Coronavirus, l'ospedale più antico del mondo dedica il suo compleanno ai protagonisti dell'emergenza

Coronavirus, l'ospedale più antico del mondo dedica il suo compleanno ai protagonisti dell'emergenza

21/06/2020 20.06.00

Coronavirus, l'ospedale più antico del mondo dedica il suo compleanno ai protagonisti dell'emergenza

Il Santa Maria Nuova di Firenze il 23 giugno compie 732 anni. Venne creato dal banchiere Portinari, padre della Beatrice amata da Dante

Pubblicato il21 Giugno 2020È a Firenze l'ospedale più antico del mondo ancora in attività: è il Santa Maria Nuova che martedì prossimo 23 giugno compie 732 anni dalla sua fondazione. E in questo momento così delicato per la sanità di tutto il mondo decide di celebrare la ricorrenza ricordando i protagonisti dell'emergenza Covid-19 attraverso una mostra fotografica di Massimo Sestini dedicata agli “Indispensabili infermieri". Perché è tutto il personale sanitario ad essere stato al centro dell'attualità in questi ultimi mesi. Svolgendo un ruolo primario nella battaglia contro il coronavirus. E trasformando reparti, ambulatori e terapie intensive in strutture predisposte per accogliere i malati acuti infettivi nel momento del massimo contagio.

Vaccini Covid, De Magistris a La7: 'In questo momento siamo tutti cavie, sapremo tra qualche anno cosa ci siamo messi nel braccio' Mascherine, c'è l'ipotesi di toglierle all'aperto dal 15 luglio Anche il ministro Speranza si è vaccinato: «Una grande gioia»

Da Beatrice a LeonardoLa cronaca della pandemia ha messo così in secondo piano la storia di questo luogo tanto speciale di cui in tanti ignorano l'origine. Fu creato il 23 giugno del 1288 quando il padre del banchiere Folco Portinari, padre della Beatrice amata da Dante, decise di ascoltare e seguire il consiglio della nutrice Monna Tessa che suggeriva di aprire una struttura dedicata alla cura dei malati. Il suo intento iniziale era quello di “lavare” i peccati che la credenza medievale attribuiva a chi avesse a che fare con il denaro. Una credenza che lasciò presto il posto alla concreta affermazione di una struttura sanitaria operativa oltre sette secoli. È qui che sono nate le Oblate, il primo esempio di suore ospedaliere. Ed è sempre qui che Leonardo Da Vinci effettuò le sue dissezioni anatomiche.

Un compleanno particolare«Quello che ci accingiamo a festeggiare è un compleanno molto particolare perché giunge al termine di una fase cruciale per l'intera umanità: la gestione dell'emergenza Coronavirus -spiega Giancarlo Landini, presidente della Fondazione Santa Maria Nuova Onlus -. Il nostro ospedale, forte della sua storia e del suo ruolo nella sanità fiorentina, ha saputo reagire prontamente e con ottimi risultati. Abbiamo dovuto fare appello a tutte le nostre risorse, ma ce l'abbiamo fatta. La città non ci ha mai fatto mancare il suo supporto. Ma posso altrettanto affermare che lavorare in questo ospedale, con 732 anni di magnifica operosità alle spalle, ci ha regalato e ci regala una carica speciale: ci fa sentire parte di una grande storia. Qui si riescono a compiere, in maniera più leggera e consapevole, i sacrifici necessari per raggiungere il successo». headtopics.com

©RIPRODUZIONE RISERVATAI perché dei nostri lettori“Un’informazione seria, libera, competente e autorevolecome quella de La Stampa merita un abbonamento.FrancescoI perché dei nostri lettori“Perché La Stampa è il quotidiano su cui ho imparato a leggere. La famiglia di mia mamma era di Torino. Una copia era sul tavolo, tutti i giorni.

Per me La Stampa è casa.PaolaI perché dei nostri lettori“informa senza distorcere i fatti, perché nella suasa prendere posizione autonoma anche a costo di andare contro corrente.FabrizioI perché dei nostri lettori“Da 50 anni sono un lettore de La Stampa. È il quotidiano che apprezzo perché è

equilibrato nei commenti, ha editoriali interessanti, giornalisti competenti Leggi di più: La Stampa »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

?ma nell' 'ospedale+antico del mondo', si curava la gente col mestiere+antico del mondo?!?😯

Coronavirus, il bollettino della Protezione civile del 20 giugnoLeggi su Sky TG24 l'articolo Coronavirus Italia, bollettino del 20 giugno: 238.275 casi totali, 49 morti in 24 ore Movida, Generale, Napoli .. sempre allo stesso PLATEAU siamo, solo in questo hanno giustamente forse (dico forse) esagerato con la prudenza Quindi lockdown? 🤡

Quasi un italiano su due non si vaccinerebbe contro il coronavirusIn Italia pensionati e studenti tra i motivati al vaccino. Scetticismo nella fascia tra i 35 e i 59 anni. Anche negli Stati Uniti un americano su tre non farebbe il vaccino Cazzi loro. Una bella autocertificazione per autopagarsi tutte le cure mediche in caso di covid Ma è ovvio che no. Fosse un virus letale almeno coglioni loro

Adottati durante l’emergenza coronavirus, ora i cani vengono restituiti ai canili o abbandonati: il caso IsraeleQuando è scattata l’emergenza coronavirus, in molte parti del mondo c’è stata una vera e propria corsa alle adozioni di cani. Dagli Stati Uniti al Belgio, dal Regno Unito alla Francia il numero di persone che si sono recate nei canili per avere un amico a quattrozampe è stato molto ... fulviocerutti ...e poi dicono che l'uomo è una delle peggiori bestie ! Sen non LA PEGGIORE IN ASSOLUTO 😠 21giugno buon inizio Estate2020 fulviocerutti

Dai mattatoi tedeschi ai mercati cinesi, il coronavirus torna a far paura - VanityFair.itFigli delle riaperture, quelli in Cina e in Germania sono focolai isolati e ristretti, ma fanno temere una possibile seconda ondata

Il coronavirus ha fatto sparire le chiacchiere di cortesiaOra che riprendiamo a incrociare i conoscenti, per caso al ristorante o presto si spera in spiaggia, certe vecchie care frasi sono diventate difficili da buttare lì a cuore lieve. «La pandemia ha ucciso lo small talk», ha scritto il new York Times Ecco appunto: andatevene a fanculo, voi e la vostra carta igienica Per colpa vostra! Meglio così...niente più ipocrisie.

Il nodo dei tempi: il 75% dei soldi dal 2023 - Il Fatto QuotidianoC’è la questione politica più generale – quanti soldi e quale rapporto tra sussidi e prestiti –, ma il dibattito sul Recovery Fund ne nasconde un’altra non meno importante: quando potranno essere spesi? “Non credo che si possano versare i fondi già quest’anno”, ha detto ieri Angela Merkel dopo il Consiglio Ue, sottolineando come l’accordo … Che importa? Con uno statista come GiuseppeConteIT sicuramente li convinceremo con una pacca sulla spalla 😂 É conte racconta sempre più balle agli italiani. E i creduloni grillini e piddini abbiano. Ignoranti ebeti invidiosi livorosi snob classisti.... Non erano un gran risultato ?