Cottarelli: “Il libero mercato non regge, al calcio serve un tetto salariale”

Cottarelli: “Il libero mercato non regge, al calcio serve un tetto salariale”

23/04/2021 20.33.00

Cottarelli: “Il libero mercato non regge, al calcio serve un tetto salariale”

L’economista: «In altri settori nessuno paga stipendi che non può permettersi». «Il Bayern vince, ha i conti in ordine e un azionariato popolare: così tiene insieme tifo e sostenibilità»

gabriele de stefaniL’economista: «In altri settori nessuno paga stipendi che non può permettersi». «Il Bayern vince, ha i conti in ordine e un azionariato popolare: così tiene insieme tifo e sostenibilità»L'economista Carlo Cottarelli

L'Uomo di luglio: Romelu Lukaku in copertina Per SuperMario l’Immenso si citano Gesù, Sánchez, Kissinger e Gadda - Il Fatto Quotidiano Gb: basta pubblicità di cibo spazzatura in tv prima delle 21 - Mondo

Pubblicato il23 Aprile 2021«La nobiltà per diritto di nascita al posto del merito. Volevano riportarci a prima della Rivoluzione francese, ma hanno fatto male i calcoli, perché i tifosi, che poi sono i loro clienti, vogliono altro. Il libero mercato nel calcio non funziona». A dirlo non è un nostalgico dei tempi della radiolina e di «Tutto il calcio minuto per minuto», ma Carlo Cottarelli, che in vita sua è stato direttore esecutivo del board del Fondo monetario internazionale.

Questo contenuto è riservato agli abbonatiAccesso illimitato a tutti i contenuti del sito1€ al mese per 3 mesiAccesso illimitato a tutti i contenuti del sito Leggi di più: La Stampa »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

Un altro esperto di calcio del giorno dopo... Beh, allora non dovevano permettere alle società di diventare Spa. I tetti salariali hanno un rovescio della medaglia, appiattire il merito tra campioni e buoni giocatori Sono d’accordo con Cottarelli. Il libero mercato non regge perché le società di calcio si sono indebitate troppo.

Mentre il calcio rischia il default, Gravina si alza lo stipendio - Il Fatto QuotidianoIl calcio mondiale è a rischio default, i top club sommersi dai debiti provano a scappare nella Superlega, l’intero movimento s’interroga su come sopravvivere. Il momento ideale per una bella infornata di stipendi. Tra una riforma e l’altra per moralizzare il sistema (inclusa la nuova “norma anti-Superlega” che in futuro vieterà l’iscrizione al campionato a … Sempre pensato che gagravina è un mafioso , adesso poi che è entrato in società con Ceferin 'Il calcio è dei tifosi, l'etica e i valori dello sport'...e poi pensano solo ad aumentarsi lo stipendio!!!

Milano, confermato il Salone del Mobile: prenderà il via il 5 settembre - Tgcom24Il Salone del Mobile si terrà, come da programma, dal 5 al 10 settembre a Milano. Si tratta si 'un'edizione innovativa, iconica, unica', annuncia una nota del Salone. 'E' una bella notizia per Milano e l&... hipsterdelcazzo siamo carichi

Il digitale giusto per il rilancio europeo - Il Sole 24 OREIl commissario europeo per l'Economia Paolo Gentiloni è intervenuto a “Reshape the world”, l'evento digitale del Sole24Ore dedicato all'innovazione e... Suca Dal Governo Renzi si parla di digitale, parole su parole...poi nulla di fatto. Tanti buoni propositi specie in Consiglio di Ministri e poi? Soldi spesi male e senza benefici. Cominciate a fare le cose per benino... PaoloGentiloni Ma smettetela di dire cazzate, dobbiamo PRODURRE.

«Il potere dell’alleanza»: il nuovo Vanity Stage dedicato alla sensibilizzazione contro il tumore ovarico - VanityFair.itInformazione, ricerca e condivisione sono le armi per combattere una delle neoplasie femminili più aggressive. L’incontro virtuale è in programma stasera alle ore 18:30, sulla piattaforma dedicata e sui canali social di Vanity Fair Italia

Culicchia: 'Il Toro lascia il campo scaligero con il rimpianto di aver buttato una vittoria decisiva'Verona e Torino hanno pareggiato 1-1 nell'incontro valido per la 35/a giornata di Serie A. Il commento dello scrittore e tifoso granata Giuseppe Culicchia per la rubrica Il Toro è casa mia.LEGGI: Toro, il successo sfumato a Verona e i rimpianti di Nicola: “So che il gruppo ha dato il massimo, ora c’è da lottare” (Francesco Manassero)