Covid, Locatelli: «La curva dell'epidemia in Italia sta rallentando»

16/01/2022 10.48.00

Covid, Locatelli: «La curva dell'epidemia in Italia sta rallentando»

Covid, Locatelli: «La curva dell'epidemia in Italia sta rallentando»

Siamo «in una situazione delicata e con numeri ancora crescenti per quel che riguarda l'incidenza d'infezioni. Tuttavia, la crescita percentuale dell'ultima settimana è...

 Siamo «in una situazione delicata e con numeri ancora crescentiper quel che riguarda l'incidenza d'infezioni.Tuttavia, la crescita percentuale dell'ultima settimana è stata inferiore alla precedentee, negli ultimi giorni, vi sono evidenze di chiara

decelerazione della curva epidemicain linea con quanto osservato in altri Paesi». Lo dice in un'intervista al 'Corriere della Serà Franco Locatelli, coordinatore del Cts.  La pressione sulle strutture sanitarie nelle ultime settimane

Leggi di più: Leggo »

Ebola, The Outbreak - InsideOver

Da agosto 2018, nel nord est della Repubblica democratica del Congo, è in corso un’epidemia di ebola, la seconda epidemia più letale della storia e la Leggi di più >>

Covid: la prof 'no vax' che non voleva la Ffp2 è stata sospesa - Emilia-RomagnaÈ stata sospesa la professoressa della scuola media di Modena che si era rifiutata di indossare la mascherina Ffp2 in aula - come previsto dopo un caso di positività al Covid in classe - e non era in possesso di super Green pass. ANSA Forse è il caso di sospendere pure il dirigente scolastico. Lex,dura lex, sed lex... Ma nemmeno la mascherina. Essù

Covid, in Italia 180.426 nuovi casi con 1.217.830 tamponi e 308 mortiIl tasso di positività si attesta al 14,8%, in calo rispetto al 16,4% del giorno precedente. Guarite 120.609 persone

Covid oggi Italia, epidemia verso picco: Rt, contagi, ricoveriCampania zona gialla, ValledAosta zona arancione. Cts: bollettino va mantenuto. .. fino a che questi cerebrolesi continuano a imporre misure senza senso unicamente perché devono salvaguardare gli interessi di chi sta guadagnando miliardi di euro speculando sulla paura e sull'ignoranza delle persone..

In Italia 180.426 casi covid in un giorno  e 308 mortiIl tasso di positività è diminuito dal 16,4% al 14,8% con 1.217.830 tamponi processati. Per il terzo giorno sugli ultimi quattro le terapie intensive sono in lieve calo con 2 ricoveri in meno. La regione con il maggior numero di casi odierni si conferma la Lombardia con 33.249 nuovi positivi

Covid oggi Italia, 180.426 contagi e 308 morti: bollettino 15 gennaioNumeri del Covid in Italia, regione per regione, nel bollettino di Protezione Civile e ministero della Salute ahahaha uh verissimo tutti asintomatici o paucisintomaci? Sono gli stessi contagi che i medici si rifiutano di modificare nonostante le evidenze ospedaliere vero? Ma pretendete anche di essere creduti? Bastaaaaa, venduti! seguite l'esempio della Danimarca e chiedete SCUSA ai lettori e ai cittadini. Vergognatevi. 308 morti, tutto a causa del Covid?

Covid Italia, bollettino del 15 gennaio: 180.426 nuovi casi e 308 mortiRimani informato sulla situazione dell'epidemia grazie al bilancio aggiornato di tutti i casi di Coronavirus in Italia. Ecco i numeri

"Straordinari i dati delle terze dosi.È stata sospesa la professoressa della scuola media inferiore di Modena che nei giorni scorsi si era rifiutata di indossare la mascherina Ffp2 in aula - come previsto dopo un caso accertato di positività al coronavirus nella classe - e che tra l'altro non era in possesso di super Green pass perché non vaccinata contro lil Covid-19.Grazie per il tuo commento Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione Grazie per il tuo commento Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook Regole per i commenti I commenti in questa pagina vengono controllati Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: - Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV - Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti - Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni - Più in generale violino i diritti di terzi - Promuovano attività illegali - Promuovano prodotti o servizi commerciali Correlati le indicazioni sui primi giorni della malattia.Covid Italia, Cts:"Bollettino dati resti quotidiano" L'indice Rt a livello nazionale sale fino a 1,56.

La pressione è aumentata ma gli ospedali non sono vicini al collasso"  Siamo «in una situazione delicata e con numeri ancora crescenti per quel che riguarda l'incidenza d'infezioni. Tuttavia, la crescita percentuale dell'ultima settimana è stata inferiore alla precedente e, negli ultimi giorni, vi sono evidenze di chiara decelerazione della curva epidemica in linea con quanto osservato in altri Paesi». Il rifiuto, ripetuto, della prof di indossare la mascherina più protettiva rispetto alla chirurgica aveva innescato la protesta degli alunni, che avevano abbandonato banchi e aula. Lo dice in un'intervista al 'Corriere della Serà Franco Locatelli, coordinatore del Cts.     La pressione sulle strutture sanitarie nelle ultime settimane «è decisamente aumentata. Ora, secondo quanto riportato dagli organi di stampa locali, la professoressa risulta sospesa dalla scuola e dunque non rientrerà in classe. Il rischio da scongiurare è di danneggiare i pazienti con patologie differenti dal Covid riducendo il numero di procedure mediche o chirurgiche».669 ogni 100.

A questo rischio «può contribuire anche un elevato numero di contagi tra gli operatori sanitari che è certamente non trascurabile. Anche l'ufficio scolastico regionale valuta provvedimenti. Non possiamo parlare però di ospedali vicini al collasso». La diversa situazione rispetto al passato è «il frutto del largo numero di vaccinazioni effettuate: quasi 120 milioni di dosi somministrate e 26 milioni di persone che hanno ricevuto la dose booster sono numeri straordinari e hanno consentito di proteggere largamente dal rischio di malattia grave o addirittura fatale gli italiani»..     E' da mettere in conto «che in una fase come questa si generi paura di frequentare luoghi molto affollati. Tuttavia le scelte di limitarli a spettatori con il super green pass e muniti di mascherine Ffp2 rappresentano strumenti in grado di ridurre molto il rischio d'infezione». "Nelle ultime settimane la crescita dell'incidenza è stata molto, molto significativa.

La minor severità delle infezioni osservate nei contagiati da Omicron «è data dalle caratteristiche biologiche della variante (minor capacità di legarsi a cellule polmonari) e, soprattutto, dalla presenza della copertura conferita dai vaccini. Sarebbe sbagliato pensare però che Omicron, in soggetti non adeguatamente protetti dal vaccino, non possa determinare malattia grave o anche fatale». Ultimo aggiornamento: Domenica 16 Gennaio 2022, 08:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA .