Cig e quarantena, nel decreto fiscale 1,5 miliardi per la proroga

Cig e quarantena, nel decreto fiscale 1,5 miliardi per la proroga

26/09/2021 18.13.00

Cig e quarantena, nel decreto fiscale 1,5 miliardi per la proroga

C’è la necessità di rifinanziare almeno fino al 31 dicembre 2021 la cassa integrazione d’emergenza

norma sulla quarantena, che coprirà il pregresso e tutto il periodo fino al 31 dicembre, termine attualmente previsto per lo stato d’emergenza. Con circa 900 milioni di euro si risolve così un problema applicativo che aveva reso impossibile il pagamento degli stipendi dei lavoratori in quarantena. Nello stesso provvedimento d’urgenza, si dovrebbe anche intervenire per assicurare la continuità occupazionale di 100mila lavoratori in somministrazione, messa a rischio da qui a fine anno dal decreto Agosto del 2020. La proposta normativa è quella di eliminare la scadenza del 31 dicembre 2021 per i lavoratori assunti a tempo indeterminato dalle agenzie per il lavoro, inviati in missione nelle aziende a tempo determinato. Si ripristina dunque, senza una scadenza temporale, la possibilità per «tali lavoratori di essere inviati in missione sia a tempo indeterminato che a termine presso gli utilizzatori senza obbligo di causale o limiti di durata», come stabilito già dalla circolare del ministero del Lavoro 17 del 2018.

​Ciclismo. Mondiali pista, Italia oro in inseguimento maschile Il Lussemburgo legalizzerà il consumo, la produzione e il commercio della cannabis per tutti i maggiorenni. È il primo Paese in Europa Ciclismo: mondiali pista; Italia oro nell'inseguimento squadre - Ciclismo

Il nodo CigNel pacchetto, e in attesa della riforma complessiva di cig e sussidi rinviata in legge di Bilancio, si pensa anche diinserire altre 8/9 settimane di cassa gratuite, fino a dicembre, per gestire l’uscita “graduale” dal blocco dei licenziamenti, sulla scorta di quanto fatto a fine giugno quando è terminato (tranne per il settore tessile-moda) il blocco degli atti di recesso nei settori industria e costruzioni. Le 8/9 settimane - per chi ha esaurito o sta per esaurire entro ottobre l’ammortizzatore - sarebbero accompagnate, è l’auspicio dell’esecutivo, da una sorta di “impegno” da parte delle imprese a utilizzarle tutte (assieme agli altri strumenti di sostegno al reddito vigenti) prima di procedere ai licenziamenti. Queste 8-9 settimane gratuite, secondo le prime stime, costerebbero 4-500 milioni.

Leggi di più: IlSole24ORE »

Green pass, a Roma 12 arresti: anche vertici di Forza Nuova

Leggi su Sky TG24 l'articolo Green pass, a Roma 12 arresti: anche vertici di Forza Nuova

E chi le paga questi ,5 miliardi. ?

Nucleare, il Governo britannico vuole le quote cinesi delle centrali in SuffolkIl business secretary Kwasi Kwarteng spinge per subentrare nel 20% di Sizewell C, la centrale nel Suffolk frutto della joint venture con i francesi di Edf

Fondi pensione e Casse, 23 miliardi per rilanciare l’economia realeLa quota di patrimonio allocata nei fondi di private capital sale al 16%, ma resta lontana dal 22% mondiale e gonfiata dal mattone

Si finge agente per far fuggire spacciatore, una denuncia nel MilaneseLeggi su Sky TG24 l'articolo Si finge agente per far fuggire spacciatore, una denuncia nel Milanese

Alex Schwazer, Ciro Ferrara e Victoria Cabello, ecco i nuovi concorrenti di «Pechino Express»Sono state scelte le coppie dei concorrenti che a giorni partiranno per le riprese della prossima edizione, la prima targata Sky, in onda nel 2022

Coronavirus in Italia e nel mondo: news di oggi 26 settembre. LIVELeggi su Sky TG24 l'articolo Covid, news. Domani decisione su riduzione quarantena nelle scuole e capienza eventi LIVE ..a causa di poco più di un'influenza! ..e quanti morti? Quanti dei morti oltre la media sono dovuti a tutto ciò? la responsabilità di tali morti ricade per intiero sulle folli decisioni politiche adottate e che ancora non vengono cancellate... Non inventate scuse tutti questo è successo per decisioni cervellotiche da parte di incapaci

Covid, 22 morti in 2 Rsa nel Potentino: rinvio a giudizio per tre personeLe persone coinvolte, che gestivano e dirigevano le due strutture di Marsicovetere e Brienza, sono imputate di epidemia colposa, omicidio plurimo, circonvenzione di incapace. Prima udienza il 17 novembre