Corsa o camminata: ecco come decidere in che modo bruciare calorie - VanityFair.it

Corsa o camminata: ecco come decidere in che modo bruciare calorie

25/06/2019 09.30.00

Corsa o camminata: ecco come decidere in che modo bruciare calorie

La prima consente ovviamente un lavoro più intenso, la seconda è ideale per chi non sia abituato ad attività aerobiche. Ma non c'è una formula magica: la chiave è sempre la condizione personale

Popsugarha chiesto a due esperti di rispondere sulle due attività e proporre a chi vuole bruciare la formula migliore per riuscirci.Correre è senza dubbio più indicato per dimagrire in generale ebruciare una gran quantità di calorie

Omicidio Desireé: tutti condannati, due all'ergastolo - Cronaca 'Certi amori non finiscono', Zeman torna a Foggia - Calcio Roma, autobus in fiamme sulla Portuense, nessun ferito

. «La corsa è migliore perché consente un allenamento a più elevata intensità» ha spiegato alla piattaformaMichael Fredericson, professore e direttore di medicina dello sport alla celebre università californiana di Stanford. Accende il sistema metabolico e mette in moto una serie di reazioni che consentono appunto grandi risultati.

Tom Holland, fisiologo, scrittore e allenatore del Certified Strength and Conditioning Specialists, è d’accordo. Anche se quando ci si allena a intensità minore, quindi quando si cammina, si brucia più grasso, le calorie totali sono ovviamente maggiori quando si scelgono attività ad alta intensità. headtopics.com

Più il battito cardiaco sale più il metabolismo ha bisogno di energie, più si brucia.Sempre rimanendo neiparametri adeguati alla propria condizione, che va dall’età allo stato di forma fisica.Ovviamente, per la stessa ragione, correre conviene anche di più in termini di tempo: per ottenere gli stessi risultati di 20-30 minuti di running occorre ad esempio camminare un’ora.

La condizione individuale è tuttavia la chiave. Camminare è per esempio ideale per le persone che stannoiniziando a perdere pesoe non sono molto abituate ad allenamenti aerobici. E che poi, progressivamente, potrebbero arrivare alla corsa. Evitando così i

classici infortuni dei principianti, cioè di chi inizia subito forte con la corsa. In questi casi una bella e lunga camminata è persino migliore della corsa: può durare di più e può essere più agevole da gestire per l’organismo.

Un altro consiglio è quello diprocedere per intervalli, alternando alcuni minuti più duri e altri più morbidi e ripedtendo lo schema. Non necessariamente occorre aumentare il ritmo: il risultato si può ottenere anchediversificando il proprio itinerario headtopics.com

Report, dal Tar ok all'accesso agli atti - Politica La guardia del corpo di Diana è il nuovo responsabile della sicurezza di Astrazeneca Scontro Orban-Ue: il premier ungherese vuole depotenziare la plenaria di Strasburgo

, magari aggiungendo qualche salita. In entrambi i casi«si alzerà il proprio battito cardiaco per durate più brevi e più facilmente gestibili» ha spiegato Holland, aumentando le calorie bruciate. Si può per esempio procedere a cinque intervalli costituiti da un minuto di«power walking» o di corsa e uno di camminata o jogging per recuperare. Senza dimenticare il riscaldamento prima e lo stretching dopo, per almeno dieci minuti.

Ma quante volte a settimana bisogna muoversi?Secondo gli esperticorrere tre volte alla settimanaè un buon modo per bruciare grassi senza rischiare infortuni, meglio se aggiungendo, nei giorni in cui non si corre, bici, camminate o nuoto. Oppure pesi, se si intende lavorare sulla massa. Camminare sfoggia ovviamente un impatto minore, dunque

lo si può fare più spesso: almeno sei volte alla settimana aggiungendo intervalli più intensi e un percorso che includa salite sarebbe il massimo in termini di risultati. In generale, se l’obiettivo è perdere peso, secondo Fredericson si dovrebbe

fare qualcosa ogni giorno: camminate, jogging, nuoto ma anche un’attività come yoga in un giorno meno intenso.Insomma, una vera regola non esiste, nella scelta fra corsa e camminata. Vanno entrambe bene.Dipende da noi e da quel che possiamo fare in base al livello di forma di partenza headtopics.com

, mescolando le intensità degli allenamenti e soprattutto tenendo duro.Nella gallery il piano di allenamento settimanale per dimagrire camminando. Leggi di più: Vanity Fair Italia »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

Manfred Weber: “Ue, rischio crisi istituzionale ma non mi faccio da parte”Il tedesco del Ppe in corsa per la Commissione: «Adesso va difeso il ruolo del Parlamento».

Giochi 2026 a Milano e Cortina: corsa al maxi-affare (in perdita) - Il Fatto QuotidianoGiovanni Malagò esulta in prima fila a braccia alzate, Beppe Sala urla sguaiatamente, Giancarlo Giorgetti applaude, Luca Zaia fa partire il coro, Matteo Salvini twitta a tempo di record da casa. L’Italia ce l’ha fatta, loro ce l’hanno fatta: Milano-Cortina avrà le Olimpiadi invernali 2026. Il grande evento che volevano e che porterà al Nord … marcotravaglio lVendemiale Il mondo si divide in due categorie: chi lavora e fa, magari commettendo anche qualche errore, mandando avanti la società, e chi mira solo a distruggere con continui, petulanti no. lVendemiale E chi se ne frega ne pagherà Milano con i suoi dindini, tanto poi verranno stanziati bei soldini da Roma per pagare tutti gli illeciti lVendemiale AleAntinelli

L'Italia spera ancora. La Danimarca vince 'solo' 2-0, Austria-Germania 1-1Restiamo in corsa per passare alle semifinali come migliore seconda. Ma domani sera un pareggio tra Francia e Romania o una vittoria di misura dei transalpini ci condannerebbero Anche le quote credono al 🍪

Ci siamo: Milano o Stoccolma? LIVE da Losanna, delegazioni arrivateIl comitato olimpico internazionale assegna i Giochi invernali del 2026. In corsa Milano-Cortina e Stoccolma-Aare. In mattinata si riuniscono i delegati, alle 16 comincia la votazione, alle 18 l’annuncio

Ambra: «Il mio primo Vasco» - VanityFair.itNata il 22 aprile 1977, nella sua vita è stata tante cose. Ha recitato, cantato, ballato, interpretato le ambizioni di una generazione, animato i dibattiti sociologici e fatto discutere i politologi. Per «Vanity Fair», scrive di realtà. Sempre di corsa

Vitiligine, tutte le domande più frequenti (e le risposte) - VanityFair.itAbbiamo accolto la richiesta di un gruppo social, vitiligineitalia, che ha chiesto alle sue utenti di mandare le domande più frequenti sulla vitiligine e noi della redazione di Vanity Fair abbiamo consultato una dermatologa per trovare le risposte. Ecco le Q&A pubblicate qui