Covid, più ricoveri e contagi: 6 in terapia intensiva a Vercelli e 14 posti letto occupati a Borgosesia

Covid, più ricoveri e contagi: 6 in terapia intensiva a Vercelli e 14 posti letto occupati a Borgosesia

16/10/2020 07.21.00

Covid, più ricoveri e contagi: 6 in terapia intensiva a Vercelli e 14 posti letto occupati a Borgosesia

Salgono rapidamente anche a Vercelli e provincia i numeri dei ricoveri e dei contagi da Coronavirus. Se fino a pochi giorni fa le rianimazioni non contavano alcun ricoverato, la situazione aggiornata a ieri all’ospedale Sant’Andrea era cambiata perché risultavano 6 ricoverati in terapia intensiva. Anche i numeri dei contagi sono aumentati: nel bollettino di ieri della Regione erano indicati 21 nuovi casi, e un decesso, mentre mercoledì i nuovi contagi erano fermi a 9. L’emergenza comincia a farsi sentire anche a Borgosesia, uno dei cinque ospedali di riferimento per l’emergenza covid individuati dalla giunta regionale: al Ss. Pietro e Paolo, ieri, risultavano 14 ricoveri nell’area di media intensità. Infine, parlando di cifre, attualmente i pazienti ricoverati nel reparto delle Malattie infettive del Sant’Andrea sono 10. C’è da sottolineare un fatto: le 6 persone ricoverate in terapia intensiva a Vercelli provengono da altri ospedali del territorio, tra cui strutture del Torinese e del Novarese. Questo a testimonianza del dialogo tra ospedali che si è instaurato da diverso tempo e si è rafforzato in special modo durante la pandemia del covid-19. Un altro dato riguarda lo stato di salute dei ricoverati nella terapia intensiva: si tratta di pazienti già affetti da molteplici patologie pregresse, il cui arrivo in reparto non è stato determinato solo dall’infezione da SarsCov2. La situazione si è evoluta in poco tempo, e negli uffici della direzione generale dell’Asl Vercelli è scattata la fase della riorganizzazione interna degli ospedali per far fronte ad un probabile aumento dei ricoveri: ieri ci sono stati 33 nuovi ricoveri in terapia non intensiva in Piemonte (e 7 in intensiva), mentre 24 ore prima erano stati rispettivamente 79 e 3. Dalla direzione generale comunicano che «è in atto una rimodulazione delle varie attività ospedaliere, con l’obiettivo di garantire la continuità delle attività ordinarie, specialmente quelle più urgenti e complesse». Nella fase di rio

Roberto Maggio, Valentina RobertoRoberto Maggio, Valentina RobertoPubblicato il16 Ottobre 2020Salgono rapidamente anche a Vercelli e provincia i numeri dei ricoveri e dei contagi da Coronavirus. Se fino a pochi giorni fa le rianimazioni non contavano alcun ricoverato, la situazione aggiornata a ieri all’ospedale Sant’Andrea era cambiata perché risultavano 6 ricoverati in terapia intensiva. Anche i numeri dei contagi sono aumentati: nel bollettino di ieri della Regione erano indicati 21 nuovi casi, e un decesso, mentre mercoledì i nuovi contagi erano fermi a 9. L’emergenza comincia a farsi sentire anche a Borgosesia, uno dei cinque ospedali di riferimento per l’emergenza covid individuati dalla giunta regionale: al Ss. Pietro e Paolo, ieri, risultavano 14 ricoveri nell’area di media intensità. Infine, parlando di cifre, attualmente i pazienti ricoverati nel reparto delle Malattie infettive del Sant’Andrea sono 10. C’è da sottolineare un fatto: le 6 persone ricoverate in terapia intensiva a Vercelli provengono da altri ospedali del territorio, tra cui strutture del Torinese e del Novarese. Questo a testimonianza del dialogo tra ospedali che si è instaurato da diverso tempo e si è rafforzato in special modo durante la pandemia del covid-19. Un altro dato riguarda lo stato di salute dei ricoverati nella terapia intensiva: si tratta di pazienti già affetti da molteplici patologie pregresse, il cui arrivo in reparto non è stato determinato solo dall’infezione da SarsCov2.

Migrante di 27 anni muore nel Brindisino: tornava da una giornata di lavoro nei campi Pd, Letta: ' Mai più al governo con Salvini e la Lega' Giuliani sospeso dall’esercizio professione legale a New York

La situazione si è evoluta in poco tempo, e negli uffici della direzione generale dell’Asl Vercelli è scattata la fase della riorganizzazione interna degli ospedali per far fronte ad un probabile aumento dei ricoveri: ieri ci sono stati 33 nuovi ricoveri in terapia non intensiva in Piemonte (e 7 in intensiva), mentre 24 ore prima erano stati rispettivamente 79 e 3. Dalla direzione generale comunicano che «è in atto una rimodulazione delle varie attività ospedaliere, con l’obiettivo di garantire la continuità delle attività ordinarie, specialmente quelle più urgenti e complesse». Nella fase di riorganizzazione delle strutture potrebbe rientrare l’attività di Day Surgery, il luogo per gli interventi chirurgici da un solo giorno di ricovero. Ma questo, precisano dall’Asl, potrebbe voler dire solo spostare il luogo dove viene effettuata l’attività stessa.

Santhià ha riottenuto invece una postazione pit-stop per effettuare i tamponi richiesti dall’Asl di Vercelli. La postazione di pit-stop, come era già successo in passato, sarà davanti all'ex struttura ambulatori in via Matteotti, per effettuare i tamponi in città ed evitare inutili e potenzialmente pericolosi spostamenti fino a Vercelli. «Nella mattinata di domani (oggi per chi legge- ndr) – spiega il sindaco Angelo Cappuccio - come Comune predisporremo la postazione con gazebo in modo che gli operatori possano effettuare i tamponi in forma “drive in” già nel pomeriggio. La collaborazione tra enti pubblici fornisce sempre buoni risultati. Un esempio tangibile di tempestività nel cercare una soluzione per aiutare i cittadini e altrettanta tempestività di risposta da parte di Asl nel soddisfare la mia richiesta». headtopics.com

 Ovviamente i tamponi verranno fatti solo a persone direttamente contattate dall’Asl di Vercelli. Leggi di più: La Stampa »

Siparietto Draghi-Casellati: 'Forse la presidente mi ha tolto parola' - Italia

Lei: 'Non mi permetterei' (ANSA)

Mercurio dal 14 ottobre diventa retrogrado, che cosa significa per il tuo segno zodiacale?Mercurio sta per iniziare il suo terzo (e ultimo) moto retrogrado del 2020...

Coronavirus: bollettino del 14 ottobre - I dati di oggi - Il Sole 24 ORECoronavirus, ecco i dati di oggi 14 ottobre dell'andamento del contagio in Italia. I dati della Protezione civile, rielaborati da Lab 24 - Il Sole 24... Positivi = sani. Quindi occorre incontrare più di 4 positivi (quasi 5) per essere contagiati. gallera I positivi vanno messi in relazione con i casi testati non con i tamponi effettuati pertanto il rapporto è 8,37%.

Covid, il 14 ottobre +394 ricoveri (ieri +255), +25 terapia intensivaLeggi su Sky TG24 l'articolo Covid, oggi 14 ottobre 394 nuovi ricoveri (ieri 255), +25 in terapia intensiva (ieri +62) Mov5Stelle😉GUIDA COLLEGIALE MoVimento5Stelle CON ALESSANDRO DI BATTISTA.🥳🥳🥳🥳 “TRAMONTATO IL RISCHIO DI SCISSIONE”🥳ORA TUTTI UNITI CONTRO IL SISTEMA MARCIO💪🧐⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️ 😉ALLA FACCiA DEi VECCHI POLITICANTI MARCI🤬DEi GIORNALAI VENDUTI🤮E GUFi DI OGNI GENERE!!!!🤡😒🤬😤😡

Ore 19 del 14 Ottobre 2020 - Il Fatto QuotidianoSul Fatto di domani tornerà in primo piano la Lombardia, dopo l’impennata di contagi da coronavirus (e un’altra tegola in arrivo sul governatore Fontana). Ma in generale preoccupano i numeri in tutta Italia, tanto che si continua a parlare di una possibile riduzione della capienza nel trasporto pubblico. Antonio Padellaro ci racconterà come sarà il … A Gennaio crollerà il Paese e questo Governo che voi supportate dimostrerà lapropria inefficienza!!! Cosa prevedete? Un bell'articolo talla condanna di profumo mesdo li dai 5 stelle?

L’Oroscopo di mercoledì 14 ottobre 2020: ripensare al passatoVuoi sapere cosa ti riservano gli astri nel giorno di mercoledì 14 ottobre 2020? Leggi l'oroscopo. Il mantra di oggi: ripensare al passato

Oroscopo del giorno, le previsioni del 14 ottobre segno per segnoLeggi su Sky TG24 l'articolo Oroscopo del giorno, le previsioni del 14 ottobre segno per segno il bello che i pesci sono liberi .. nessuno li governa .. i segni portano ..............Alla Natura