Ciclismo, Cosimo Cito

Ciclismo, Amstel Gold Race: vittoria al millimetro per Van Aert

Ciclismo, Amstel Gold Race: vittoria al millimetro per Van Aert

18/04/2021 19.33.00
Ciclismo, Cosimo Cito

Ciclismo , Amstel Gold Race: vittoria al millimetro per Van Aert

Il fiammingo della Jumbo-Visma ha battuto sul traguardo l'inglese Pidcock, ma per minuti dopo l'arrivo a dominare è stata l'incertezza. Sbar…

Wout Van Aert, 26 anni (ansa)Il fiammingo della Jumbo-Visma ha battuto sul traguardo l'inglese Pidcock, ma per minuti dopo l'arrivo a dominare è stata l'incertezza. Sbaragli, settimo, il migliore degli italiani. Vos vince la gara femminile con Paladin quinta e Longo Borghini ottava

Cinque azzurri (e tutto il Galles) si inginocchiano prima del fischio di inizio: non era mai successo Primarie a Roma e Bologna, Letta e il Pd: «Grande affluenza, una festa della democrazia» Giustizia, l'attacco di Marta Cartabia: “Crisi di credibilità e fiducia, ci vorrebbero tanti Livatino”

18 Aprile 2021L'Amstel Gold Race parla fiammingo, ma per un soffio.Wout Van Aertha vinto la Classica olandese al fotofinish sull'inglese Tom Pidcock e per lunghi minuti, complice un ingannevole fermo immagine del traguardo mandato in onda a ripetizione dalla regia internazionale, sul traguardo di Berg en Terblijt ha dominato l'incertezza. Una vittoria davvero millimetrica per il 26enne della Jumbo-Visma, al quarto successo stagionale dopo le due tappe alla Tirreno-Adriatico e la Gand-Wevelgem. Una sfida tra crossisti: anche il giovane Pidcock, vincitore del Giro U23 nel 2020, è tra i più forti al mondo nel fuoristrada e, come Van der Poel, sarà tra i protagonisti a Tokyo della prova di mountain bike. E mercoledì, nella Freccia del Brabante, in uno sprint praticamente indentico, aveva vinto Pidcock su Van Aert.

La garaUn percorso ripetuto tredici volte, noioso come pochissimi altri e totalmente a porte chiuse, non ha incoraggiato né lo spettacolo, né azioni ardite. L'ultimo passaggio sul Cauberg e soprattutto il falsopiano successivo hanno risolto la questione. Lì si è formato il gruppetto a tre composto da Van Aert, Pidcock e dal tedesco Schachmann. Un vantaggio mai superiore ai 20" su un gruppo più folto, ma difeso ottimamente dai tre negli ultimi 15 km, che comprendevano anche l'ultimo passaggio sul Bemelerberg. Solo Schachmann, sentendosi battuto allo sprint, ha tentato la soluzione da finisseur ma è stato stoppato dagli altri due. Per millimetri Van Aert aveva perso da Van der Poel il Giro delle Fiandre 2020. Stavolta la fortuna gli ha dato una mano decisiva. Per i colori italiani, buona prova per Kristian Sbaragli, 7° all'arrivo. Trentin, pur nel gruppo buono, è finito più indietro. Le Classiche delle Ardenne proseguiranno in settimana con la Freccia Vallone (mercoledì) e si chiuderanno domenica con la Liegi-Bastogne-Liegi. Sul percorso si è rivisto, nelle vesti di spettatore, anche Tom Dumoulin, che a inizio stagione ha annunciato la volontà di prendersi un periodo di pausa dalle corse. headtopics.com

Tra le donne successo di Marianne VosLa giornata trionfale della Jumbo-Visma aveva avuto un prologo nella gara femminile con la vittoria dell'olandese Marianne Vos, che allo sprint aveva battuto le connazionali Vollering e Van Vleuten. Brava, ma sfortunata Elisa Longo Borghini, nettamente la migliore in salita, costretta però dopo l'ultimo Cauberg a tirare i remi in barca per la scomoda compagnia della polacca Niewiadoma. La piemontese ha comunque chiuso ottava, preceduta anche dall'ottima Soraya Paladin, quinta e migliore delle italiane.

Leggi di più: la Repubblica »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.