Covid, inchiesta Bergamo: pronta la perizia di Crisanti

#Crisanti: 'L'incarico mi ha emotivamente provato. Avere a che fare con l'eco dei morti non è una cosa che può lasciare indifferenti'.

Crisanti

13/01/2022 22.45.00

Crisanti : 'L'incarico mi ha emotivamente provato. Avere a che fare con l'eco dei morti non è una cosa che può lasciare indifferenti'.

'Questo incarico mi ha emotivamente provato. Avere a che fare con l'eco di migliaia e migliaia di morti non è una cosa che può lasciare indifferenti'

LETTURA: 2 minuti"Questo incarico mi ha emotivamente provato. Avere a che fare con l'eco di migliaia e migliaia di morti non è una cosa che può lasciare indifferenti"(Fotogramma)"Posso fare solo una considerazione di carattere personale: questo incarico mi ha emotivamente provato, devo dire la verità. Avere a che fare ogni giorno con l'eco di migliaia e migliaia di morti e di storie personali non è una cosa che può lasciare indifferenti. E in questo anno e mezzo ho lavorato con questo pensiero costante". Il virologo Andrea Crisanti descrive così all'Adnkronos Salute cosa c'è dietro al centinaio di pagine che compongono la sua super perizia. Domani il direttore del Dipartimento di medicina molecolare dell'università di Padova la consegnerà in procura di Bergamo. Dentro c'è la ricostruzione dei mesi che hanno cambiato le vite degli italiani, i primi mesi della pandemia. Perché tutto è cominciato in Lombardia, dove a febbraio 2020 è stato intercettato il paziente zero, e dove per primo si è abbattuto lo tsunami Covid-19.

Leggi di più: Adnkronos »

Discovery + | The Streaming Home of Real-Life Entertainment

Leggi di più >>

Per forza, una buona % è colpa vs. Troppo tardi Cucciolo! 🤨 Spero che finisca i suoi giorni in galera! Ignobile! DraghiVattene DRAGHIINGALERA Adesso si inizia quando qualcuno è contrario al sistema finisce male come tutti del resto. Preferisco stare dalla parte dei giusti non del sitema, meglio morire povero che ricco alle spalle degli altri

Quando Pubblicano Il Romanzo Di Crisanti? Spero di potere leggere la versione integrale. Allora gestisca l'emozione con sobrio e rispettoso silenzio.

Covid, Crisanti: 'Draghi fortunato, ora è come Johnson''Stessa linea: facciamo finta che sia tutto normale e speriamo bene' Il peggiore dittatore dell'Europa. Nessun paese ha promulgato leggi così repressive e persecutorie come il governo Draghi. AVE✋DVX Eh, magari

“Studio su sei ospedali: 34% dei ricoverati Covid non entra per il Covid” - Il Fatto QuotidianoNon è questione di minimizzare il Covid-19. Anzi, proprio ieri all’allarme della Società italiana di chirurgia per il rinvio di interventi programmati nell’ordine del 50-80 per cento nelle diverse aree del Paese si è aggiunto quello della Federazione degli oncologi, cardiologi ed ematologi: “Siamo molto preoccupati per il blocco dell’attività chirurgica programmata determinato dalla nuova … amantovani71 Con Conte ci sarebbero stati 1500 morti al giorno. Forza Draghi. marcotravaglio amantovani71 Ma in due anni di emergenza è mai stato fatto qualcosa di serio al di là di costringere col ricatto la popolazione a vaccinarsi Ad esempio aumentare le terapie intensive......meglio montare tende da campo come a Palermo vero!!!

Covid, autosorveglianza dopo contatto con un positivo: cos’èLeggi su Sky TG24 l'articolo Covid, autosorveglianza dopo contatto con un positivo: cos’è e cosa si può fare Perché non spiegate anche cosa devono fare i contatti di positivi esenti da quarantena quando il positivo è convivente? lasagne? Se ci spiegano bene cosa dobbiamo fare, siamo in dittatura e ci trattano da pecore, se confidano sul nostro buon senso e capacità senziente, non si sono spiegati bene

Covid, in terapia intensiva 268 under 19 da inizio pandemiaLeggi su Sky TG24 l'articolo Covid, in terapia intensiva 268 under 19 da inizio pandemia Quanti morti da vaccino under 19? Dal marzo 2020? In due anni....due anni.....su una platea di 10milioni circa di ragazzi...0.002% ..ma lo capite che scrivete il nulla?

Covid: perché in Italia ci sono stati (e ci sono) così tanti mortiSiamo il secondo Paese più vecchio del mondo e questo incide. 'Ma non basta a spiegare questi numeri' spiega l'esperta

Covid: Dati quotidiani o settimanali, il tema che spacca esperti e politici - CronacaUn vero problemone... Non sarebbe meglio preoccuparsi di terminare gli investimenti iniziati (quei pochi) negli ospedali?

13 gennaio 2022 | 19.33 LETTURA: 2 minuti "Questo incarico mi ha emotivamente provato. Avere a che fare con l'eco di migliaia e migliaia di morti non è una cosa che può lasciare indifferenti" (Fotogramma) "Posso fare solo una considerazione di carattere personale: questo incarico mi ha emotivamente provato, devo dire la verità. Avere a che fare ogni giorno con l'eco di migliaia e migliaia di morti e di storie personali non è una cosa che può lasciare indifferenti. E in questo anno e mezzo ho lavorato con questo pensiero costante". Il virologo Andrea Crisanti descrive così all'Adnkronos Salute cosa c'è dietro al centinaio di pagine che compongono la sua super perizia. Domani il direttore del Dipartimento di medicina molecolare dell'università di Padova la consegnerà in procura di Bergamo. Dentro c'è la ricostruzione dei mesi che hanno cambiato le vite degli italiani, i primi mesi della pandemia. Perché tutto è cominciato in Lombardia, dove a febbraio 2020 è stato intercettato il paziente zero, e dove per primo si è abbattuto lo tsunami Covid-19. Un anno e mezzo di lavoro,"migliaia di documenti visionati", racconta Crisanti. Il risultato è un testo di poco meno di cento pagine che in molti sperano possa far luce su passaggi cruciali: la storia dell'ospedale di Alzano Lombardo e il nodo della gestione dei primi casi rilevati; la mancata zona rossa in quell'area del territorio bergamasco che è stata fra le più colpite; le comunicazioni fra il livello centrale e quello periferico; il rebus del piano pandemico e del suo aggiornamento. "Mi sono ispirato a quella che era la richiesta della procura: indipendentemente da qualsiasi responsabilità di carattere civile, penale o risarcitorio, generare un documento che potesse in qualche modo restituire agli italiani la storia di quei mesi - dice Crisanti - Sicuramente la lettura della perizia darà una chiave per comprendere quello che è accaduto. Penso che sia stata fatta una cosa molto obiettiva", conclude l'esperto. Riproduzione riservata