Calcaterra - Campania

Con una lettera a Palazzo Chigi, la Campania ha espresso parere negativo sulla nomina, da parte del Cdm, di Simonetta Calcaterra a commissario per l'emergenza. Un decreto Ischia, con aiuti alle aree colpite dalla frana, dovrebbe essere esaminato giovedi. Musumeci terrà in Senato un'informativa sulla vicenda Sono otto le vittime accertate. Si continua a scavare alla ricerca dei 4 dispersi LE FOTO - TUTTI I VIDEO (ANSA) Leggi di più >>

se se intanto all'epoca la Russia ha di fatto venduto l'Ucraina all'europa per non avere i danni di Cernobil che erano pari a una guerra persa!Russia con Cernobil ha aggredito dei civili inermi dichiarando di fatto guerra all'UE!adesso è nostra l'Ucraina l'abbiamo pagata! Volere a tutti i costi inglobare l’Ucraina nella NATO per poterla armare di missili e puntarli su Mosca mi sembra troppo...capisco la posizione di Mosca...

Sono pronti gli USA a scatenare una nuova guerra come ha fatto molte altre volte con la scusa di portare la pace e la libertà in casa degli altri. Anche Biden vuole la sua guerra come tutti i suoi predecessori. la Russia dichiara l'Ucraina stato indipendente solo perché non aveva i soldi per rimettere in ordine la centrale di Cernobil con la UE pronta a fargli causa per migliaia di civili morti per radiazioni,la UE sistema Cernobil con miliardi di euro e adesso Putin la rivuole?ah

Ma quanto siete coglioni! se non foste così facilmente impressionabili, vi sareste già fatti qualche domanda. Tipo: Che interessi può avere la Russia - potenza nucleare, svillupata, risorse naturali inifinite - a invade l'Ucraina - pease povero, retrogado e con risorse limitate? Diplomazia ... Io scommetterei che a Mosca della tregua non gliene frega molto. Di solito chi ha bisogno della tregua è in posizione perdente.

Ucraina: Usa e alleati lavorano a sanzioni contro la Russia - Ultima OraBisogna creare un clima di distensione non di tensione Stai a casa bidé!!! La domanda è: „Ma questi non muoiono mai (Bidè e Puta)?

Scintille Usa-Russia sull'Ucraina alla vigilia dei colloqui a GinevraIl vice ministro degli Esteri russo Riabkov dichiara: 'Nessuna concessione. Siamo delusi per i segnali giunti da Washington, ma anche da Bruxelles' W Putin... certo .....😂

Biden studia un piano di sanzioni contro la Russia di Putin in caso di invasione dell’UcrainaIl piano per scoraggiare Putin svelato dal New York Times alla vigilia degli incontri bilaterali di Ginevra Studia studia burattino Li respinge a scorreggiate Biden… cala trinchetto 🤣🤣🤣🤣🤣🤣

Al via la partita Usa-Russia su Ucraina, disarmo, sicurezza. Confronto a GinevraIn corso i negoziati con cui gli Stati Uniti sperano di scongiurare il rischio di un conflitto nel Donbass: ma le richieste di Mosca chiamano in causa la presenza della Nato in Europa orientale Che sia l'occasione per ricordare a Putin che ha rotto abbastanza con i suoi giochetti e ricatti. Le nostre bollette sono arrivate al limite!

Scuola, i presidi si sfogano in chat: “Trattati come i soldati della campagna di Russia”La polemica per il rientro con il Covid: “Arrivano a valanga le richieste di Dad da parte delle famiglie. Troveremo classi dimezzate se non vuote' Dopo aver plaudito al ricatto per vaccinare tutto il personale scolastico, adesso la stessa carta da cesso di lancia la commiserazione dei presidi allo sbando che propendono per la DAD, sull'ondata del vostro stesso panico mediatico. Lo schifo aggiungo allo schifo. Vi sta bene, servi! Anche peggio dovreste essere trattati, per esempio come un no-vax Sono o no al servizio dello stato!?🤷🏻‍♂️🤦🏻‍♂️ Se non vogliono farla perché non fanno una scuola privata con lezioni on line e DAD tutto l'anno? E poi i dottori e gli anestesisti che assistono i pazienti covidi che sono dei Kamikaze!?🤷🏻‍♂️🤦🏻‍♂️

Bruxelles fa melina | Biden minaccia sanzioni alla Russia, ma l’attendismo europeo sull’Ucraina fa il gioco di Putin - Linkiesta.itIl presidente americano dice che interverrà in modo deciso se Mosca dovesse rafforzare la sua presenza sul fronte occidentale. Una posizione che però rischia di assumere in solitaria perché Bruxelles, ancora una volta, non riesce ad avere una voce unica: i singoli Stati membri, dalla Francia ai paesi baltici passando per la Germania di Scholz, guardando prima di tutto agli interessi nazionali

di Mosca già ammassati ai confini del Paese di Volodymyr Zelensky Emblematiche le parole della vicesegretaria di Stato, Wendy Sherman , che parlando proprio della volontà di Mosca di abbassare i toni, dopo il massiccio spostamento di truppe verso i confini occidentali, e procedere con una de-escalation si è limitata a dire: “Non penso di aver la risposta a questa domanda”.(ANSA) - WASHINGTON, 08 GEN - L'amministrazione Biden e i suoi alleati stanno lavorando per mettere a punto una serie di durissime sanzioni finanziarie, tecnologiche e militari contro la Russia.Il vice ministro degli Esteri russo Riabkov dichiara:"Nessuna concessione.Con il tuo abbonamento puoi accedere soltanto su un dispositivo/browser per volta.

La Russia, ha poi aggiunto, “può dimostrare che non ha intenzione di invadere l’Ucraina riportando i militari dislocati a ridosso della frontiera alle loro basi” o farci sapere quale esercitazione è in corso e quale è il suo scopo. Da parte loro, i delegati russi hanno affermato che “ non ci sono piani o intenzioni di attaccare l’Ucraina . Lo riporta il New York Times, alla vigilia dell'avvio dei colloqui di Ginevra tra Mosca e Washington. Non c’è ragione di avere paura di una escalation”, ha affermato il viceministro degli Esteri, Sergei Ryabkov , aggiungendo però che gli Usa devono operare “nel modo più cauto possibile” per gestire le tensioni alla frontiera ucraina e per evitare “qualsiasi tipo di confronto o aggravamento” della situazione. Non si è fatta attendere la risposta di Mosca , arrivata dal vice ministro degli Esteri, Sergei Riabkov, il quale ha escluso qualsiasi"concessione" agli Usa nel colloqui in Svizzera e ha espresso la "delusione" di Mosca" per i segnali giunti in questi giorni da Washington, ma anche da Bruxelles". Parole calcolate, con l’intento di mandare un messaggio preciso senza alzare ulteriormente i toni, ma che sono il segno di una distanza e di una tensione ancora difficili da superare.     In particolare, riporta sempre il Nyt, le sanzioni allo studio di Washington e dei suoi alleati saranno mirate a tagliare fuori da tutte le transazioni globali le principali istituzioni finanziarie russe, a imporre un embargo sulla tecnologia 'made in Usa' rivolta ai settori della difesa, dell'aerospazio e dell'industria dei consumi, ad armare i gruppi di insorti ucraini che vorranno avviare un'azione di guerriglia contro l'occupazione militare di Mosca. Minimi, ancora, i risultati ottenuti in questo vertice che arriva in piena crisi militare, senza che il conflitto sia però ancora deflagrato.

Gli Stati Uniti, ad esempio, si sono detti disponibili a discutere i “modi in cui possiamo stabilire limiti reciproci alle dimensioni e alla portata delle esercitazioni militari e migliorare la trasparenza di tali esercitazioni”.100 banche di 200 Paesi, così come avvenuto con l'Iran. Secondo il New York Times, l'amministrazione Biden e i suoi alleati stanno predisponendo una serie di "dure sanzioni" finanziarie, tecnologiche e militari contro la Russia , che diventerebbero effettive nel giro di"poche ore" in caso di invasione dell'Ucraina. Lo stesso Ryabkov ha ammesso che gli Stati Uniti stanno “considerando seriamente” le richieste della Russia per maggiori garanzie di sicurezza in Europa, precisando che “per la prima volta siamo riusciti a discutere di questi temi”. Le conclusioni, ha poi aggiunto, potranno arrivare solo dopo la fine dei tre incontri di questa settimana."Si tratta di un piano ad impatto elevato - spiega comunque al New York Times una fonte dell'amministrazione Biden - quella risposta rapida che non ci fu nel 2014", anno dell'occupazione russa della penisola della Crimea. Per domani è previsto il vertice Nato-Russia riunione Osce .   Gli incontri a Ginevra verranno condotti, da parte americana, dal vice segretario di Stato, Wendy Sherman, diplomatico di grande esperienza che negoziò l'accordo sul nucleare con l'Iran nel 2015. Ma la distanza su quale sia la situazione accettabile nella quale stabilizzarsi in vista di una lunga stagione di colloqui sembra essere ancora ampia..

Sherman ha infatti invitato i russi a ritirare le truppe ammassate al confine ucraino se davvero non ha intenzione di minacciare il Paese e i suoi alleati, come detto al termine dell’incontro: “ Rimandate le truppe nelle caserme o diteci che esercitazioni sono in corso e qual è il loro scopo”, ha affermato. In caso di “una nuova invasione dell’Ucraina”, ha aggiunto, le sanzioni prenderanno di mira le istituzioni finanziarie russe, l’export di aziende chiave, l’atteggiamento degli Usa e dei loro alleati sul territorio e un aumento dell’assistenza militare Usa all’Ucraina.   Prima del botta e risposta, il governo Usa aveva fatto trapelare un certo ottimismo in merito ad una possibile"intesa" con Mosca sul dispiegamento di missili in Europa e sulle manovre militari. Una presa di posizione che non è piaciuta a Mosca, sensibile al tema delle sanzioni americane, tanto che Ryabkov ha ricordato alla controparte che i due Paesi rischiano di dover affrontare “una situazione della sicurezza peggiore” se gli Stati Uniti non dimostrano interesse nel dialogo con la Russia e nelle sue richieste di garanzie. Questo clima di tensione ancora forte, nascosto dietro alla possibilità di avviare colloqui costruttivi, non convince nemmeno l’ Unione europea , spettatore interessatissimo del vertice, viste anche le tensioni registrate al confine est dei Baltici .