Costa Smeralda, la nuova ammiraglia battezzata da Penélope Cruz - VanityFair.it

Una nave decisamente speciale @costacrociere

27/02/2020 07.31.00

Una nave decisamente speciale costacrociere

Siamo stati al battesimo della nuova «smart city itinerante» di Costa Crociere, un gigante buono dei mari, pronto a rispettare acque e aria grazie a un cuore green e una vita di bordo all'insegna della sostenibilità. E del divertimento, ça va sans dire

l’inizio della vita di Smeraldacon la formula di rito: «Io ti do il nome di Costa Smeralda, che Dio benedica te, i tuoi passeggeri, e il tuo equipaggio e ti faccia solcare mari sempre tranquilli».Un messaggio di augurio e insieme protezione, accompagnato dalle note dell’inno di Mameli, omaggio all’Italia e all’italianità che si respira tra i ponti della nave, e uno show acrobatico straordinario, frutto del genio creativo di

Eriksen si accascia: è a terra privo di sensi, compagni in lacrime. Diversi massaggi cardiaci Euro 2020, malore per Eriksen durante Danimarca-Finlandia Astrazeneca, Crisanti a La7: 'La verità è che hanno vaccinato i giovani per smaltire dosi inutilizzate e per immunità di gregge' - Il Fatto Quotidiano

Viktor Keee della bravura artistica dei performer. Poi l’ultimo saluto alla città dal punto più alto, laPasseggiata Volare, una promenade protetta a vista dall’iconico camino giallo da cui si gode la visuale del mare a 360°, per ammirare lo spettacolo pirotecnico che ha illuminato a giorno il porto savonese.

Gli acrobati durante la performance «Dream»«C’è davvero tanta gente» commenta stupita una coppia di signori di mezza età, in piedi, vicino a me, ad osservare la folla di passeggeri riunitasi sul ponte ad ammirare i fuochi. «Eppure girando in lungo e in largo per la nave non te ne rendi conto» conclude. Sono headtopics.com

6.554 i passeggeriche Costa Smeralda può ospitare a bordo tra i suoi337 metri di lunghezza, 42 di larghezza e 19 ponti.Più1.678 membri dell’equipaggio, di cui solo 257 nelle cucine. Numeri grandi, importanti, imponenti, che assomigliano a quelli di un piccolo comune di provincia, e che fanno sorgere un’unica domanda:

ma qual è il loro impatto?Il20% in meno di emissioni di CO2, zero emissioni di zolfo, di particolato e significative riduzioni di ossido di azoto se vogliamo dirlo con i dati.Riduzione significativa della plastica in ogni ambiente, sistemi all’avanguardia di smaltimento rifiuti, risparmio energetico tramite luci al led e ascensori «a basso consumo», dissalatori per trasformare l’acqua del mare e programmi di riduzione di sprechi alimentari

se vogliamo spiegarlo con soluzioni tangibili.Costa Smeralda, soprannominata a più riprese la«smart city itinerante», è infatti partita per la sua rotta europea timonata da valori qualila sostenibilità e la responsabilità.

Fin nel suo cuore, il primo ad essere pompato daLNG,un gas naturale liquefatto che non inquina e salvaguarda la salute di acque e aria, a cui si uniscono soluzioni di efficientamento energetico che scandiscono la vita di bordo. In ogni suo aspetto.I più attenti, ad esempio, noteranno l’assenza di bustine dello zucchero o dei condimenti, sostituiti da appositi dispenser in vetro. Oppure, l’eliminazione totale di palloncini, coriandoli, targhette, sacchetti, grembiuli. Un’opera capillare di pulizia dell’uso della plastica, generosamente ridotta e appositamente sostituita da materiali come Mater-Bi, bioplastica interamente compostabile e biodegradabile o legno. headtopics.com

Europei, il momento in cui Eriksen si accascia a terra 'La prof ha dato dello scimpanzé a mio figlio. Altri casi, ma la preside non ha mai fatto nulla' In Gran Bretagna metà dei no-vax si è convertita al vaccino

Ma parliamo di, uno degli aspetti più attraenti di una crociera. Sonoben 16 i ristoranti e le aree gastronomichea disposizione dei passeggeri, insieme a una ricca proposta di bar (ben 19!). Mete di gusto differenti – dalla pizzeriaPummid’OroalTeppanyaki

con le sue specialità giapponesi – capitanate dai quattro ristoranti principali che durante le serate di gala solleticano i palati più sopraffini grazie al menu studiatodal pluristellato chef Bruno Barbieriche, proprio sulle navi, ha mosso i suoi primi passi culinari.

Il ristorante giapponese TeppanyakiMa pensiamoci.Quanto cibo deve essere prodotto per soddisfare una capienza così ampia? E soprattutto, come evitare lo spreco?Tramite un capillare sistema di monitoraggio di ogni singolo passeggero effettuato su criteri quali età, nazionalità, gusti, diete (circa 100 quelle rispettate tra vegani, vegetariani, allergie, intolleranze…etc.) e preferenze emerse fin dal primo giorno di soggiorno.

Una profilatura al limite della perfezione, aiutata da quella preziosa scienza della statistica,e che offre agli chef gli strumenti per calibrare quantità, prediligere ingredienti, e proporre menu ad hoc.Evitando, nel limite del possibile, eccedenze e quindi sprechi. Un sistema, unito anche a una campagna di sensibilizzazione sintetizzata nel claim headtopics.com

«Taste Don’t Waste», che ha permesso di risparmiare250mila euro annui.E il cibo di scarto? Entra in quel prezioso circolo delriciclo. Effettuato a bordo, i rifiuti vengono trattati per essere trasformati in una sorta di terriccio utilizzabile come fertilizzante una volta a terra. Così come sminuzzati, sbriciolati, inceneriti sono tutti i rifiuti di vetro, plastica, carta, che, sempre a bordo nave, vengono smaltiti in maniera differenziata

in un’ottica di valorizzazione della materia affinché si tasformi in risorsa.Ma Costa Smeralda non è solo buona, efficiente e responsabile. È anchebella.Italianamente bella.Fin nel suo nome, ode a una delle terre più belle del nostro Paese, la Sardegna, e al design, affidato a

L'Italia vince anche in tv: in 13 milioni per la gara con la Turchia Pescatore: 'Inghiottito da una balena. Ho pensato che sarei morto' Sono amici, non colleghi: così l’Italia di Mancini ricuce il rapporto col Paese

Adam D. Tihany, che, insieme ad alcuni dei più prestigiosi studi di architettura,Dordoni Architetti, Rockwell Group, Jeffrey Beers International e Partner Ship Design,ha studiato un percorso tra i diversi ambienti che con i loro nomi omaggiano alcuni dei luoghi più affascinanti dello stivale: da piazza di Spagna a Trastevere, dal teatro Colosseo a Sanremo, da Palermo a Trieste, solo per citarne alcuni. E mentre gli arredi portano le firme di alcuni dei marchi più noti del design nostrano, il

CoDe – Costa Design Museum,il primo museo realizzato su una nave da crociera, raccoglie tra i suoi 400 metri quadri di spazio lo stile e il gusto italiano attraverso una selezione di oltre 470 pezzi.Come in tutte la navi della flotta, anche sulla nuova ammiraglia, l’

entertainmentè assicurato da una ricca programmazione di spettacoli, esibizioni, performance ogni sera diverse, e una variegata proposta di servizi: dall’area benessereSolemio Spa,dotata di salone di bellezza, sauna, hammam, una piscina talassoterapica, 16 sale trattamenti e le stanze del sale e della neve, alla

Virtus Gym, attrezzata con le ultime novità Technogym,dal campo da basket esterno alle quattro piscine,di cui una coperta con acqua salata, fino alla novità delbeach club, che ricrea l’atmosfera di una vera e proprio stabilimento balneare.Non resta che fare le valigie e partire per questa «sensazionale» avventura.

L’ITINERARIOL’itinerario di Costa Smeralda prevede una settimana nel Mediterraneo occidentale con scali a Savona (sabato), Marsiglia (domenica), Barcellona (lunedì), Palma di Maiorca (martedì), Civitavecchia (giovedì) e La Spezia (venerdì). Nel corso dell’estate 2020 l’itinerario, sempre di una settimana, sarà Savona (sabato), Marsiglia (domenica), Barcellona (lunedì), Palma di Maiorca (martedì), Cagliari (giovedì) e Civitavecchia (venerdì). Durante l’inverno 2020/21 Palermo sostituirà Cagliari.

Leggi di più: Vanity Fair Italia »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

Forza Nuova: Facebook aveva ragione a rimuovere la sua pagina - VanityFair.itSecondo il Tribunale di Roma, la scelta del social network sarebbe stato un atto di censura ai sensi dell’articolo 21

La nuova frangia di Dua Lipa è dovuta a capelli resi fragili dalla decolorazione - VanityFair.itIl biondo platino non è sempre amico dei capelli e Dua Lipa lo ha fatto notare in una Instagram story in cui ha raccontato che, a causa della decolorazione, le si sono spezzate le ciocche anteriori, costringendola alla frangia. Qui abbiamo riportato le regole d'oro per chi sta pensando di cedere al «bleaching»

Lena Dunham e la lotta contro la caduta capelli - VanityFair.itPerdere i capelli. Può capitare per via di una malattia autoimmune, in periodi di forte stress e per molte altre cause. E sempre è un trauma per chi si trova improvvisamente calva

Abiti da sposa firmati Disney: dove possiamo comprarli e quando - VanityFair.itSposarsi con un abito ispirato alla vostra principessa preferita? Il sogno realtà diverrà grazie alla collezione Disney Fairy Fiabe Weddings di Allure Bridals

Justin Timberlake e Jessica Biel ricominciano da Silas - VanityFair.itIl cantante e l'attrice fotografati insieme al figlio a New York. L'umore non sembra alle stelle, ma la coppia non potrebbe essere più solida come dimostrano gli ultimi romantici post che si sono dedicati. Scacciando via il fantasma di un presunto tradimento di lui

Perché il principe Harry ha tutto da perdere dalla vita «normale» - VanityFair.itIl nipote di Elisabetta II è tornato a Londra, per gli ultimi impegni reali. Ma non sembra più essere «il principe rubacuori dai capelli rossi». Siamo noi che, dopo la Megxit, lo guardiamo con occhi diversi? Di certo, per lui si tratta di un cambiamento davvero radicale...