Coronavirus, l’Asl ferma il Napoli. Ma la Juve non ci sta: noi scendiamo in campo

Due positivi tra gli azzurri, campionato nel caos

04/10/2020 10.37.00

Coronavirus, l’Asl ferma il Napoli. Ma la Juve non ci sta: noi scendiamo in campo

Due positivi tra gli azzurri, campionato nel caos

Più che il focolaio, è scoppiato il bubbone. La decisione delle Asl campane di bloccare all’ultimo la trasferta del Napoli a Torino per il big-match di stasera non è solo il precedente che stoppa tutto e mette in crisi il protocollo sottoscritto dal calcio italiano per gestire i casi Covid, ma diventa anche il nuovo capitolo dell’infinita querelle tra Juventus e Napoli. In una vigilia sconvolta per l’isolamento che ha colpito prima i bianconeri (per due positività legate allo staff esterno) e poi gli azzurri (squadra bloccata prima del decollo per il timore che si propaghino i contagi dopo quelli di Zielinski ed Elmas), ieri è nato anche il braccio di ferro tra i due club sulla possibilità di disputare la sfida allo Stadium. Il Napoli non può presentarsi perché le Asl 1 e 2 di Napoli hanno impo

Lega, il capannone di Cormano venduto alla Lombardia film commission per 800mila euro? Fu comprato per mille euro - Il Fatto Quotidiano Mascherine, c'è l'ipotesi di toglierle all'aperto dal 15 luglio Salvini da Draghi per parlare di stato di emergenza e mascherine

sto l’isolamento domiciliare agli uomini di Gattuso per 14 giorni, fissando nuovi tamponi lunedì mattina, mentre la Juventus ha dichiarato pubblicamente che ci sarà ugualmente. «La prima squadra scenderà in campo per la gara Juventus-Napoli, domani alle 20.45, come previsto dal calendario della Lega di Serie A», ha comunicato il club bianconero poco dopo le 21 dopo una giornata ricca di colpi di scena e di situazioni inedite. Ora la palla passa alla Lega, che non si è ancora espressa e sta cercando di capire - parlando anche con i vertici politici - giurisdizione e competenze della stessa Asl su una decisione così clamoro

sa.La situazione è delicata: per Juve-Napoli si rischia il rinvio oppure la sconfitta a tavolino del Napoli, se questo non si presenterà allo Stadium. Per i bianconerila posizione è una sola: c’è un regolamento appena approvato che prevede il rinvio solo su richiesta del club (e per una sola volta) con almeno dieci giocatori positivi. Ovvero quel che è successo per Genoa-Torino, partita rimandata dopo il focolaio rossoblù (ieri ha toccato quota 22 tra calciatori e staff), mentre in questo caso la situazione è diversa. Sono due i giocatori azzurri positivi e la regola, mutuata dall’Uefa, prevede che bastano 13 calciatori “sani” per scendere in campo, altrimenti scatta il 3-0 a tavolino. Nel regolamento della Lega, però, si specifica «salvi eventuali provvedimenti delle Autorità statali o locali». Il punto è proprio questo, visto che le due Asl napoletane - competenti per la residenza dei calciatori azzurri - sono intervenute per bloccare un potenziale focolaio dopo Napoli-Genoa di domenica scorsa. Per “autorità locali", però, la Lega headtopics.com

intenderebbe le autorità del luogo dove si deve tenere l’evento sportivo che, per motivi di ordine pubblico legati all’epidemia, possono decidere di non autorizzare l’evento.Saranno ore frenetiche e potrebbe anche la maturare la decisione della Lega Serie A di non rinviare la partita e poi far decidere al giudice sportivo se si può applicare il 3-0 a tavolino. Un’eventualità dinanzi alla quale il club del presidente De Laurentiis presenterebbe ricorso, in considerazione del fatto che lo stop è arrivato da un'autorità sanitaria e non si possono violare le disposizioni legate alla salute pubblica. In questo modo la palla passerebbe anche e soprattutto alla Federcalcio, in una partita che rischia di essere sempre più complicata e avvelenata. Anche perché emergono nuovi particolari sulla questione. Nel documento della Asl che ha messo in fibrillazione l'intero calcio italian

o, infatti, non è esplicitato il divieto di partire per Torino, né è sancito che il gruppo squadra deve rimanere a casa con le proprie famiglie. Nella nota della Asl - riportata dall’Ansa - si parla correttamente di «isolamento volontario», ma l'azienda sanitaria, competente sul piano medico, non è tenuta ad esplicitare che giuridicamente il protocollo sugli atleti professionisti varato dal Ministero della Salute all'ultimo punto prevede la possibilità per i calciatori, a fronte della negatività del tampone, di scendere in campo e consentire il regolare svolgimento della gara. Salvo poi

riprendere il periodo di quarantena fino al termine previsto. Questa documentazione apre quindi un altro scenario e determina anche la possibilità di una sconfitta a tavolino per il Napoli, qualora non si presentasse a disputare il big match.La Juve aspetta e rimane in isolamento nell’hotel alla Continassa dopo i due casi di positività che non hanno coinvolto giocatori, staff tecnico e sanita

ri. Come da protocollo, i bianconeri sono stati richiamati (nelle partite casalinghe non c’è il ritiro) e sono stati messi in isolamento. Tutto il “gruppo squadra” si sottoporrà ai tamponi questa mattina, svolgerà la rifinitura e poi andrà allo Stadium, salvo diverse comunicazioni o eventuali nuove positività. Per questo motivo la presenza dei bianconeri con le rispettive nazionali è fortemente a rischio: da Ronaldo a Bonucci, infatti, questi potrebbero restare a Torin headtopics.com

Scarpinato: 'Il depistaggio su via D'Amelio è ancora in corso' Caso AstraZeneca, bocciate Regioni e Cts: gli italiani salvano solo Draghi e Figliuolo I Maneskin sul New York Times: 'Conquisteranno il mondo?'

o.I perché dei nostri lettori“Mio padre e mia madre leggevano La Stampa, quando mi sono sposato io e mia moglie abbiamo sempre letto La Stampa, da quando son rimasto solo sono passato alla versione digitale. È un quotidiano liberale e moderato come lo sono io.

MarioI perché dei nostri lettori“Perché mio papà la leggeva tutti i giorni. Perché a quattro anni mia mamma mi ha scoperto mentre leggevo a voce alta le parole sulla Stampa.Perché è un giornale internazionale.Perché ci trovo le notizie e i racconti della mia città.

Paola, (TO)I perché dei nostri lettori“Leggo La Stampa da quasi 50 anni, e ne sono abbonato da 20.Pago le notizie perché non siano pagate da altri per meche cerco di capire il mondo attraverso opinioni autorevoli e informazioni complete e il più possibile obiettive. La carta stampata è un patrimonio democratico che va difeso e preservato.

AnonimoI perché dei nostri lettori“Ho comprato per tutta la vita ogni giorno il giornale. Da due anni sono passato al digitale. Abito in un paesino nell'entroterra ligure: cosa di meglio, al mattino presto, di.... un caffè e La Stampa? La Stampa tutta, non solo i titoli....E, headtopics.com

visto che qualcuno lavora per fornirmi questo servizio, trovo giusto pagare un abbonamento. Leggi di più: La Stampa »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Alla Juventus basta solo avere i tre punti della salute non gli frega un cazzo La società bianconera è arrogante. Ma quello che fa inorridire è l’assenza di un autorità dello Stato, al di sopra di Federcalcio e Club, che dia uno STOP alle partite davanti a un problema grave com’è quello del COVID19 .

Da interista che odia la Juve dico che questa volta i bianconeri fanno benissimo: basta con la farsa, se il Napoli si rifiuta di scendere in campo perde a tavolino ed amen e se questi tre punti fossero decisivi per lo scudetto pazienza, ma non si ferma il mondo per la tosse. Ennesima sceneggiata napoletana... milik parte x la polonia, il milan gioca senza ibra e non fa piazzate borboniche... bah...

Ma si può uno dice a e l'altro b..che vergogna!!! Scendere a questi mezzucci per 3 punti è molto triste Da juventino dico che la Juve si comporta malissimo e fa anche schifo se approfitta della situazione non certo voluta dal Napoli! Spero sia chiaro a tutti che già da 4 mesi tutte le ASL di tutta Italia di fronte alla segnalazione di un positivo ne identificano i contatti stretti e dispongono l’isolamento fiduciario, e che questa situazione sia regolata dal protocollo FIGC. Il resto è solo Mario Merola.

Solidarietá targata juventus...😜 Causa forza maggiore non esiste a Torino?

Coronavirus, positivo il giocatore del Napoli Piotr ZielinskiLeggi su Sky TG24 l'articolo Coronavirus, Napoli: positivi il giocatore Piotr Zielinski e un membro dello staff Addirittura

Vergogna!! La juve segue le regole della Lega, sennò finisce al solito a tarallucci e vino L’ASL ha consigliato l’isolamento volontario. E bravi coglioni prezzolati! Ma che vuol dire la Juve non ci sta? La Juve fa quello che dice la Lega Occhio che la Asl non ha fermato nulla. Di questo passo rischiate di fare la fine di CorSport

Vi cito solo Lecce Napoli primavera Salernitana Chievo Verona e il Benevento . Come mai tutto ok in questo caso ? Sempre di squadre della Campania si tratta. Napoli un nome una garanzia di scorrettezza e antisportività Il calcii al disopra della legge, come i l governo Non capisco si sentono superiori all'asl? Oltre le leggi dello stato? Non gli bastano quelle dello sport?

Coronavirus in Campania, Asl blocca il Napoli: no trasferta a TorinoLeggi su Sky TG24 l'articolo Coronavirus in Campania, calcio: Asl blocca il Napoli, no alla trasferta a Torino 🤣😭🤣😭🤦🏻‍♂️🤦🏻‍♂️🤦🏻‍♂️👊🏿👊🏿👊🏿🇮🇹 KIVESTRAMUORT l'asl 🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣

Articolo incompleto mancano diversi passaggi

Coronavirus, un positivo nell'Atalanta. Il Napoli attende terzo giro di tamponi prima di partire per Torino - Il Fatto QuotidianoLa minaccia del Covid incombe sul campionato di calcio. Dopo i casi del Genoa e in minor quantità del Napoli il coronavirus torna a colpire l’Atalanta. La società lombarda in una nota comunica che “in seguito ai test effettuati, è stato rilevato un caso di positività al Covid 19 a bassa carica virale all’interno del …

Pirlo aspetta l’amico Gattuso: “Juve-Napoli si gioca. Ci sono le regole e non vedo problemi”Il tecnico bianconero non teme l'effetto Covid sul big-match dello Stadium («C'è più paura ad andare in giro») e dribbla il mercato con il possibile arrivo di Chiesa Il cinismo della Lega! Gli interessi della casta soprattutto!

Napoli, dopo Zielinski si temono altri positivi. E domenica la JuveIl secondo giro di tamponi tra gli azzurri rileva i primi positivi. Si teme per il terzo, sabato. Intanto per prudenza il c.t. Mancini non chiama Meret e Di Lorenzo

Chi è l’anti-Juve? L’Inter ha basi solide, l’Atalanta è scientifica, il Napoli completoLa differenza delle sfidanti è che sono squadre compiute, mentre i bianconeri sono rinnovati a partire dal pensiero di chi li guida: Pirlo si è complicato la vita, Conte perde poche partite, i bergamaschi sono pronti Quest'anno non c'è mordente...dobbiamo vincere il morbo altro che, il campionato.