Coronavirus, donate 1.300 uova di Pasqua ai bambini di Codogno. Il Sindaco: 'Grazie alle aziende. Uno sforzo, ma ne è valsa la pena' - Il Fatto Quotidiano

Coronavirus, donate 1.300 uova di Pasqua ai bambini di Codogno. Il Sindaco: “Grazie alle aziende. Uno sforzo, ma ne è valsa la pena”

05/04/2020 19.21.00

Coronavirus, donate 1.300 uova di Pasqua ai bambini di Codogno. Il Sindaco: “Grazie alle aziende. Uno sforzo, ma ne è valsa la pena”

I bambini di Codogno oggi hanno ricevuto una dolce sorpresa: un uovo di Pasqua per ciascuno. Al 43esimo giorno di quarantena, i più piccoli costretti a stare in casa senza poter vedere i loro amici e compagni di classe sono tornati a sorridere grazie a un dono. A rallegrare la giornata dei bambini codognesi ci …

1.372 uovadi cioccolato al Comune. Un gesto inatteso che ha stupito l’amministrazione comunale e il sindacoFrancesco Passeriniche da quando è iniziata l’emergenza sanitaria è 24 ore su 24 accanto ai suoi concittadini.Una volta arrivate le uova si è messa in moto la macchina del

Morti in Rsa e ospedali: i pm di Bergamo convocano Fontana e l’assessore Gallera Uccise il padre per difendere la madre: archiviate le accuse Lombardia, 58 decessi nelle ultime 24 ore. A Milano città 41 nuovi casi

Centro operativo comunaleper distribuire casa per casa il regalo evitando qualsiasi tipo di assembramento in paese. Grazie al coordinamento con laPrefettura, la squadra dellaProtezione civilecon i volontari civici hanno consegnato il dono a ogni bambino tra i tre e gli undici anni. I distributori (un’ottantina di persone) si sono organizzati disponendosi in otto punti della città da cui sono partiti per portare le uova alle famiglie. Ciascun volontario, munito dei

dispositivi di protezionee di una pettorina di riconoscimento, ha suonato alla porta di casa dei bambini facendosi riconoscere e portando, oltre all’uovo, un augurio pasquale. Una sorpresa particolarmente gradita dalle famiglie e dai bambini.“È stato un ulteriore sforzo – spiega il primo cittadino di Codogno – ma

ne è valsa la pena. Abbiamo portato le uova in ogni casa anche se non sappiamo se tutti festeggiano la Pasqua. Inoltre, ci siamo impegnati a far avere il dono anche a quei bambini che, magari, non erano presenti al momento della consegna, perché figli di genitori separati. È un premio per i miei cittadini più piccoli che come gli adulti da quando è cominciata la quarantena stanno collaborando affinché tutto possa andare bene. Abbiamo voluto portare un po’ di spensieratezza e di normalità in un territorio che da oltre un mese vive il dramma del

coronavirus”.Passerini è riconoscente soprattutto nei confronti delle persone che hanno dedicato il loro tempo in maniera gratuita: “Abbiamo un sistema di volontariato in grado di fare un’assistenza alla popolazione tout court. In questo mese non ci siamo occupati solo di fornire

spesa e medicinalia chi non poteva uscire, ma ci siamo preoccupati di trovare l’elettricista, l’addetto agli ascensori in caso di bisogno, il marmista. Anche le cose più ovvie non lo erano più nel periodo della zona rossa”.Il sindaco ha parole di elogio anche per la popolazione che continua a rispondere in modo “serio e responsabile”, ma soprattutto pensa ancora una volta ai sanitari dell’

ospedale di Codogno: “Venerdì prossimo, grazie al dono di una pasticceria della zona, porteremo loro un grande uovo di cioccolato. Sarà il nostro augurio di Pasqua. Lo consegneremo simbolicamente al direttore sanitario ma sarà per tutti”.

Calenda: 'Recovery Plan proposto da Conte? Solo retorica, questa maggioranza non è in grado di realizzarlo' - Il Fatto Quotidiano Medici specializzandi in piazza, intervengono i deputati di Lega e FI e loro li contestano: 'Avete devastato la sanità, vergogna' - Il Fatto Quotidiano Il decreto Rilancio aumenta le vendite di biciclette del 60%

Prima di continuareSe sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.Grazie,Diventa sostenitoreSei arrivato fin quiSe sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana. Leggi di più: Il Fatto Quotidiano »

Umanità, empatia.. di questo abbiamo tanto bisogno. Vorrei sapere chi le ha donate, perché quando sarà il momento, ne compreremo almeno 1300 in più. Finitela di leccare il culo alle coop francesi. Sarebbe stato meglio che il 'governo' avesse mandato materiale sanitario...

Coronavirus, stop alla didattica online durante le vacanze di Pasqua | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Coronavirus, stop alla didattica online durante le vacanze di Pasqua | Sky TG24 Ma le vacanze di che? Mah!!! Assurdo. Già sono ignoranti gli studenti, studiano poco.. addirittura vacanza di Pasqua considerando che stanno a mezzo servizio da febbraio?!!!! E questa è l'Italia dei fancazzisti!!! COVID19 iorestocasa covid_19italia CoronavirusPandemic Per quello che l'hanno fatte le lezioni on line tra internet e collegamenti inesistenti e giga esauriti e nella ricerca impossibile di internet libero molti ragazzi praticamente non hanno fatto nulla poi i ministri di vantano di avere un paese digitalizzato auguri

Coronavirus, Salvini vuole chiese aperte a Pasqua: 'La scienza da sola non basta: serve anche il buon Dio'Coronavirus, Salvini vuole chiese aperte a Pasqua: 'La scienza da sola non basta: serve anche il buon Dio' [aggiornamento delle 22:27] salvinisciacallo matteosalvinimi L’Italia è una Nazione LAICA. ...da miracolato!

Uova di Pasqua, i migliori siti per acquistarle online e riceverle direttamente a casaCreative, fruttate e di design. Ma anche tradizionali: ossia fondenti, al latte e bianche. Sono le uova di Pasqua del 2020 che, dato che le festività

Colomba di Pasqua 2020: le migliori da ricevere a casa - VanityFair.itLe colombe volano fino a casa per salvare la Pasqua, grazie all’e-commerce. Ecco quali scegliere, chi le spedisce e fino a dove 🥰🥰

Papa Francesco: Riscoprire la Pasqua nelle nostre “Chiese domestiche”Questa sarà una Pasqua diversa, dettata dall’emergenza del COVID2019 a livello planetario. Un programma delle celebrazioni che quest’anno cambia. Intervista a Don Carlo De Marchi

Pranzo di Pasqua a domicilio, i migliori ristoranti che consegnano menu pronti a Milano a RomaDalla tradizione al sushi creativo, alcuni suggerimenti per una Pasqua sfiziosa Tripadvisor non vede l'ora.