Coronavirus, Bambini, Passeggiate, Firenze, Prato

Coronavirus, Bambini

Coronavirus, mezz’ora fuori con i bambini? A Firenze c’è la prima multa

Mezz’ora fuori con i bambini? A Firenze c’è la prima multa

29/03/2020 12.55.00

Mezz’ora fuori con i bambini? A Firenze c’è la prima multa

Sanzione di 400 euro a un babbo con il piccolo, entrambi sulle bici. «Ma l’ha detto anche il sindaco...». A Prato linea dura di Biffoni: «Meglio avere bambini annoiati che bambini malati di coronavirus»

EmailA Firenze arriva la prima multa per un genitore a passeggio col bambino. E se i fatti sono come racconta il multato, Andrea, sanzionato di fronte al figlio Adriano, di 4 anni, qualcuno non ha considerato l’interpretazione data dal sindaco Dario Nardella sulla possibilità della uscita individuale intorno all’abitazione (per attività motoria) che babbo o mamma possono fare col figlio minorenne: «Niente gruppi e con buon senso». Interpretazione condivisa anche dalla Prefettura.

La7, Majorino a Formigoni: 'È ai domiciliari per vicenda con sanità privata e spiega che rapporto con la pubblica non è ambiguo? Incredibile' - Il Fatto Quotidiano Brusaferro: “I dati fanno prevedere seconda ondata Covid in autunno” Migranti, tre sbarchi a Lampedusa: oltre 200 persone nell'hotspot

I due finanzieri che hanno multato l’uomo hanno invece dato un’interpretazione letterale al «tutti in casa». Venerdì scorso, alle 16,30, hanno fermato lui e il figlio: erano in sella alle loro bici (il bimbo su una di quelle senza pedali). A centocinquanta metri di distanza in linea d’aria dall’abitazione della famiglia, assicura l’uomo, cioè arrivati in via Reginaldo Giuliani, i due vengono fermati dalla pattuglia della Finanza. «Mi hanno chiesto di portare il figlio a casa e di tornare per la multa — racconta Andrea — ho spiegato loro che non potevo lasciarlo a casa, sarebbe rimasto da solo». Così scatta la sanzione da 400 euro per «inottemperanza al divieto di spostamento» nel Comune. «A nulla è valso dirgli che abitavo vicino, che sono isolato a casa, che è l’unica uscita che faccio e solo per il figlio» racconta Andrea. La scena è stata vista dai balconi delle palazzine vicine, una signora è uscita a dar man forte al multato: «Ma se l’ha detto anche Nardella che si può...». Andrea ha scritto nel verbale le sue rimostranze, a partire dal fatto che era uscito da dieci minuti ed abitava a cento metri dal luogo in cui è stato fermato, «in linea d’aria sono 150, seguendo tutte le strade ho percorso 350 metri», giura. La risposta dei finanzieri è stata: faccia ricorso. «Lo farò: ma ha senso affogare gli uffici pubblici anche con questi problemi?».

La Prefettura non entra nelle scelte delle forze dell’ordine, ribadisce le regole del decreto: un solo genitore può uscire col figlio minorenne, intorno casa, senza contatti, bambini inclusi, no a gruppi. Un’ipotesi sulla motivazione della multa forse c’è: andare in bici consente in teoria di andare più lontano che a piedi in breve tempo ed è più rischiosa, soprattutto per bimbi piccoli. Diversi genitori però sono stati più fortunati, almeno ieri. Centro deserto, tante persone con le buste della spesa, di figli se ne è visti più che nei giorni prima, complice il ritorno del sole. C’è chi si è messo a far fare corse al bambino in via Piagentina, «ma sa che non deve avvicinarsi a nessuno», spiega il padre. Martina, in piazza Ferraris, porta Vittoria, 17 mesi, fuori in passeggino: «Le parole del sindaco mi hanno rassicurato». Ma con un videomessaggio, Nardella ribadisce: «La regola è: restate a casa, non approfittate del bel tempo per trasgredire, o per fare di una eccezione (la passeggiata

ndr) la regola. Non vanifichiamo i sacrifici fatti».La linea dura di Biffoni«Meglio avere bambini annoiati che bambini malati di coronavirus». Il sindaco di Prato Matteo Biffoni è categorico. Le richieste arrivate da parte di un gruppo di genitori che hanno scritto una petizione per lamentarsi della condizione dei figli costretti all’isolamento a causa dell’emergenza l’hanno fatto sbottare. Nella lettera i genitori chiedeva la possibilità di far uscire i bambini, singolarmente, con una persona adulta, un’ora al giorno: «È allucinante — la replica di Biffoni — che in piena emergenza qualcuno faccia uscite senza essere informato, che altri paragonino i bambini a un cane che ovviamente esce per fare i bisogni non sapendo usare il bagno. Certe dichiarazioni sono irrispettose per tutta la grandissima maggioranza di famiglie che hanno a cuore solo una cosa: la salute dei propri figli e dell’intera comunità. Quel che mi sconvolge — prosegue Biffoni— è che chi lancia questi messaggi dovrebbe sapere che siamo in mezzo a una pandemia mondiale».

Leggi di più: Corriere della Sera »

Fatto bene Le regole si rispettano e basta, bambini, adulti e anziani. Tutte le età hanno le loro esigenze e le loro difficoltà. È traumatico stare in casa per un bambino? Cara mamma pensa a quanto può essere traumatico per un anziano solo i sindaci dei piccoli comuni si stanno esaltando con questi decreti

Non pagare queste tipo di multa e basta No i ghe ariva mia Multa? Arrestateli! Deportateli! Rieducateli! 🛂⚠️ statodipolizia le attività motorie sono consentite era a 150m da casa Tanto poi tutti al supermercato appassionatente, come se non ci fosse un domani Ma duri èh!!! Meno usciamo da casa, prima usciremo da questa emergenza. Fermezza con tutti CODVID19

Vergogna per chi ha emesso sanzione. Far diventare dibattito pubblico il come e quando riaprire, potrebbe generare false aspettative nella cittadinanza a cui per ora si chiede un rigoroso : iorestoacasa Le conseguenze del dibattito prematuro in piena epidemia potrebbe sciaguratamente far allentare la guardia

Il come riaprire sia dibattito nella maggioranza di Governo, ma eviterei di farlo diventare dibattito pubblico che potrebbe generare false aspettative nella cittadinanza a cui per ora si chiede un rigoroso : iorestoacasa Le conseguenze potrebbero far allentare la guardia

Coronavirus, Mattarella: Europa intervenga prima che sia troppo tardi | Sky TG24 Coronavirus , l’appello di Mattarella: l'Europa intervenga prima che sia troppo tardi' Il presidente della Repubblica in un videomessaggio alla nazione ha auspicato che 'tutti comprendano appieno la gravità della minaccia per l’Europa'. ⬇️ A che serve questo presidente ? Ecco, intanto cominciate a retribuire degnamente chi opera nella sanità esponendosi in prima persona a contagi d'ogni tipo, mettendo a repentaglio la propria salute e i propri familiari costretti dover vivere in quarantena separati in casa. Da dieci anni no contratto rinnovato!

Coronavirus, il cibo non manca, c’è l’emergenza della distribuzione ai ceti più poveriFamiglie in povertà, precari, stagionali e soggetti che normalmente traggono il proprio reddito dall'economia “informale” e che oggi sono senza lavoro: il loro bisogno di cibo può sfociare in rabbia sociale Mancano i soldi. Occorre moneta nazionale e Banca d'Italia alle dipendenze del Tesoro. graziealcazzo Hanno solo anticipato il 66% di ciò che i comuni avrebbero avuto a maggio. Così costringono le persone all’umiliazione, bastava un accredito in conto corrente. GiuseppeConteIT GiorgiaMeloni FratellidItalia mgmaglie iorestoacasa iononlavoro partitaiva senzaprovvigioni

Coronavirus, un gioco che insegna ai bambini le regole dell’emergenza | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Coronavirus , un gioco che insegna ai bambini le regole dell’emergenza | Sky TG24

Ilsole24Ore @sole24oreEmergenza coronavirus: Il Sole Risponde: la diretta video dia retta a uno che conosce bene gli italiani:....si costruisca una mascherina Scusate approfitto della vostra ospitalità per fare la mia parte. Grazie 🙂💖 Venerdí 27 marzo ore 21.00 'Come Vivere Liberi da Ansia e Stress ai Tempi del COVID-19' Accesso libero. Canale Youtube Angie Claire Testai Italia Viva è al governo Non risultano obiezioni

La preghiera di Papa Francesco contro il Coronavirus | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo La preghiera di Papa Francesco contro il Coronavirus | Sky TG24 Quello che minaccia Dio si è dimenticato la croce. ....grande notizia...un buffone bianco vestito che parla al vento......

Alla fine del turno. I volti lividi e segnati di infermieri e medici in prima linea, eroi italiani'Ciò che stiamo vivendo è come un tatuaggio. Rimarrà per sempre'. In Italia sono più di 7100 gli operatori sanitari contagiati, più di 50 medici hanno perso la vita 🙏❤ 👏👏👏 Con tutto il rispetto ma chi ha i calli alle mani tutto l’anno perché lavora nelle acciaierie o fa altri lavori usuranti... anche basta con questo eroismo! Fanno il loro lavoro