Covid, nuovo screening tra gli studenti: “Speriamo in un’adesione maggiore”

Covid, nuovo screening tra gli studenti: “Speriamo in un’adesione maggiore”

04/03/2021 14.17.00

Covid, nuovo screening tra gli studenti: “Speriamo in un’adesione maggiore”

AOSTA. Le varianti Covid incombono e hanno, per loro natura, una maggior capacità contagiante, soprattutto sui giovani. Per monitorare la situazione, la Regione ha deciso di sottoporre gli studenti delle scuole superiori a un nuovo screening «in modo da intercettare il più tempestivamente possibile i positivi asintomatici» spiega Luciano Caveri, ...

Francesca Soro04 Marzo 2021AOSTA.Le varianti Covid incombono e hanno, per loro natura, una maggior capacità contagiante, soprattutto sui giovani.Per monitorare la situazione, la Regione ha deciso di sottoporre gli studenti delle scuole superiori a un nuovo screening «in modo da intercettare il più tempestivamente possibile

L'Uomo di luglio: Romelu Lukaku in copertina Diletta Leotta vola in Turchia per conoscere la famiglia di Can Yaman: nozze in vista? - VanityFair.it La Divina Commedia torna a riveder le stelle

i positivi asintomatici» spiega Luciano Caveri, assessore regionale all’Istruzione.La popolazione scolastica da testare è quella tra 14 e 19 anni, circa 5.600 ragazzi. Questa categoria, che al momento continua con lezioni metà in presenza metà a distanza, era già stata chiamata per uno screening in vista del rientro a scuola in presenza, dopo mesi di online, l’11 gennaio scorso.

L’adesione, però, era stata scarsa: si erano sottoposti al tampone solo in 1.750, il 31,4 per cento del totale. Lo screening sarà anche questa volta su base volontaria. «Purtroppo» sottolinea Caveri.«Personalmente – continua - sono stupefatto da chi non lo fa perché si tratta di un presidio sanitario esattamente come un qualsiasi altro esame che ci aiuta per la salute. In questo caso nostra e della comunità». headtopics.com

Contro la motivazione principale che circola per non aderire allo screening, ovvero «faccio il tampone ma poi a cosa serve se dopo due giorni mi infetto», l’assessore sottolinea«il valore epidemiologico dello screening» che «serve a capire come e dove si può intervenire sulla diffusione dei contagi».

Tra le azioni per promuovere lo screening, l’assessore parla di un incontro con la Consulta degli studenti «per fare azione di moralsuasion»e ottenere la massima adesione possibile all’iniziativa. Dopo la campagna di tamponi si proseguirà con un monitoraggio periodico, a campione, nelle diverse classi «per tenere sotto controllo l'evoluzione della malattia sul territorio». Sulla questione varianti Covid e giovani, il presidente del Consiglio superiore di Sanità, Franco Locatelli, ha spiegato, durante la conferenza stampa sul nuovo Dpcm il 2 marzo, che «ci sono evidenze chiare sul maggior potere infettante della variante inglese con un aumento di numero di casi nelle fasce di età tra i 10 e i 19 anni, a cui però non si associa una patologia più grave».

Lo screening di massa sugli studenti valdostani non si basa su questioni di emergenza. Lo dimostrano i numeri: il 22 febbraio,dopo sei settimane dall’apertura, si erano registrati 8 studenti positivi sparsi in tutti gli ordini di scuola, ma più numerosi nelle Superiori. Dal 27 febbraio i ragazzi positivi sono saliti a 11 e da allora il numero è rimasto lo stesso (l’ultimo dato è di ieri).

Intanto continua la campagna vaccinale del personale scolastico, considerato categoria a rischio e quindi da immunizzare con priorità Leggi di più: La Stampa »

Siparietto Draghi-Casellati: 'Forse la presidente mi ha tolto parola' - Italia

Lei: 'Non mi permetterei' (ANSA)

Covid: in vigore il nuovo dpcm, ma il Cts chiede nuove stretteLeggi su Sky TG24 l'articolo Covid: in vigore il nuovo dpcm, ma il Cts chiede nuove strette Quella massa di incompetenti? No grazie E intanto dove è iniziata dopo di noi, maledetti bastardi incompetenti Quali sarebbero le nuove strette ? SEPPERLIRSI VIVI? Non mi sembra che le strette abbiano sortito effetti strabilianti visto che ci ritroviamo nella stessa identica situazione di un anno fa! Invece di tuonare alla Savonarola che facciano i vaccini x esempio!

Vaccini anti-Covid, come funziona il nuovo piano nazionale di somministrazione - VanityFair.itConclusi gli over 80, si passa alle persone estremamente vulnerabili e a chi ha più di 70 anni, proseguendo con le altre categorie esposte. Solo dopo i 60enni le comorbidità croniche. Le dosi in arrivo entro giugno

Covid Torino, ambulanti di nuovo in piazza contro le restrizioniLeggi su Sky TG24 l'articolo Covid Torino, ambulanti di nuovo in piazza contro le restrizioni

Nuovo decreto Covid, dagli spostamenti alla riapertura delle scuole cosa può cambiare dopo PasquaUna decisione finale sulle misure in cantiere sarà presa la prossima settimana, con un congruo anticipo sulla scadenza dei provvedimenti in vigore

Covid, nuovo decreto: ipotesi zone in 'giallo rafforzato'Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, nuovo decreto: ipotesi zone in 'giallo rafforzato' con bar e ristoranti aperti Ahaha giallo rafforzato. Basta dittaturaSanitaria!! Dobbiamo tornare a vivere esattamente come prima senza folli restrizioni KIVESTRAMUORT rafforzato, KIVESTRAMUORT KIVESTRAMUORT!