Viaggi, Cina, Annamaria Testa, Taiyan, Condomini, Terreni, Riforestazione, İnquinamento, Famiglia Qiao, Pingyao, Sito Unesco, Lanterne Rossi, Zhang Yimou, Confucianesimo, Maoismo

Viaggi, Cina

Costruirsi un passato nuovo di zecca a Taiyuan

Andiamo a sudovest, alla ricerca di suggestioni dalla Cina del passato. Troveremo qualcosa di diverso da ciò che ci aspettiamo, e di più complesso e spiazzante. Leggi

12/11/2019 19.21.00

“Per arrivare a Taiyuan da Pechino bastano circa quattro ore di treno. Troveremo qualcosa di diverso da ciò che ci aspettiamo, e di più complesso e spiazzante”. Una nuova tappa del viaggio intorno al mondo fatto da Annamaria Testa con il figlio.

Andiamo a sudovest, alla ricerca di suggestioni dalla Cina del passato. Troveremo qualcosa di diverso da ciò che ci aspettiamo, e di più complesso e spiazzante. Leggi

__._Accolto con entusiasmo in Europa e negli Stati Uniti, il film in Cina è in un primo tempo considerato una metafora critica del potere totalitario, e censurato. Oggi lo si può scaricare senza alcun problema dallo YouTube cinese.“Quello era un vecchio modo di pensare”, taglia corto scrollando le spalle una delle hostess in costume tradizionale, quando le chiedo notizie della censura. Nel 2006 la tv di stato cinese ha narrato in una

Stop alle mascherine all'aperto dal 28, Speranza firma l'ordinanza - Salute & Benessere Europei 2021, Juve e Barcellona per le differenze: loghi arcobaleno Gol del secolo ha 35 anni, Argentina celebra Maradona - Calcio

serie televisiva di 46 episodi(con qualche licenza artistica) la lunghissima vita di Qiao Zhiyong, il più eminente dei membri della famiglia.I visitatori, in massima parte cinesi, che vengono a vedere la casa dei Qiao ci arrivano dopo aver percorso una spianata ai cui bordi si trova una serie di statue di bronzo, a grandezza naturale, ciascuna delle quali illustra e celebra una specifica conquista economica della famiglia, illustrata in dettaglio da didascalie in cinese e in inglese.

pubblicitàMolti si mettono in posa accanto ai Qiao di bronzo, rendendosi partecipi della scena rappresentata. Altre statue di bronzo sono collocate all’interno della proprietà. Penso che, più ancora che un museo e una testimonianza del passato, il sito voglia essere, appunto, una macchina per ricreare una memoria (e un’interpretazione del confucianesimo) altamente headtopics.com

.Se questo è l’intento, qualsiasi preoccupazione filologica passa ovviamente in secondo piano.Il governo ha spostato gli abitanti che avevano casa in questi luoghi, indennizzandoli e collocandoli nelle nuove torri per abitazioni che si trovano a una decina di chilometri di distanza.

Poi, attorno al sito autentico ha edificato una replica, estesa tre volte tanto, destinata a ospitare negozi e ristoranti e costruita ex novo nello stile originale, solo con strade più larghe.Marco D’Eramo, nell’illuminanteIl selfie del mondo, parla dell’”inautentico turistico” come di un autentico (e dunque rimarchevole) segno del nostro tempo. E cita il caso di Lijang, città turistica cinese in larga parte ricostruita (oltre 20 milioni di visitatori nel 2013). È un insediamento che racconta una verità proprio nel suo essere del tutto artificiale.

Del resto, anche a casa Qiao, se arrivano sempre più turisti bisognerà ben trovare il modo di alloggiarli, nutrirli, intrattenerli e vendergli qualcosina, oltre a mostrargli le ricadute virtuose dell’applicazione dei princìpi confuciani, no?

È una logica che non fa una piega, e un ottimo esempio di pragmatismo cinese.Residenza della famiglia Qiao. A sinistra, l’originale. A destra, la replica.(Annamaria Testa)Pingyao è a circa cinquanta chilometri di distanza. Si tratta di una situazione diversa, ma non così diversa. headtopics.com

'La Chiesa dovrebbe abbracciare i gay, invece non li vuole liberi. E ora Francesco sembra un po' Pio IX' Il Fatto di Domani del 22 Giugno 2021 - Il Fatto Quotidiano Australia, ragni coprono di ragnatele una intera regione - Mondo

La cittadina è stata dichiaratasito Unesconel 1997. Questa la motivazione: “Pingyao è un esempio eccezionalmente ben conservato di tradizionale città cinese han, fondata nel quattordicesimo secolo. Il suo tessuto urbano mostra l’evoluzione degli stili architettonici e dell’urbanistica della Cina imperiale, nel corso di cinque secoli”.

Pingyao, una via centrale.(Annamaria Testa)La città comprende circa quattromila edifici risalenti alle dinastie Ming e Quing (insomma: costruiti a partire dal 1300) e sei chilometri di cinta muraria risalenti al 1370. È stata un importantissimo centro bancario e del commercio dell’argento. Anche se oggi a Pingyao arrivano – ci dicono – otto milioni di turisti all’anno, si tratta al 99 per cento di cinesi, e la città continua a rimanere fuori dei percorsi più classici dei turismo occidentale. Le auto non possono oltrepassare la cinta muraria.

Turisti cinesi a Pingyao.(Annamaria Testa)Le strade sono abbastanza affollate di gente che si guarda attorno, compra souvenir e, soprattutto, mangia (la specialità locale è un tipo di carne servita fredda e tagliata a fettine, ma ci sono anche mille negozi di dolci).

Tutto ciò paradossalmente, per noi che siamo occidentali, restituisce autenticità al posto: stiamo osservando non tanto un’antica città cinese, ma come i cinesi contemporanei visitano un’antica città cinese.Buona parte di Pingyao è stata restaurata, ma a mano a mano che ci si allontana dalle vie centrali i negozi diventano più semplici, e noi facciamo davvero fatica a capire cosa vendono. headtopics.com

Pingyao vista dall’alto.(Annamaria Testa)La vera cosa da fare è passeggiare, infilarsi nei vicoli, sbirciare nei cortili attraverso i portoni socchiusi, guardare i tetti dall’alto delle mura. Andiamo anche a visitare le sedi delle banche e il tempio confuciano, però.

Una signora del posto ci dice che in precedenza, e per diversi decenni, il tempio è stato trasformato nella sede del liceo di Pingyao. Lei ha studiato lì, e ricorda bene che nella sala dove oggi noi vediamo la statua di Confucio c’era la palestra di danza. Sui muri, a coprire le immagini dei discepoli di Confucio, la scritta “lunga vita al presidente Mao”.

Le 'star' di Twitter potranno proporre contenuti a pagamento - Ultima Ora G20 Catania, sei membri delegazione Indonesia positivi al Covid - Tgcom24 Scompare bimbo di 2 anni, setacciati i boschi del Mugello - Cronaca

Entriamo in un piccolo ristorante piuttosto defilato. Non devono essere troppo abituati ai clienti occidentali: tutti si agitano e il proprietario fa subito spostare in un’altra stanza un paio di clienti, o forse di familiari, che stanno mangiando la loro zuppa con il naso nella scodella.

Il proprietario non spiccica una parola d’inglese e ci capiamo a gesti, così non riusciamo a dirgli di non disturbarsi più di tanto. Ci offre il tavolo migliore accanto alla finestra e lo pulisce accanitamente con uno straccio. Resta a osservarci per tutto il tempo del pranzo, e sembra sollevato quando vede che usiamo senza problemi le bacchette. Per non offenderlo, ci tocca spazzolare via tutto, fino all’ultimo pezzo di verdura e all’ultimo sorso di un brodo non proprio memorabile.

pubblicitàL’anziano signore che ci accompagna in auto all’aeroporto parla con uno strano miscuglio di inglese e francese. Dopo aver scoperto che veniamo dall’Italia, si mette a cantareBella ciao. L’ha imparata all’asilo come “canzone rivoluzionaria” (faccio un rapido calcolo: dev’essere stato negli anni cinquanta) e se la ricorda ancora. Tutta quanta, in ottimo italiano, fino all’ultima strofa.

Così, con la gradita partecipazione del figlio millennial,ci mettiamo a cantareBella ciaoa squarciagola mentre passiamo tra campi di granturco e filari di pioppi, e sembra quasi di essere nella pianura padana.Questa estate“no rain, no rain, never”,

ci dice il signore anziano:ma senz’acqua il mais resta basso e ci saranno problemi con il raccolto. E anche questo ci suona, ahimé, familiare. Leggi di più: Internazionale »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

Magari è interessante ma qui entrano in gioco un po' di invidie e limiti mentali (miei!). Ora clicco e provo a leggere... se il taglio è snob, me la pagherete!!!:))

Decoder e smart tv: a dicembre via al bonus per l'acquistoL'obiettivo del ministero è di «incrementare gli attuali 151 milioni di euro» stanziati con la legge di bilancio 2019 richiedendo un nuovo finanziamento della misura per allargare la platea dei beneficiari Chi non ne usufruisce, perché la televisione fa schifo, può risparmiarsi il furto del “canone”?

Il battito infinito della memoriaAl Centre Pompidou una grande retrospettiva di Christian Boltanski, che sa scavare nei sedimenti del passato sospendendo ogni rumore di fondo

Asta record per l'opera di Boccioni: 'Forme uniche della continuità nello spazio' vale 14 milioniL'iconica scultura dell'artista futurista, raffigurata anche sulle monete da 20 centesimi di euro, è stata battuta all'asta da Christie's per oltre 14 milioni e 600mila euro: nuovo record per un'opera di Boccioni

Vogue Italia Novembre 2019: il podcast dell'editorialeAvete già ascoltato l'editoriale del numero di novembre? Potete scegliere tra la versione in italiano e in inglese... 🎧 vogueitaliapodcast

Jorit: «La vera trasgressione della street art sta nel messaggio» - Glamour.itL’attenzione nei confronti dell’arte del graffito rende oggi questa forma espressiva “sovversiva”, particolarmente apprezzata per il suo significato sociale. Lo conferma uno street artist italiano, celebre per il suo impegno in tal senso, che lancia un messaggio dagli spazi di un nuovo showroom a Salerno

Il nuovo Gossip Girl sarà molto più inclusivoUno specchio dei tempi: il nuovo Gossip Girl sarà molto più mutliculturale e queer. Parola di produttori