Colpo Fiorentina, al Bologna non riesce la rimonta: viola quinti

I viola conquistano il derby dell'Appennino e volano in zona Europa

Bolognafiorentina, Bologna Fiorentina

05/12/2021 16.32.00

Troppa Fiorentina per il Bologna: finisce 2-3 e i viola volano al quinto posto BolognaFiorentina

I viola conquistano il derby dell'Appennino e volano in zona Europa

5 dicembre- BOLOGNASuperiore, e per questo vincente dopo quattro kappaò di fila in trasferta e nonostante un 2-3 (di Hickey, con deviazione di Odriozola) che ha acceso speranze vane nel Bologna. La Fiorentina di Italiano domina in lungo, in largo, nello stretto e nel risultato un Bologna pensato, per l’occasione, male: perché senza Arnautovic Sinisa Mihajlovic ha puntato su Barrow centravanti autore sì di un eurogol ma anche troppo leggero per poter reggere urti contro i difensori viola e tenere alto un pallone quasi “nascosto” dai viola per praticamente trequarti di gara. Così, la partita è stata quasi a senso unico, eccezion fatta per quella fiammata alla fine del primo tempo in cui i rossoblù hanno agguantato il momentaneo pareggio e il colpo di Hickey deviato appunto da Odriozola per il 2-3. Gestione, sempre un uomo libero, duelli vinti, miglior condizione: la Fiorentina si è garantita la vittoria in un derby dell’Appennino che a questo punto la lancia in corsa per l’Europa. I gol di Maleh, Biraghi (impeccabile punizione mancina, alla Mihajlovic) e Vlahovic (rigore su scriteriata uscita di Skorupski su Gonzalez) hanno scavato il solco.

Starbucks a Milano, chiudono i locali di Turati e di Porta Romana: conti in rosso

40’ viola, poi…—  Italiano sceglie inizialmente Sottil e Gonzalez (a destra) come paladini di Vlahovic, mentre Mihajlovic (senza Arnautovic) conferma bene o male la squadra che ha battuto la Roma dall’infortunio di Arna in poi, quindi con Barrow Falso-9 (perché 9 non è) con alle spalle Soriano e Sansone: unico cambio a sinistra, Dijks al posto di Hickey. La Fiorentina arrivava da quattro ko di fila in trasferta, il Bologna da quattro vittorie nelle ultime cinque gare: l’inizio, e durerà 40’, è tutto viola. Il Bologna si comprime troppo, la scelta-Barrow davanti contempla l’incapacità di tenere un pallone alto e di vincere i duelli aerei, così la Fiorentina prende palla e quasi non la mostra più. Le occasioni non nascono (tiro fuori di Gonzalez e tacco out di Sansone smorzato da un fuorigioco che non c’è) ma è la squadra toscana a gestire, giocare, fare. Il Bologna resta troppo basso e appena si disunisce un attimo ecco il vantaggio viola: duetto Odriozola-Gonzalez sulla destra con quest’ultimo che crossa in maniera tagliente in mezzo all’area, Maleh (nato a venti chilometri da qui, Castel San Pietro) arriva (Soriano se lo dimentica) e vantaggio meritato per una squadra che fino s lì, con pressing alto e un uomo sempre libero in mezzo, ha messo il Bologna alle corde e in rincorsa. Il tutto, però, succede fino al 40’: perché per la seconda volta il Bologna riesce a uscire dal pressing di Italiano, Soriano libera Svanberg che cavalca senza opposizioni, palla perfetta sull’altra lato dell’area per Barrow che, libero da Milenkovic (altrove), batte di interno sinistro al volo sotto la traversa un 1-1 imprendibile. Due gol di fattura mirabile e reazione bolognese con una fiammata ad un primo tempo molto viola.

LEGGI ANCHEUno-due—  

Leggi di più: La Gazzetta dello Sport »

Rai 2 HD - Rai Sport

Diretta Rai 2 HD

Si ma l'assist a Leao?

Colpo Fiorentina al Dall'Ara, 3-2 al BolognaBologna-Fiorentina 2-3, gol e highlights. Show al Dall'Ara, viola al 5° posto SkySport SkySerieA SerieA BolognaFiorentina Bologna Fiorentina

Bologna-Fiorentina 2-3: con Maleh, Biraghi e Vlahovic la Viola sorpassa la RomaLa squadra di Italiano sale al quinto posto approfittando del ko dei giallorossi. Per Mihajlovic terzo ko in 4 gare

Prato, 72enne uccide la moglie con un fucile da caccia e poi si toglie la vitaL’uomo avrebbe sparato al petto della coniuge 76enne. La scoperta dopo l’allarme lanciato dai parenti che non riuscivano più a mettersi in contatto

Berlusconi al Quirinale? C'è il sì dell'Udc. Tajani: 'La condanna non è un problema'. Ma Salvini: 'Lavoro per scelta unanime, non di parte' - Il Fatto QuotidianoBerlusconi al Quirinale? C’è il sì dell’Udc. Tajani: “La condanna non è un problema”. Ma Salvini: “Lavoro per scelta unanime, non di parte” Che merda di paese che dobbiamo vivere Per l'amore del cielo cosísi siamo al degrado totale

Umano: il grande ritorno degli Eugenio in Via Di GioiaDopo l'incursione a Sanremo 2020, al Premio della Critica e al successo virale di Eurovision in Turin, la band torna con un nuovo singolo e un nuovo album di prossima uscita

Come nasce, cresce e si consacra un'icona: Chanel N°5«Il profumo è l’accessorio di moda basilare, indimenticabile, non visto, quello che preannuncia il tuo arrivo e prolunga la tua partenza»